18°

28°

Risultati

Europee: Pd 40,8% , M5S 21,2 , FI 16,8

Renzi: "Commosso e determinato". Il ministro Boschi: "Risultato storico". Delrio: "Abbiamo seminato speranza, subito al lavoro"

Europee: Pd  40,8% , M5S 21,2 , FI 16,8
Ricevi gratis le news
27

Lo spoglio in diretta

I dati nazionali dal Ministero dell'Interno

Il Partito democratico si impone alle elezioni europee 2014, mentre il Movimento 5 Stelle resta al di sotto delle aspettative. Se i primi exit poll davano il Pd al 33% e i Cinque stelle al 26,5%, nel giro di un'ora le proiezioni hanno delineato un quadro ben più netto: Partito democratico attestato intorno al 40,8%, M5S al 21.2%, Forza Italia al 16,8% (contro una prima stima del 18). Lega Nord soddisfatta: il segretario Salvini sottolinea che è il quarto partito, con il 6,2%. Il Nuovo Centrodestra è ormai attestato al 4,4%: l'alleato di governo del Pd ottiene dieci volte di meno consensi alle urne.  Ancora fiato sospeso per la lista Tsipras: al momento il 4% netto regalerebbe l'Europa, ma le ultime sezioni da scrutinare potrebbero fare la differenza.
Entusiasti i commenti degli esponenti del Pd. "Risultato straordinario", dice Deborah Serracchiani; "risultato storico", le fa eco il ministro Boschi. "Abbiamo seminato speranza", twitta Graziano Delrio. Stoccata dall'emiliano Bonaccini, che invita il M5S a cambiare l'hashtag #vinciamonoi. All'una e trenta arriva il tweet del premier Matteo Renzi: "Commosso e determinato adesso al lavoro per un'Italia che cambi l'Europa". 
In settimana si riunirà la segreteria del Pd e dopo i ballottaggi il partito farà l'assemblea. 
Il Movimento 5 Stelle nella notte non commenta i primi risultati. Poco dopo la chiusura delle urne, Roberta Lombardi dice che sarebbero stati commentati i dati certi, non gli exit poll. E aggiunge che "sarà una lunga notte". Alle 2 il M5S ribadisce: nessun commento sulla base delle proiezioni; tutto rimandato all'arrivo dei dati certi dopo lo spoglio delle schede. 

Ampi servizi sulla Gazzetta di Parma in edicola


Dalla chiusura delle urne alle proiezioni della notte: la cronaca

Ore 23: exit poll di La7
Pd 33%
M5S 26,5%
Forza Italia 18%
Lega Nord 6%
Lista Tsipras 4,2%
Ncd-Udc-Ppe 4%
Fratelli d'Italia 3,8%
Scelta Europea 1,3%
Verdi 1,3%

Alle 23,45 La7 ha diffuso gli exit poll definitivi dell'istituto Emg: 

Il Pd è dato al 34,5%
M5S 25,5%
Forza Italia 17%
Lega Nord 6,5%
L'Altra Europa con Tsipras 4,5%
Ncd-Udc-Ppe 4,5%
Fratelli d'Italia 3,5%
Verdi 1,2%

La metodologia: all'uscita da una serie di seggi campione, il personale dell'istituto di sondaggi che effettua gli exit poll chiede agli elettori di ripetere il voto che hanno appena espresso. 

PROIEZIONI: PER EMG (LA7) PD AL 41,6%
La terza proiezione di Emg per La7 dice che il Pd è al 40,8%, Movimento 5 Stelle al 22,1%, Forza Italia al 15,5, Lega Nord 6,7, Tsipras 4,1, Ncd-Udc 4%, Fratelli d'Italia 3,5, Verdi 1%, Scelta Europea 0,9%, Svp 0,4%, Io Cambio 0,2%. 
Pd ancora più forte nella quarta proiezione di Emg. Secondo la quarta proiezione dell'istituto per La 7 su un campione del 43%, il Pd è al 41,6%, M5S al 21,7%, Fi al 15,8%. Seguono Lega Nord al 6,1%, L’altra Europa con Tsipras al 4,2%, Ncd-Udc-Ppe al 4,1%, Fratelli d’Italia-An al 3,6%, Green Italia-Verdi allo 0,9%, Scelta Europea allo 0,7%, Italia dei valori allo 0,7%, Svp allo 0,5%, Io cambio-Maie allo 0,1. 

LA PROIEZIONE DI SWG: PD al 40,1%
La seconda proiezione realizzata da Swg per Sky dice che il Pd è al 40,1% (contro una prima stima fra 36,8 e 38,8%), M5S al 22,5% e Forza Italia al 16,6 %. La Lega Nord è al 5,9%, l'altra Europa con Tsipras al 4,3%, Ncd-Udc al 4,1%, Fratelli d’Italia al 3,4%, Verdi allo 0,9%. 

LA PROIEZIONE DI IPR PER LA RAI: PD AL 41,4%. Secondo la seconda proiezione Ipr per la Rai il Pd è al 41,4%, M5s al 22,4% e Forza Italia al 15,7%. Una prima proiezione dell'istituto per la Rai dava il Pd al 40%. Nella seconda proiezione di Ipr la Lega Nord è al 6,1%, Tsipras al 4,1%, Ndv-Udc al 3,9%, Fratelli d’Italia al 3,5%, Green Italia Verdi Europei allo 0,9%, Sceltra WEuropea allo 0,8%, Idv allo 0,6%, Svp allo 0,4%, Io Cambio-Maie allo 0,2%. 

