23°

Cgil, Cisl e Uil

Tasi, i sindacati chiedono una proroga

"Confusione legislativa, Caaf intasati per la certificazione Isee: esenzioni a rischio"

Tasi, i sindacati chiedono una proroga
Ricevi gratis le news
16

Le segreterie provinciali di Cgil, Cisl e Uil hanno indetto una conferenza stampa assieme ai responsabili dei relativi centri di assistenza fiscale per denunciare "la preoccupante situazione dovuta all’imminente scadenza dei termini di pagamento della Tasi e lanciare un grido di allarme circa la concreta possibilità di intasamento degli stessi Caaf".


Dice il comunicato stampa diffuso dai sindacati: 


La nuova tassa sui servizi indivisibili, criticata fin dall’inizio dalle sigle confederali in quanto più pesante della vecchia IMU, è stata oggetto di confusione legislativa da parte dei Governi che l’hanno adottata, in particolare per il lasso di tempo ristrettissimo (dal 3 al 16 giugno) previsto per il pagamento della prima rata, con le conseguenti difficoltà per le Amministrazioni locali, i cittadini e i CAAF. Nella nostra provincia 46 Comuni hanno deliberato nei termini previsti, mentre per gli altri 10 la scadenza della prima rata dovrebbe essere il 16 settembre.

Ma cosa sta succedendo nel Comune capoluogo? In questi ultimi giorni, migliaia di cittadini si stanno rivolgendo ai servizi fiscali dei sindacati confederali per produrre la certificazione ISEE, perché a Parma la deliberazione sulla TASI prevede detrazioni non solo sulla base della rendita catastale dell’immobile ma anche del reddito e del patrimonio. I contribuenti stanno quindi cercando di attrezzarsi per ottenere per tempo la necessaria certificazione ISEE e rispettare la scadenza del 16 giugno, ma moltissimi non ce la faranno, perché oggettivamente non è possibile soddisfare tutte le richieste in una decina di giorni. 

Va detto che nel Comune di Parma è stata fatta una buona deliberazione sulla TASI, tra l’altro frutto di un confronto serrato anche con le organizzazioni sindacali: infatti, pur avendo portato l’imposta al massimo previsto dalla normativa nazionale, si è costruito intorno un valido sistema di detrazioni improntato ad una maggiore equità e progressività rispetto alla vecchia IMU. Ora, il fatto che non venga prevista nessuna deroga dal Comune rispetto alla scadenza del 16 giugno fa correre due rischi: il primo è che molti cittadini che avrebbero diritto all’esenzione totale o a detrazioni molto significative non facciano in tempo ad esercitare questo diritto; il secondo è che in sede di conguaglio a fine anno, quando invece sarà sicuramente prodotta da chi ne ha facoltà la certificazione ISEE, il Comune si troverà a dover restituire quanto indebitamente percepito, con tutte le difficoltà tecniche e i disagi che si possono immaginare.

I sindacati prevedevano che questo potesse verificarsi e fin dall’inizio del confronto sulla fiscalità locale (già da aprile) avevano chiesto al Comune di Parma che deliberasse di non sanzionare coloro che avessero presentato la certificazione e pagato l’imposta con un ritardo ragionevole (identificato con la fine di luglio) ma nonostante le rassicurazioni verbali dell’Amministrazione a tutt’oggi nessuna deroga è stata formalizzata. 

Massimo Bussandri (segr. Gen. CGIL Parma), Angela Calò (segr. conf. CISL Parma) e Mario Miano (segr. gen. UIL Parma), insieme ad Alessandro Dall’Asta (resp. CAFF CGIL Parma) e Federico Grasselli (resp. CAFF CISL Parma), hanno pertanto rinnovato l’appello ai Comuni, quello di Parma in primis, affinché sospendano le sanzioni almeno fino a fine luglio, mettendo così i contribuenti che vogliono pagare, ma vivono paradossalmente nell’ansia di non riuscirci, di ottemperare in tempi ragionevoli al versamento dell’imposta.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    07 Giugno @ 09.58

    MAURIZIO E' NATO CON LA CAMICIA , perchè , a lui, funziona sempre tutto alla perfezione ! PER LA TASI NON ARRIVA A CASA NESSUN MODULO PREDISPOSTO PER IL PAGAMENTO ! Arriverà per la TARI , fra una ventina di giorni. Poi , se il "caff" di cui Maurizio è "cliente" , gli offre questo servizio aggiuntivo , buon per lui , ma , per tutti gli altri comuni mortali , NON ARRIVA NESSUN "BOLLETTINO" PRECOMPILATO . Bisogna calcolarsela da soli , eventualmente con l' assistenza di un commercialista o di un patronato.

    Rispondi

  • corra

    07 Giugno @ 07.03

    fino a che la gente si accontenta di farsi governare da tutti questi ladri farabutti dobbiamo ancora consolarci delle tasse che ora dobbiamo pagare perchè in futuro, e lo ribadisco ancora,con questi predatori che siedono su poltrone dorate a tracciare i nostri destini il risultato sarà ancora più doloroso.

    Rispondi

  • sidelucc

    06 Giugno @ 21.25

    non sono sostenitore grillino....ma ho esperienza di Tasi in due comuni della provincia con le stesse aliquote...un po tutti si sono sbizzariti con le detrazioni ma con lo stesso risultato ....Tasi superiore all'IMU - E' ridicolo che nella delibera del comune di Parma si facciano esempi tutti tesi a dimostrare che si paga meno dell'IMU... la mia esperienza (e di mia figlia) dimostra il contrario a meno che l'ISEE ( che non ci è richiesta da qualche anno) non ci sorprenda fino a farci rientrare in qualche fascia più favorevole.

