-1°

13°

EMILIA ROMAGNA

Partono i saldi, ma acquisti ancora in calo

Spesa media inferiore ai 200 euro a famiglia, solo il 35% delle famiglie farà acquisti

Saldi invernali

Saldi invernali

Ricevi gratis le news
0

 

Ancora previsioni nere in EMILIA ROMAGNA sul fronte dei consumi delle famiglie. In base alle stime del Codacons, l’associazione dei consumatori che ogni anno diffonde i dati ufficiali sull’andamento delle vendite durante il periodo di sconti, i prossimi saldi invernali in partenza in regione il 4 gennaio faranno segnare numeri negativi.
Allo stato attuale – spiega l’associazione – solo il 35% delle famiglie dell’Emilia Romagna prevede di fare qualche acquisto durante gli sconti. Le vendite sul territorio in regime di saldi segneranno una riduzione media compresa tra il -10 e il -15% rispetto ai precedenti saldi invernali, e la spesa media delle famiglie durante gli sconti non supererà quota 200 euro.
“Far partire i saldi subito dopo Natale è una scelta suicida, perché i portafogli dei consumatori sono stati svuotati dalle spese per le festività natalizie e di Capodanno – spiega il Presidente Carlo Rienzi – Tutti gli indicatori economici ci dicono poi che le famiglie hanno drasticamente tagliato i consumi addirittura nel settore alimentare, e rinunciano del tutto ai beni non indispensabili. I saldi diventano quindi sempre più un lusso per ricchi e non a caso – prosegue Rienzi – gli unici negozi che nonostante la crisi registrano vendite positive sono le boutique d’alta moda”.
Come ogni anno il Codacons diffonde in regione il decalogo con i 10 consigli d’oro per evitare fregature durante i saldi e fare acquisti in tutta sicurezza:

1) Conservare sempre lo scontrino: non è vero che i capi in svendita non si possono cambiare. Il negoziante è obbligato a sostituire l'articolo difettoso anche se dichiara che i capi in saldo non si possono cambiare. Se il cambio non è possibile, ad esempio perché il prodotto è finito, avete diritto alla restituzione dei soldi (non ad un buono). Si hanno due mesi di tempo, non 7 o 8 giorni, per denunciare il difetto.

2) Le vendite devono essere realmente di fine stagione: la merce posta in vendita sotto la voce "Saldo" deve essere l'avanzo di quella della stagione che sta finendo e non fondi di magazzino. Stare alla larga da quei negozi che avevano gli scaffali semivuoti poco prima dei saldi e che poi si sono magicamente riempiti dei più svariati articoli. È improbabile, per non dire impossibile, che a fine stagione il negozio sia provvisto, per ogni tipo di prodotto, di tutte le taglie e colori.

3) Girare. Nei giorni che precedono i saldi andare nei negozi a cercare quello che interessa, segnandone il prezzo; si può così verificare l'effettività dello sconto praticato ed andare a colpo sicuro, evitando inutili code. Non fermarsi mai al primo negozio che propone sconti ma confrontare i prezzi con quelli esposti in altri esercizi.

4) Consigli per gli acquisti. Cercare di avere le idee chiare sulle spese da fare prima di entrare in negozio: così si è meno influenzabili dal negoziante e si corre meno il rischio di tornare a casa colmi di cose, magari anche a buon prezzo, ma delle quali non si aveva alcun bisogno. Valutare la bontà dell'articolo guardando l'etichetta che descrive la composizione del capo d'abbigliamento (le fibre naturali ad esempio costano di più delle sintetiche). Pagare un prezzo alto non significa comprare un prodotto di qualità. Diffidare dei marchi molto simili a quelli noti.

5) Diffidare degli sconti superiori al 50%, spesso nascondono merce non proprio nuova, o prezzi vecchi falsi (si gonfia il prezzo vecchio così da aumentare la percentuale di sconto ed invogliare maggiormente all'acquisto). Un commerciante, salvo nell'Alta moda, non può avere, infatti, ricarichi così alti e dovrebbe vendere sottocosto.

6) Servirsi preferibilmente nei negozi di fiducia o acquistare merce della quale si conosce gia' il prezzo o la qualita' in modo da poter valutare liberamente e autonomamente la convenienza dell'acquisto.