 

I primi commenti 

RENZI SU TWITTER: "COMMOSSO E DETERMINATO".
Questo il messaggio del presidente del Consiglio Matteo Renzi via Twitter, all'una e trenta: "Un risultato storico. Commosso e determinato adesso al lavoro per un'Italia che cambi l'Europa. Grazie #unoxuno. @pdnetwork #senzapaura". 

SERRACCHIANI E BOSCHI (Pd): "Risultato straordinario". "Se il risultato che stiamo ricevendo è confermato è straordinario sia come partito in Ue sia come partito di governo", ha commentato a caldo il vicesegretario del Pd Deborah Serracchiani.
Dello stesso tenore il commento del ministro per le Riforme Maria Elena Boschi: "Se questi dati saranno confermati, sarebbe un risultato storico". 

DELRIO: "ABBIAMO SEMINATO SPERANZA. DOMANI AL LAVORO". "Non abbiamo perso tempo e seminato speranza. Domattina subito al lavoro. Per aiutare le nostre imprese, i lavoratori, i giovani. Con più forza". Così il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Graziano Delrio commenta, su twitter, la vittoria del Pd.

BONACCINI (Pd): "Il M5S cambi l'hashtag". Il Pd al 40% è "un risultato che sarebbe strepitoso: M5S deve cambiare hashtag in #vinciamopoi invece che #vinciamonoi". Così, intervenendo a Porta A Porta, il responsabile degli Enti locali del Pd, Stefano Bonaccini, commenta le prime proiezioni sul voto alle europee ironizzando sull'hashtag del Movimento 5 Stelle. 

IL MINISTRO MARIANNA MADIA: "Responsabilità storica". "Abbiamo una responsabilità storica: oltre al superamento delle province e del bicameralismo perfetto, quella di ridisegnare lo stato centrale nelle sue articolazioni periferiche. E’ un’opportunità storica: gli italiani oggi ci chiedono di cambiare veramente l’Italia". Così il ministro della P.A, Marianna Madia, commenta le proiezioni.

MATTEO SALVINI (Lega Nord): "Ci siamo!". "Ci davano per morti, invece ci siamo!": lo ha detto all’agenzia Ansa il segretario della Lega Matteo Salvini. Salvini si mantiene cauto nel commento "voglio vedere le proiezioni non mi bastano gli exit poll", ma il suo tono è decisamente soddisfatto. 

IL M5S NON COMMENTA GLI EXIT POLL. Il Movimento 5 Stelle rilascerà dichiarazioni solo in base a dati reali, non sugli exit poll. "Sono dati aleatori e provvisori. Non commentiamo", afferma Roberta Lombardi. "Ma sarà una lunga notte", aggiunge la deputata Cinque Stelle. 



Altre notizie
Gli exit poll in Europa

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Filippo Bertozzi

    26 Maggio @ 21.35

    Ciao Roberto, porta con te anche Harris, che oggi ha perso la parola e non ripete più il suo disco rotto e possibilmente liberaci anche del sindaco ridens, e della sua ciurma di inetti. Ma andate lontano, mi raccomando.

    Rispondi

  • jumbler

    26 Maggio @ 14.22

    @cambogiano -- purtroppo innovazione fine a se stessa, lo stesso De Gasperi dovette rendersi conto che la sua onesta morale era incompatibile con la realtà politica. Ed è famoso cio che disse in un consiglio dei mistri nell'aprile del 1947 : "Vi è in Italia un quarto Partito, che può non avere molti elettori, ma che è capace di paralizzare e di rendere vano ogni nostro sforzo, organizzando il sabotaggio del prestito e la fuga dei capitali, l'aumento dei prezzi o le campagne scandalistiche. L'esperienza mi ha convinto che non si governa oggi l'Italia senza attrarre nella nuova formazione di Governo, in una forma o nell'altra, i rappresentanti di questo quarto Partito, del partito di coloro che dispongono del denaro e della forza economica." Dopo 67 anni queste parole sono ancora di un'attualità disarmante, così come è disarmante che il popolo italiano non voglia imparare nulla dagli errori del passato, anzi pare che gli esempi da evitare diventino obiettivi da perseguire.

    Rispondi

  • cambogiano

    26 Maggio @ 13.57

    @ jumbler: ma quello è stato innovazione non certo il fascio o quel che è venuto dopo all'uscita di De Gasperi

    Rispondi

  • jumbler

    26 Maggio @ 13.42

    @cambogiano -- Il difetto di De Gasperi è che si formò sotto il Regno Austro-Ungarico, per cui il suo pensiero politico era dotato di onestà, sensibilità, lungimiranza e capacità di autogoverno, caratteristiche sconosciute agli altri politici italiani di allora (e anche di oggi). Di certo De Gasperi ha insegnato a tutti cosa significa far politica, ma purtroppo nessuno ha voluto imparare e applicare i suoi insegnamenti e i risultati si vedono. La disarmante sintesi della situazione è che nessuno degli schieramenti politici può vantare un leader di quella statura anche se in molti ne rivendicano un pezzo...

    Rispondi

  • cambogiano

    26 Maggio @ 13.03

    @ jumbler: poi arrivò Degasperi che ha insegnato a tutti cosa significa far politica, ed ora solo storia

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

SICUREZZA

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

TIZZANO

Frana di Capriglio, l'ira del sindaco Bodria: «I lavori subito o evacuo il paese»

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

SERIE A

Parma, che tour de force

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

5commenti

anteprima gazzetta

"La (poca) sicurezza a Parma sta diventando un caso nazionale"

2commenti

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

5commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

2commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

MONZA

Portata in Pakistan con l'inganno chiede aiuto (con una lettera) a scuola

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design