20°

32°

danza

Un cast internazionale per toccare il cielo con un dito

Martedì sera al Regio

Giacomo Cussigh e Virginia Gruzza

Giacomo Cussigh e Virginia Gruzza

Ricevi gratis le news
0

 

Due ballerini che da Parma vanno a Copenaghen. E maturano un'idea che si fa realtà
Mara Pedrabissi
La luce dell'alba negli occhi, la voce che sa di pesca e mirtillo. Belli, senza infingimenti. Bravi, da meritare l'inchiostro di una pagina di giornale. Quella che andrà in scena martedì sera al Teatro Regio è una storia positiva, che ci piace raccontare. 
Titolo: «Galà Stelle nascenti», ovvero lei e lui al tempo delle mele della danza e  un investimento da 15mila euro per prendersi un pezzo di luna in punta di piedi. Lei è Virginia, 19 anni, lui Giacomo, 20, insieme da 4 anni nell'arte e nella vita, da quando hanno preso a far coppia nella scuola «Professione Danza» di Parma: «La nostra storia è nata dal faticare insieme, dal condividere momenti di gioia e momenti di down», dicono. 
Proprio in un momento di «down» si è accesa la lampadina, è balenata l'idea di diventare imprenditori di se stessi, mettere in piedi una specie di compagnia, organizzare una serata in un teatro importante. Virginia Gruzza e Giacomo Cussigh sono a Copenaghen da gennaio, accolti con diversi ruoli nell'importante Tivoli Ballet Theatre. E' la loro giornata di riposo, c'è più tempo per pensare a casa, viene un po' il magone. «Sarebbe bello ballare in Italia - comincia Virginia - Certo, a parte la Scala, ci sono poche possibilità». Pian piano si fa strada un progetto così ambizioso da essere portato avanti «perché tanto non avevamo niente da perdere». Viene illustrato ai compagni del Tivoli Ballet, sei ragazzi che arrivano da tutto il mondo e guardano il Regio per la prima volta su Internet. A loro si unirà una coppia di “guest star” cubane del balletto. Complice Mirella, la madre di Virginia («Mamma è una pratica, ci ha sempre aiutati»), presentano il piano al Teatro Regio che lo accoglie, con il sostegno di Ater. Progetto autofinanziato: 15mila euro il budget per coprire le spese vive, dal noleggio del Regio ai voli aerei dei ballerini che sono a Parma da una settimana e provano e riprovano negli spazi della scuola di via Botteri, sotto lo sguardo di Francesco Frola e Lucia Giuffrida  nelle vesti di «maîtres» del balletto. Il traguardo? «Se riempiamo il teatro, copriamo  le spese - ragionano - . I prezzi dei biglietti sono contenuti. Per ora ci basta avere l'appoggio del pubblico, il sogno per il futuro è poter fare qua quello che amiamo». Solo una bella favola? «No, abbiamo avuto momenti difficili, perché non c'è dietro di noi una struttura organizzativa. A volte ci si sente perduti».  Del resto il mondo della danza non è solo raso e organza: a livelli professionali prendono corpo i fantasmi dell'anoressia, dell'autolesionismo, dell'omofobia. Il film «Il cigno nero»  diretto da Darren Aronofsky ha tolto un velo. «Sono situazioni vere, inutile nasconderlo - ammettono Virginia e Giacomo - Nel nostro ambiente il 65% delle ragazze ha sofferto di anoressia. E' la malattia dello specchio, diciamo noi. A furia di guardarti, vedi solo quello che non va. Per i ragazzi è diverso: molti lasciano perché vengono derisi, offesi. Occorre essere forti, lucidi. Scivolare è un attimo». 
Due ballerini che da Parma vanno a Copenaghen. E maturano un'idea che si fa realtà