7) Negozi e vetrine. Non acquistare nei negozi che non espongono il cartellino che indica il vecchio prezzo, quello nuovo ed il valore percentuale dello sconto applicato. Il prezzo deve essere inoltre esposto in modo chiaro e ben leggibile. Controllare che fra la merce in saldo non ce ne sia di nuova a prezzo pieno. La merce in saldo deve essere separata in modo chiaro dalla "nuova". Diffidare delle vetrine coperte da manifesti che non vi consentono di vedere la merce.

8) Prova dei capi: non c'è l'obbligo. È rimesso alla discrezionalita' del negoziante. Il consiglio è di diffidare dei capi di abbigliamento che possono essere solo guardati.

9) Pagamenti. Nei negozi che espongono in vetrina l'adesivo della carta di credito o del bancomat, il commerciante è obbligato ad accettare queste forme di pagamento anche per i saldi, senza oneri aggiuntivi.

10) Fregature. Se pensate di avere preso una fregatura rivolgetevi al Codacons, oppure chiamate i vigili urbani.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'escursione in Appennino e il sorpasso azzardato vincono le iniziative "Gazzareporter". E ora... mandateci le "Curiosità parmigiane"

DAI LETTORI

Gazzareporter: vincono l'Appennino e il sorpasso azzardato. E ora, "Curiosità parmigiane" Foto

Sette calciatrici che vanno in... rete:  Sara Gama

L'INDISCRETO

Sette calciatrici che vanno in... rete

Via Reggio: il 14esimo compleanno del Jamaica Pub - Ecco chi c'era alla festa: foto

PGN

Via Reggio: il 14esimo compleanno del Jamaica Pub Ecco chi c'era alla festa: foto

Notiziepiùlette

"Antonia" la custode della tradizione di Parma

CHICHIBIO

"Antonia", la custode della tradizione di Parma

1commento

Lealtrenotizie

Tornano nel negozio che avevano già derubato. E prima dell'arresto picchiano il personale

via d'azeglio

I ladri tornano nel negozio "del delitto". E prima dell'arresto picchiano il personale

12 tg parma

Travolto in bici lungo via San Leonardo, gravissimo un 44enne Video

guardia di finanza

False fatture per 10 milioni, imprenditore reggiano denunciato. Coinvolte 55 aziende, anche a Parma

GATTATICO

Ritrovate le preziose chitarre da collezione rubate a Felino

1commento

allerta siccità

Siccità al Nord, riserve idriche ancora solo per un mese

Anbi, se non pioverà problemi molto seri; neve è grande assente

via sidoli

Tenta il suicidio con 200 pastiglie: salvato dai poliziotti allertati da un'amica

CANTIERE

Il PalaRaschi tornerà ad avere 3000 posti

4commenti

SALA

Carabinieri da Csi: arrestano il ladro analizzando le tracce di sangue

1commento

12 tg parma

Faggiano a Bar Sport:"L'umore non è dei migliori ma non possiamo abbatterci" Video

calcio giovanile

Giocatore del Vicofertile preso a pugni, squadra ritirata

SOLIGNANO

Addio a Sandro Masotti

Solo 11 nozze

A San Secondo non ci si sposa più

FIDENZA

Lorenzo, da «Quelli che il D'Annunzio» a Montalbano

Il personaggio

Laura Gemma Pioli, youtuber del grande calcio a Londra

La storia

Ermanno Cuoghi, lo «scudiero» di Niki Lauda

Intervista

Roberto Tagliavini: «La gioia (e l'ansia) di tornare a Parma»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il clima d'odio: un'altra battaglia per Greta

di Francesco Monaco

SERIE A

Tre sondaggi... in uno per votare "i migliori" del Parma di questa stagione

ITALIA/MONDO

depistaggi

Cucchi: rischio processo per otto carabinieri, tra cui due ufficiali

Orrore

India, 12enne violentata e decapitata da fratelli e zio

SPORT

sport

Tragedia nel nuoto: è morto Kenneth To, 26 anni, aveva vinto 4 medaglie mondiali

L'INTERVISTA

Jarno Trulli: "In Formula 1 il talento non basta"

SOCIETA'

cinema astra

La prima visione del docu-film sul “Màt” Sicuri

12 tg parma

Una settimana di arte per tutti con Enrico Valenti, il papà dei pupazzi tivù Video

MOTORI

ANTEPRIMA

Ecco T-Cross, il piccolo Suv di Volkswagen

MOTORI

Techroad: Dacia si veste di rosso (e costa solo 3 euro al giorno)