18°

29°

danza

Pina Bausch: scoperto suo lungometraggio inedito

Presentato a Wuppertal a Festival per i 40 anni del Tanztheater

Pina Bausch: scoperto suo lungometraggio inedito
Ricevi gratis le news
0

 

ROMA, 25 GEN – Si alza un velo, per chi non ha mai potuto assistervi, sul personalissimo, maniacale, misterioso e millimetrico metodo di lavoro della grande Pina Bausch con la sua Compagnia, Il Tanztheater Wuppertal, ora che nel suo archivio è stato scoperto un lungometraggio da lei diretto e mai reso pubblico, «AHNEN ahnen». La Bausch l’aveva realizzato nel 1987 quando stava girando «Il Lamento dell’Imperatrice» uscito nel 1990, unica altra dua produzione cinematografica nota fino ad ora.
Il Tanztheater Wuppertal Pina Bausch celebra quest’anno i 40 anni della sua nascita e lo fa con un Festival dedicato all’opera della sua fondatrice che, inziato a settembre 2013, durerà sino a maggio, con in programma, fra Wuppertal, Essen e Duesseldorf, riprese di titoli memorabili del suo repertorio («Bandoneon», «Cafè Mueller», «La sagra della Primavera», «Viktor»...), film, workshop, mostre, concerti, incontri.
«AHNEN ahnen» ( L’Arche Editeur, 2014) dura 77 minuti ed è stato sinora proiettato in pubblico solo il 18 gennaio in occasiomne del suddetto Festival a Wuppertal. Era nato perchè i produttori di «Il Lamento dell’Imperatrice» chiedevano alla Bausch un copione per il film che voleva girare, e lei volle dimostrare loro che era perfettamente capace di realizzare un film senza copione. Si tratta di un documentario diretto e montato dal lei stessa, sul proprio lavoro a partire dall’ideazione di uno spettacolo, illustrandone poi la creazione, fino alla messa in scena.
Pina Bausch, coreografa e regista tedesca, creatrice del teatro-danza, nata il 27 luglio 1940, scomparve a 69 anni il 30 giugno del 2009, poco prima che la sua Compagnia, il Tanztheater Wuppertal, arrivasse in Italia per presentare lo spettacolo «Bamboo Blues» al Festival di Spoleto, che divenne un momento commovente e commemorativo.
Da allora è in corso un progetto di digitalizzazione e recupero dell’Archivio di Pina Bausch contenente tutto il materiale che riguarda il lavoro, l’opera e le tournèes internazionali dell’artista e del Tanztheater Wuppertal, archivio che appartiene alla Fondazione intestata alla coreografa, diretta da suo figlio Rolf-Salomon Bausch.
Un lavoro che pare poter riservare diverse sorprese, come l'inattesa scoperta ora di questo lungometraggio sulla creazione dell’omonimo spettacolo teatrale «Ahnen» del 1987, mai stato presentato in Italia. La pellicola è restata nell’Archivio per un quarto di secolo e appare oggi essenziale per capire il metodo di lavoro, tra intuizioni e dedizione assoluta, che ha portato alla realizzazione di tanti suoi capolavori che girarono il mondo intero, facendo della Baush un’artista davvero nuova, sorprendente e di rilievo internazionale. Un coreografo non allineato come Alan Platel ha affermato che «Non c'è un solo coreografo che non sia stato influenzato da Pina in questi ultimi trent'anni» e, due anni prima della sua morte, nel 2007, le era stato attribuito a Venezia dalla Biennale il Leone d’Oro alla Carriera: «Pina Bausch – recitava la motivazione – è un’artista che ha segnato una nuova via originale all’espressione scenica del corpo danzante e parlante, influenzando non soltanto la danza contemporanea, ma anche le arti ad essa contigue, mutandone gli orizzonti. La Bausch è una coreografa che ha innovato il teatro, rendendolo più che mai fisico e musicandone la drammaturgia».
Oltre a una vasta produzione di spettacoli di teatro-danza lasciati da Pina Bausch (più di 40 titoli), era già noto lo stretto rapporto di Pina Bausch con il cinema e molti ricorderanno che Federico Fellini, suo grande ammiratore, la volle protagonista del suo film «E la Nave Va», ma anche Pedro Almodovar fece iniziare e concludere il suo «Parla con lei» con le scene dei protagonisti, in teatro, intenti a vedere un suo spettacolo, mentre Wim Wenders ha concepito il film «Pina» assieme a lei, poco prima che venisse drammaticamente a mancare quasi cinque anni fa. Tanztheatre