Mara Pedrabissi

La luce dell'alba negli occhi, la voce che sa di pesca e mirtillo. Belli, senza infingimenti. Bravi, da meritare l'inchiostro di una pagina di giornale. Quella che andrà in scena martedì sera al Teatro Regio è una storia positiva, che ci piace raccontare. Titolo: «Galà Stelle nascenti», ovvero lei e lui al tempo delle mele della danza e  un investimento da 15mila euro per prendersi un pezzo di luna in punta di piedi. Lei è Virginia, 19 anni, lui Giacomo, 20, insieme da 4 anni nell'arte e nella vita, da quando hanno preso a far coppia nella scuola «Professione Danza» di Parma: «La nostra storia è nata dal faticare insieme, dal condividere momenti di gioia e momenti di down», dicono. Proprio in un momento di «down» si è accesa la lampadina, è balenata l'idea di diventare imprenditori di se stessi, mettere in piedi una specie di compagnia, organizzare una serata in un teatro importante. Virginia Gruzza e Giacomo Cussigh sono a Copenaghen da gennaio, accolti con diversi ruoli nell'importante Tivoli Ballet Theatre. E' la loro giornata di riposo, c'è più tempo per pensare a casa, viene un po' il magone. «Sarebbe bello ballare in Italia - comincia Virginia - Certo, a parte la Scala, ci sono poche possibilità». Pian piano si fa strada un progetto così ambizioso da essere portato avanti «perché tanto non avevamo niente da perdere». Viene illustrato ai compagni del Tivoli Ballet, sei ragazzi che arrivano da tutto il mondo e guardano il Regio per la prima volta su Internet. A loro si unirà una coppia di “guest star” cubane del balletto. Complice Mirella, la madre di Virginia («Mamma è una pratica, ci ha sempre aiutati»), presentano il piano al Teatro Regio che lo accoglie, con il sostegno di Ater. Progetto autofinanziato: 15mila euro il budget per coprire le spese vive, dal noleggio del Regio ai voli aerei dei ballerini che sono a Parma da una settimana e provano e riprovano negli spazi della scuola di via Botteri, sotto lo sguardo di Francesco Frola e Lucia Giuffrida  nelle vesti di «maîtres» del balletto. Il traguardo? «Se riempiamo il teatro, copriamo  le spese - ragionano - . I prezzi dei biglietti sono contenuti. Per ora ci basta avere l'appoggio del pubblico, il sogno per il futuro è poter fare qua quello che amiamo». Solo una bella favola? «No, abbiamo avuto momenti difficili, perché non c'è dietro di noi una struttura organizzativa. A volte ci si sente perduti».  Del resto il mondo della danza non è solo raso e organza: a livelli professionali prendono corpo i fantasmi dell'anoressia, dell'autolesionismo, dell'omofobia. Il film «Il cigno nero»  diretto da Darren Aronofsky ha tolto un velo. «Sono situazioni vere, inutile nasconderlo - ammettono Virginia e Giacomo - Nel nostro ambiente il 65% delle ragazze ha sofferto di anoressia. E' la malattia dello specchio, diciamo noi. A furia di guardarti, vedi solo quello che non va. Per i ragazzi è diverso: molti lasciano perché vengono derisi, offesi. Occorre essere forti, lucidi. Scivolare è un attimo». 

 

scheda Pgn
Galà Stelle nascenti
Con: Giacomo Cussigh, Heather Dunn, Carlos Martin Garcia, Virginia Gruzza,  Shaun James Kelly,  Marie-Claire Newton, Teele Ude, Caroline Vandenberg. Special Guests:  Arianne Latifa Gonzalves, Vittorio Galloro

PROGRAMMA
ATTO I

LA ESMERALDA
Pas de deux. Coreografia: Marius Petipa. Musica: Cesare Pugni

RAYMONDA
Pas de deux. Coreografia: Marius Petipa. Musica: Aleksandr Glazunov

LA FILLE MAL GARDÉE
Pas de deux. Coreografia: Marius Petipa. Musica: Peter Ludwig Hertel

FROM THE BEGINNING
Coreografia: Shaun James Kelly. Musica: Johann Sebastian Bach

MAJISIMO
Coreografia: Jorge Garcia. Musica: Jules Massenet

INTERVALLO
ATTO II

L’INFIORATA A GENZANO
Pas de deux. Coreografia: August Bournonville. Musica: Edvard Helsted, Holger Simon Paulli