    Rispondi

  • Macchia

    06 Giugno @ 19.33

    @sidelucc: l'aliquota base della TASI (stabilita dallo Stato) è del 2,5 per mille. A Parma, Pizzarotti-Ferretti l'hanno aumentata al 3,3 per mille aggiungendoci il discorso ISEE. Adesso sa chi deve ringraziare.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    06 Giugno @ 17.09

    ATTENZIONE , PERCHE' MI PARE CHE QUALCUNO ABBIA FATTO CIRCOLARE UN' INFORMAZIONE SBAGLIATA : PER LA TASI NON ARRIVERA' A CASA NESSUNA "CARTELLA" CON L' IMPORTO GIA' PREDISPOSTO. Ciascuno dovrà calcolarselo da sè , eventualmente con l' aiuto di un commercialista o di un patronato. Dovrebbe invece arrivare a casa , già preparato , il "bollettino" di pagamento della TARI , cioè della Nettezza Urbana ( ce la fanno pure pagare ! ) , che dovremmo ricevere fra una ventina di giorni. Attenzione anche a quel che dicono le Televisioni nazionali , da cui sentirete parlare della scadenza del 16 ottobre , perchè si riferisce a Roma ed a tutti quei Comuni che non hanno ancora stabilito l' aliquota , ma , per le televisioni nazionali, in particolare la RAI , c' è solo Roma . Tutto il resto d' Italia non esiste (se non per pagare il canone....) . Peraltro , anche qui c' è qualcosa che non mi convince. I Comuni che non hanno ancora stabilito l' aliquota , e quindi raccoglieranno i soldi dei Cittadini con quattro mesi di ritardo , riceveranno un anticipo dallo Stato. Scusate , ma la colpa di non avere stabilito in tempo l' aliquota è dei Comuni. Perchè deve pagare lo Stato ? E perchè i soldi che io pago oggi di TASI devono andare parzialmente in prestito ai Comuni ritardatari, invece che alla mia Città ?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' caccia all'errore nella fiction "Il nome della Rosa"

spettacoli

E' caccia all'errore nella fiction "Il nome della Rosa"

Elvis

PARMA

"Bravo cantante di ballate, ricordiamolo". Ma era Elvis... Fra storia e musica: video

Spring party al Colle San Giuseppe. Chi c'era: le foto

pgn

Spring party al Colle San Giuseppe. Chi c'era: le foto

Notiziepiùlette

Ferrate

MONTAGNA

Ferrate dalle Alpi all'Appennino: "guida" online di quattro appassionati emiliani Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Schianto contro un'auto: gravissimo un motociclista

roccabianca

Tragico schianto contro un'auto: muore un motociclista Video

CALCIO

Gli azzurri sono a Parma: ecco l'arrivo dei giocatori in albergo

Martedì al Tardini la partita contro il Liechtenstein

FATTO DEL GIORNO

Temperature anomale anche a Parma: parlano gli esperti e i ragazzi impegnati a favore dell'ambiente

PARMA

Tutti in coda per vedere il Palazzo Ducale: più di 3.100 persone a metà giornata Gallery

tesori verdi

Non solo violetta: l'Orto botanico a colori conquista i visitatori Foto

APPENNINO

Cade con il parapendio alle pendici del Ventasso: 53enne parmense recuperato con l'elicottero Foto

L'uomo è illeso. Sul posto i tecnici del Soccorso alpino e i vigili del fuoco

Testimonianza

«Mio padre sparito nel nulla, mia madre malata. E nessun aiuto»

meteo

E' in arrivo aria fredda dal Nord Europa: temperature in calo da domani 

DOCUFILM

Finalmente il «mat» Sicuri arriva sul grande schermo Il trailer

1commento

OSPEDALE

Un nuovo Centro oncologico per il Maggiore

via la spezia

Scontro tra auto e bici a Baccanelli: ciclista ferito

LUTTO

Addio a Josè Rossi, il suo spirito manca già nel Montanara

SOCIAL

"Ritrovato un cane, chi lo riconosce?": l'appello del sindaco di Fidenza su Facebook Foto

PARMA

Cartello «da paura» in via Garibaldi... ma non è a difesa della zona a traffico limitato Foto

Il ricordo

Riccardo Bertoli: il dolore dei commercianti e degli amici

SU SKY

Grignaffini giudice speciale di Masterchef

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

L'INDISCRETO

5 (anzi 6) nomi per ballare in TV

di Vanni Buttasi

CORSIVO

"Cara mamma, non è giusto"

di Anna Maria Ferrari

1commento

ITALIA/MONDO

scandiano

Circoncisione in casa, morto un bimbo di 5 mesi. Indagati i genitori

trasporti

Trasporto aereo: lunedì con sciopero, 4 ore per tutto il settore

SPORT

Formula 1

Caos F1, la McLaren minaccia l'addio

podisti

ManaRace, i 700 che... la corsa fa primavera Foto

SOCIETA'

CINEMA

"Ricordi?": Luca Marinelli, Linda Caridi e il regista Valerio Mieli si "confessano" al pubblico Video

VELLUTO ROSSO

Il "Barbiere", un Amleto "take away" e proposte "impertinenti" Video

MOTORI

MOTO

Guzzi svela V85TT, la 'classic enduro' votata al turismo Video

ANTEPRIMA

La Porsche Cayenne diventa Coupé Foto