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arte e Gusto: il quarto compleanno, ecco le foto della festa

PGN

Arte e Gusto: il quarto compleanno, ecco le foto della festa

Sondaggio: qual è il miglior bar di Parma per l'happy hour?

GAZZAFUN

Sondaggio: 10 ristoranti di mare di Parma e provincia, vota il migliore!

Faraona ripiena - Ecco come renderla morbida

LA PEPPA

La ricetta Faraona ripiena - Ecco come renderla morbida

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pagamento degli stipendi: niente contanti dal 1° luglio

L'ESPERTO

Pagamento degli stipendi: niente contanti dal 1° luglio

Lealtrenotizie

I sub, l'elicottero in volo, poi il ritrovamento del cellulare: ecco i passi che hanno permesso di rintracciare Cristopher

scomparso

Cristopher ritrovato in una ex casa cantoniera di San Prospero Foto Video 

CARABINIERI

Furti sulle auto in sosta: arrestato un 23enne a Collecchio

2commenti

anteprima gazzetta

VinciCasa (Win for Life): 500 mila euro vinti da un parmigiano Video

calcio

Serie A e Coppa Italia: ecco le date ufficiali. Parma in campo il 12 agosto

CARABINIERI

Rapinarono un connazionale a Soragna: arrestati quattro indiani

I quattro uomini sono ai domiciliari e vivono a Soragna, Busseto, Guastalla (Reggio Emilia) e Castellucchio (Mantova)

Lutto

Addio a Ficini, storico pasticciere di via Bixio

calciomercato

Nell'anniversario di "Bologna 2005", il procuratore: "Dezi resta al Parma"

ANIMALI

Conigli abbandonati in varie zone della città, è allarme

9commenti

PARMA

Edilizia popolare: 8 nuovi alloggi in via Casa Bianca Video

3commenti

FIFA18

Si cerca il «videogiocatore» crociato

1commento

TRADIZIONE

«Rozäda äd San Zvàn», non solo tortelli

Sicurezza

Polizia municipale, più interventi ma organico ridotto

SOS ANIMALI

Frisky è scomparso a Calicella di Langhirano Foto

Accoglienza

Parma, dal 2015 274 migranti liberate dalla tratta

GAZZAREPORTER

Divani e reti abbandonate tra via Gazzola e borgo del Naviglio Foto

FONTEVIVO

Abbandona i rifiuti in strada, il sindaco glieli riporta

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La magia di una vita (vera) al tempo dei social

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria Armanda» una gita per la tradizione della Liguria

ITALIA/MONDO

LONDRA

Brexit: nuova sconfitta per Theresa May ai Lord sul voto in Parlamento

violenza

"Branco" picchia e rapina 2 giovani in centro a Roma, 3 arresti

SPORT

RUSSIA 2018

L'Inghilterra batte la Tunisia all'ultimo respiro

share da record

Il 99.6% degli islandesi davanti alla tv per la nazionale

SOCIETA'

kansas City

Bimbo fa cadere un scultura , i genitori devono pagare 130mila euro Video

IL CASO

Pesce allevato o pescato? Stesso gusto, prezzo molto diverso, eppure...

1commento

MOTORI

RESTYLING

Toyota: la urban car Aygo si rifà il trucco

NOVITA'

Land Rover Discovery, nuovo motore diesel V6 3.0 litri