13°

26°

Spettacoli

Intervista a Franz Di Cioccio

Ricevi gratis le news
0

di Vincenzo Raffaele Segreto (*dalla Gazzetta di Parma del 5 marzo)

Sarà la Premiata Forneria Marconi ad aprire il 25 marzo, come già annunciato, l’ottava edizione di Controtempi, la rassegna organizzata dal Comune di Parma - assessorati alla Cultura e al Turismo, Fondazione Monte di Parma, associazione culturale Arte & Musica e cooperativa culturale Lune Nuove, in collaborazione con la Regione Emilia Romagna - Assessorato alla Cultura. Alla celebre band l’onore di aprire un cartellone ricco ed articolato dedicato al Festival di Woodstock (di cui cade quest’anno il quarantennale), alla musica d’autore e alla produzione originale scaturita dall’accostamento di realtà e ricerche diverse tra loro (tra due settimane la presentazione ufficiale della rassegna). Apertura in grande spolvero al PalaRaschi dunque, con «PFM in concerto», un marchio di fabbrica che da 40 anni rappresenta una sigla tra le più riuscite della musica italiana, e che in questo concerto parmigiano offrirà ai tanti appassionati della band l’occasione per ripercorrere una storia che non ha molti confronti, e non solo nel nostro paese. Una storia che ripercorriamo insieme a Franz Di Cioccio, il batterista-cantante-compositore-front man e anima del complesso.

Sono passati quasi quaranta anni da quando la PFM ha iniziata la sua avventura. Qual è il segreto della sua incredibile, vitalissima longevità?
«Non fare mai le stesse cose, oppure farle sempre in modo diverso. In questo approccio sta il segreto del nostro modo di suonare e di coinvolgere il pubblico: suonare, anche i pezzi più storici, come se fosse sempre la prima volta. In questo modo rinnoviamo il nostro entusiasmo, in questo modo la nostra musica costruisce ponti generazionali grazie ai quali anche i più giovani che seguono i nostri concerti capiscono quelle motivazioni musicali e umane che allora come oggi ne stanno alla base, e se ne lasciano contagiare».

Altrochè se si lasciano contagiare! L’ennesima versione di «Impressioni di settembre» fatta a X Factor è diventata una hit anche su internet... A cosa pensi sia dovuto l’eterno successo di questo brano?
 «Credo che sia riuscito a rappresentare gli anni '70, il loro lato utopico, a cantare un sogno che è ancora rimasto. Il suo inciso, col suo lirismo, la sua epicità, il suo romanticismo, la sua maestosità, allora voleva esprimere, ed oggi la rappresenta, un’epoca: e il fatto che sia stata scelta da interpreti diversi e di diverse generazioni, da X Factor ai Marlene Kuntz a Battiato, credo lo testimoni bene».

Cosa c'era alla base della vostra musica?
«Il nostro sogno degli inizi era conquistare per la nostra musica uno spazio internazionale, rinnovare l’immagine della musica italiana nel mondo, oltre a 'Volare' e al melodramma. Nel nostro rock abbiamo messo anche quelle radici, la tarantella di 'E' festa', i madrigali di 'Dove... quando', l’epicità quasi operistica di 'Impressioni di settembre': nella grande corrente del progressive il nostro linguaggio si nutriva e creava una nuova identità».

Come sarà il vostro concerto di Parma?

«Per chi c'era, vorrà dire rivivere quella tournée con Fabrizio De André che oggi possiamo definire leggendaria (con una tappa indimenticabile proprio qui al Palasport di Parma), e per chi per motivi d’età non aveva potuto assistervi sarà l’occasione di conoscere quell'esperienza, quell'avventura, quel maestro; e, insieme e in più, un tuffo nella nostra musica, in un distillato, una scelta, una specie di gigantesco 'bis' dei nostri pezzi più belli, più conosciuti e amati». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Foto dal profilo Twitter di Shalpy

TELEVISIONE

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

3commenti

Mostra Sex & revolution

FOTOGRAFIA

"Fate l'amore!": dai libri al porno, un tuffo negli anni della rivoluzione sessuale Video Foto

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

musica

Vasco Rossi: "Ecco perché ho sempre detto no a Pavarotti"

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

IL VINO

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

25 Aprile, Pizzarotti e "quei parlamentari che non hanno partecipato al corteo..."

politica

25 Aprile, Pizzarotti e "quei parlamentari che non hanno partecipato al corteo..."

Cavandoli: "Entrambe le parti erano mosse da motivazione valide e giuste"

2commenti

fidenza

Si sente male mentre è alla guida e provoca incidente: gravissimo 67enne

borgo gallo

L'accumulatore seriale ha «ridotto» così il palazzo in centro: le foto Video

sfilata

Parma, 25 Aprile: tutti i colori della libertà Foto

25 Aprile

I mezzi militari degli anni '40 sfilano a Traversetolo Foto

carabinieri

Viale Mentana, arrestato con un etto di hashish il pusher dai mille nomi

4commenti

DEGRADO

Stazione, parcheggio H: vigilanza armata dalle 14,30 alle 22,30

incidenti

Una moto a terra in A1 tra Fidenza e il bivio per l'A15: due in Rianimazione

Fidenza

Addio a Pederzani, una vita per il calcio

parma calcio

Lucarelli e Munari, una camera per due

FORNOVO

L'autobus degli studenti divorato dalle fiamme a Riccò Video

Scarpa e Pezzuto: "Sottovalutate le segnalazioni sulla vetustà e cattiva manutenzione dei mezzi"

2commenti

festa

25 Aprile: un parmense di appuntamenti in piazza, in bici e in musica L'agenda

Concerto in città con Baustelle e Mara Redeghieri

Fidenza

Matilde Farnese, da barista ad attrice

striscioni

L'oltraggio di Forza Nuova al 25 Aprile

E la replica dei giovani del Centro Esprit

La polemica

Concerto, via Farini chiusa: «Un danno per il commercio»

4commenti

tg parma

Volata finale: entusiasmo ed esperienza le armi del Parma Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il 25 aprile e la memoria perduta degli italiani

di Michele Brambilla

SCUOLA

Romagnosi, Boito, Sanvitale Fra Salimbene e Verdi: il grande concerto

ITALIA/MONDO

LIBERAZIONE

I cortei del 25 Aprile: Brigata Ebraica contestata a Milano, niente corteo unitario a Roma Foto

gran bretagna

I giudici: "Alfie sta morendo". E il padre minaccia una causa a tre medici per omicidio

SPORT

tifosi violenti

Champions, la polizia inglese conferma: arrestati due romani per tentato omicidio

2commenti

Gallery sport

Sbk di nuovo a Imola. La madrina? Aida Yespica Fotogallery

SOCIETA'

cavriago

Non gli andava bene l’orario di consegna: prende la postina a bastonate

ravenna

Insultano il sindaco su Fb: faranno 15 ore di volontariato

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A: come uno smartphone

2017: IL SORPASSO

La CO2 emessa dai benzina supera quella dei diesel