20°

29°

Provincia

Lavoro: segnali di ripresa nel primo trimestre

Lavoratore metalmeccanico

Foto d'archivio

Ricevi gratis le news
0

Nel primo trimestre 2015 (gennaio-marzo) ci sono segnali di ripresa nel Parmense. Lo dice il Rapporto sull’andamento del mercato del lavoro presentato in Provincia da Pier Giacomo Ghirardini e Monica Pellinghelli dell’Oml, l’Osservatorio sul Mercato del Lavoro. I dati segnalano un'inversione di tendenza, dopo la lunga fase recessiva.

“Si tratta di primi dati incoraggianti – spiega il Delegato provinciale alla Formazione e Lavoro Maurizio Vescovi - non tanto per l'entità assoluta della rimonta, che essendo agli inizi è ancora modesta, quanto per l'accelerazione significativa delle assunzioni e la qualità dei nuovi rapporti di lavoro. Se i dati del prossimo trimestre confermeranno questo andamento, allora si potrà parlare veramente di ripresa.”
“Ma il dato più significativo è la crescita del lavoro a tempo indeterminato che, sulla spinta dei provvedimenti del Governo, ha visto incrementare enormemente le assunzioni – spiega Andrea Censi Delegato provinciale alla Statistica - Ma non solo: cresce anche la qualità del lavoro, visto che ad aumentare sono i posti di lavoro a tempo indeterminato e a tempo pieno”.

I dati
Nel primo trimestre 2015, nel «totale economia» formato dal complesso delle imprese e delle istituzioni locali, le assunzioni sono aumentate congiunturalmente dell'8,9% (rispetto cioè al quarto trimestre 2014 su dati destagionalizzati) e tendenzialmente dell'11,5% (rispetto cioè al primo trimestre 2014 su dati grezzi). Inoltre le assunzioni hanno superato le cessazioni dei rapporti di lavoro, al netto dei fenomeni di stagionalità, con un incremento netto di posti di lavoro alle dipendenze pari a 264 unità come dato destagionalizzato.
Poiché nel quarto trimestre 2014 le assunzioni erano ancora in calo, sia congiunturale (-0,6%) sia tendenziale (-5,0%), e si registrava ancora un forte decremento di rapporti di lavoro alle dipendenze (-486 unità come dato destagionalizzato), si può parlare di «avvenuta inversione di tendenza». Se tali andamenti troveranno conferma nel secondo trimestre, si potrà iniziare a parlare di «ripresa» del mercato del lavoro locale.
I 264 nuovi posti di lavoro del primo trimestre 2015 sono il risultato dei posti in più creati in agricoltura (+18), attività manifatturiere (+291), commercio (+14) e altre attività dei servizi (+94), e dei posti venuti invece a mancare in: costruzioni (-54), altre attività industriali (-8) e alberghi e ristoranti (-91). La crescita netta dei dipendenti nelle attività manifatturiere e nell'area dei servizi alle imprese rappresenta il dato più incoraggiante, mentre rimangono difficoltà nelle costruzioni e nei settori dipendenti dai consumi delle famiglie, ancora ristagnanti.
Da sottolineare il dato della crescita del lavoro a tempo indeterminato che ha visto un aumento davvero importante delle assunzioni, sia in termini congiunturali (+35,6%) che tendenziali (+38,2%). Significativa anche la crescita netta di 264 posti di lavoro, al netto della stagionalità, che è il risultato di 647 posti in più a tempo indeterminato, 389 in meno a tempo determinato e 6 in più a chiamata. La notevole crescita netta dei rapporti di lavoro a tempo pieno (+199), a cui si aggiungono 50 posti part-time, rafforza la percezione di una buona qualità dell'incremento della domanda di lavoro.