TRIO
Coreografia: Marie-Claire Newton. Musica: Apocalyptica. Diana e Atteone. Coreografia: Agrippina Vaganova. Musica: Riccardo Drigo

GRAND PAS CLASSIQUE
Variazione. Coreografia: Viktor Gsovskij. Musica: Daniel Auber

LO SCHIACCIANOCI
Pas de deux del I atto. Coreografia: Lucia Giuffrida. Musica: Pëtr Il’ic Cajkovskij

DON CHISCIOTTE
Pas de deux. Coreografia: Marius Petipa. Musica: Ludwig Minkus

FINALE
Musica: Pëtr Il’ic Cajkovskij


Biglietti
Questi i prezzi per il «Galà Stelle nascenti»: platea euro 35, palchi euro 30/25/20, galleria euro 15.  I biglietti si possono acquistare alla Biglietteria del Teatro Regio di Parma: tel. 0521 203999.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Flop al botteghino per Kevin Spacey

Spettacolo

Flop al botteghino per Kevin Spacey

Molestie: Asia Argento ha risarcito accusatore

Spettacolo

Molestie: Asia Argento ha risarcito accusatore

Scarlett Johansson è l'attrice più  pagata  del 2018 secondo Forbes

CINEMA

Scarlett Johansson è l'attrice più pagata del 2018 secondo Forbes Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: ecco i tre vincitori. E adesso... "Racconta l'estate"

FOTO

Gazzareporter: "Racconta l'estate" Gallery

Lealtrenotizie

Elisa, sorriso contagioso e amore per la vita

Il ritratto

Elisa, sorriso contagioso e amore per la vita

Croazia

Fermato con un camion carico di migranti clandestini: arrestato parmigiano

1commento

Giovani on line

Troppo connessi? Addio alle emozioni reali

Le pagelle del Parma

Di Gaudio e Alves al top

Serie a

Barillà : "Peccato i piccoli errori". Faggiano: "Questa è la A: c'è da soffrire" Video

"Non tutti ancora in forma: è normale"

Anziano in stazione

Borseggiato da tre nordafricani

1commento

Medesano

Svaligiate tre case. I ladri a bordo di una Panda?

FIDENZA

«Sono Marocchi, ho bisogni di aiuto». Ma è una truffa online

La storia

Emanuela, da Padova alla Valtaro a coltivare lavanda

citerna

L'auto finisce in un canale di scolo: tre feriti

SERIE A

Il Parma pareggia con l'Udinese al Tardini (2-2) il giorno del ritorno in A

1commento

incidente

Tragico schianto a Martorano: muore una 28enne

PIAZZA GHIAIA

Fotografa un gruppo di immigrati: minacciato e aggredito

7commenti

LA LETTERA

"Punto dal calabrone al bar e salvato dal cliente che sapeva fare il massaggio cardiaco"

Monchio

Mirko, morto sotto il ponte per lo zelo per il lavoro

eurosia

Ruba, si barrica nel bagno del fast food e poi prova a picchiare i vigilantes

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La colonna sonora della strage di Genova

di Michele Brambilla

COMMENTO

La Freccia di Ferragosto e Parma «interconnessa»

di Francesco Bandini

4commenti

ITALIA/MONDO

La Spezia

Levanto, due cadaveri trovati in un appartamento

GENOVA

Arrivano i primi alloggi agli sfollati. Dal Governo 28,5 milioni per l'emergenza. Ma su Autostrade si va avanti con la revoca

SPORT

Commento

Il gran gol di Inglese ci ha illuso: buon Parma, ma in serie A gli errori si pagano

1commento

nuoto

Giulia Ghiretti , oro nei 50 delfino agli europei di Dublino

SOCIETA'

lazio

"Niente donne in curva": ci sono i primi identificati

animali

Gli ibis eremita non sanno più migrare: in volo dal Nord dietro a un aereo

ESTATE

capoliveri

Tartatughine fuori dal nido tra i bagnanti all'Elba

ausl

Punture di insetti, meduse, pesci, vipere: ecco cosa fare (e gli errori più gravi)