Positivi anche i dati sul fronte del ricorso agli ammortizzatori sociali: nel primo trimestre 2015 le ore autorizzate di Cassa integrazione guadagni sono state, per il complesso delle gestioni, pari a 554.775, in calo tendenziale del 70,8%. Il volume complessivo dei lavoratori posti in mobilità in forma collettiva, dopo aver raggiunto un punto di massimo nel 2014 con un notevolissimo incremento su base annua pari al 66,6%, nel primo trimestre 2015 ha registrato un rimbalzo in pratica eguale e contrario (-74,6%), portando il flusso dei nuovi iscritti a un punto di minimo.
Al contrario, l’andamento dei patti di servizio stipulati dai Centri per l’impiego risente purtroppo della grande inerzia della disoccupazione che il modesto recupero occupazionale in atto non riesce ad intaccare: con i livelli di disoccupazione raggiunti e l’attuale velocità di recupero il processo di riassorbimento richiederà anni. Al 31 marzo 2015 i patti di servizio attivi riguardano ancora 23.622 persone disoccupate o precariamente occupate.
Permangono inoltre preoccupazioni per l’occupazione giovanile: uno dei dati più insoddisfacenti è la modesta crescita delle assunzioni dei giovani di 15-24 anni di età, che restano ancora molto al di sotto della media generale, sia in termini congiunturali (3,5% contro 8,9%) che tendenziali (2,0% contro 11,5%). In presenza di un’effettiva ripresa, le assunzioni giovanili dovrebbero essere invece le prime a ripartire in modo più significativo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vip e fake news, quando la bufala corre sul web: e c'è ci casca Gallery

social

Vip e fake news, quando la bufala corre sul web: e c'è ci casca Gallery

Tweet inopportuni, Disney licenzia il regista dei Guardiani della Galassia

choc

Tweet inopportuni, Disney licenzia il regista dei Guardiani della Galassia

Trintignant, "per me la carriera è finita"

cinema

Trintignant, "per me la carriera è finita"

Notiziepiùlette

Ecco il francobollo dedicato a Giovannino Guareschi. Ma a Parma non è arrivato...

FILATELIA

Ecco il francobollo dedicato a Giovannino Guareschi. Ma a Parma non è arrivato...

di David Vezzali

Lealtrenotizie

Anna Maria Bianchi, il ricordo di Mauro Coruzzi

Lutto

Anna Maria Bianchi, il ricordo di Mauro Coruzzi

polizia municipale

"Ritocca" la targa col nastro adesivo: auto sequestrata e maxi-multa

L'INCHIESTA

Maxi frode fiscale, indagati anche 2 professionisti parmigiani

domenica

Barche di cartone in Ceno, spaventapasseri a Scipione, sagre e trekking: la ricca agenda

COMUNE

Salso, la maggioranza diserta il Consiglio

FIDENZA

Addio a Macchidani, l'impegno in politica e a difesa dei lavoratori

Donazione

Fuoristrada all'avanguardia per la Cri

Concorso

A Valmozzola il clarinetto di Letizia Consigli è da primo posto

ALMA

Davide Groppi racconta le sue luci «stellate»

INTERVISTA

Squeri: «Vetro piano: innanzi tutto chiedete sicurezza»

incidente

Schianto con la moto a Collecchio: grave un 21enne, in fuga l'amico 26enne Foto

1commento

lutto

Parma (e non solo) piange Anna Maria Bianchi: domani il rosario, lunedì i funerali - Video

dal ritiro

Parma, contro il Foggia (3-1) "buona forma fisica e applicazione degli schemi" Video

Jihad

Terrorista iracheno arrestato a Parma torna libero e chiede lo status di rifugiato

2commenti

soccorso alpino

85enne scivola su un sentiero a Lagdei e poi si sente male

Festa della lavanda alla Fattoria di Vigheffio Guarda chi c'era

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Governo, il nemico è nelle scelte quotidiane

di Luca Tentoni

DIGITALE

Ecco la Summer Promo: 2 mesi di Gazzetta a prezzo di 1

ITALIA/MONDO

auto

Marchionne, "condizioni di salute peggiorate": Mike Manley nuovo ad della Fca. Camilleri ad Ferrari

ROMA

Scontrino omofobo: ristorante offende coppia gay. E dal web parte il boicottaggio

3commenti

SPORT

il commento

Vettel in pole: la netta superiorità della Ferrari

ciclismo

Tour: 14ª tappa, Fraile 1° sul traguardo di Mende

SOCIETA'

paura

Incontro ravvicinato con lo squalo Video

GUSTO

E a Londra "spopola" un cocktail parmigiano, il "Langhirano amarcord" Videoricetta

MOTORI

IL TEST

Il futuro secondo Bmw? Elettrificato:25 novità da qui al 2025

Motori

Jeep Wrangler, il mito Usa è sempre pronto a tutto