14°

26°

MOSTRA DEL CINEMA

Francesco Barilli: «Porto Parma al Lido»

Il regista selezionato per la sezione «Venezia Classici»

Francesco Barilli

Francesco Barilli

Ricevi gratis le news
0

«Ce l’ho messa tutta: ma non tanto per andare al Festival, ma per fare una cosa bella per la città. Per spiegare quello che è accaduto qui, che non è successo altrove: è incredibile che una città di provincia come la nostra abbia buttato fuori come un vulcano in eruzione tutto questo grande cinema. E’ un progetto a cui pensavo da tempo, ci ho lavorato sopra da due anni: all’inizio doveva essere un breve documentario e invece guarda...».
Un parmigiano a Venezia: ma mica uno qualsiasi.
Uno che 50 anni fa era a Cannes con l’amico Bernardo Bertolucci per presentare sulla Croisette «Prima della rivoluzione»: e adesso, mezzo secolo dopo, si ritrova invitato alla Mostra del cinema, con il suo ultimo film che figura tra i 55 scelti (tra 1.600...) per la selezione ufficiale.
Il ragazzo che ne «La parmigiana» spiegava che «a noi di Montechiarugolo ci piace la donna fatta» approda, con il suo baule pieno di film, dipinti, avventure e molte storie ancora da raccontare, in Laguna: quest’anno al Festival, nella sezione di Venezia Classici, insieme ad altri sette documentari dedicati ai protagonisti del grande schermo (da Altman a Sophia Loren), ci sarà anche «Poltrone rosse-Parma e il cinema», il «piccolo kolossal tra i tortelli» (così come lo definisce lui, sorridendo) di Francesco Barilli, classe ‘43, uno che l’epopea del cinema a Parma l’ha vissuta davvero. E da protagonista.
Un gran bel colpo portare il tuo film alla Mostra del cinema...
«Mi sono detto, perché non provare? Ho fatto in tempo a finirlo e l’ho inviato ai selezionatori: e loro per fortuna si sono divertiti, l’hanno perso subito. Credo gli sia piaciuto il fatto che non fosse il solito documentario didascalico, ma una sorta di lezione-favola, di c’era una volta Parma».
In «Poltrone rosse», in cui fa da filo conduttore Michele Guerra, docente di Storia del cinema della nostra Università, ci sono molti stralci di interviste che hai realizzato appositamente con alcuni grandi parmigiani che hanno fatto la storia del cinema: Bertolucci, ma anche Franco Nero, Enrico Medioli...
«Sono interviste particolari, interviste dolci: dove tutti sorridono, si prendono in giro. Nessuno si vanta, nessuno se la tira. Chi ha visto il film in anteprima mi dice che sono sorprendenti. Anche mio figlio Bernardo, che questa storia non la conosceva: e di solito è il mio critico più feroce e inflessibile...».
Registi famosi che vengono a Parma a girare i loro film, autori e attori che dalla nostra città partono alla conquista del mondo, intellettuali, imprenditori cinefili, grandi maestri...: pensi che quella che racconti in «Poltrone rosse» sia una stagione irripetibile?
«Assolutamente sì: quegli anni, così come sono stati, non possono tornare. Così come la Londra che ho visto io da ragazzo, quella di Mary Quant e dei Beatles. Anche se il mio film è la prova che per fare una città colta bastano 6-8 persone, un piccolo gruppo che trascina tutti gli altri».
Ma preferisci il cinema di allora a quello di oggi?
«Non c’è dubbio: chi fa cinema oggi nella migliore delle ipotesi copia male cose belle già fatte da altri, nella peggiore copia addirittura i film brutti. Non c’è più follia».
Con che spirito parti per Venezia?
«Mi è venuta un po’ d’ansia, c’è un’aria tosta: anche perché sono i 50 anni di “Prima della rivoluzione”... Ma sono pronto: credo che la gente si divertirà a vedere il mio documentario. Dove non si parla tanto dei film, ma dei protagonisti: alla fine penso sia un bell’affresco. Mi spiace solo che mancano tanti personaggi: ma tutti non potevo metterli, non bastavano certo 90 minuti».
E dopo la Mostra?
«Mi piacerebbe fare ancora un film di fiction: ti assicuro, è più facile che fare un documentario». F.Mol.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Star Smallville incriminata per traffico sessuale

televisione

Star di "Smallville" incriminata per traffico sessuale

Nadia Toffa per la prima volta senza parrucca

social network

La prima volta di Nadia Toffa senza parrucca: selfie con la mamma

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa

FESTE

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

LA MOSTRA

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

Lealtrenotizie

Barillà porta in vantaggio il Parma: 1-0 con Carpi

serie b

Barillà porta in vantaggio il Parma: 1-0 con Carpi

polizia

Il market dello spaccio? Installato nel greto della Parma. Cinque in manette Video

In tutto 13 arresti e oltre 65 chili di droga sequestrati

4commenti

incidente

Mezzano superiore, finisce con l'auto nel fossato: ferito un 65enne

felino

Parcheggiava con un permesso disabili falso intestato a un morto

dopo il maltempo

Sicurezza del territorio: 62 interventi finanziati dalla Regione, da Colorno all'Appennino

carabinieri

Sborsa 30mila euro per una Porsche usata ma è una truffa: tre denunciati

1commento

VIA SIDOLI

Scende dall'autobus: 83enne assalita e rapinata

2commenti

FURTI

Notte di raid nelle assicurazioni: cosa cercavano i ladri?

5commenti

Addio

Giancarlo Bonassi, l'antesignano delle guide turistiche

L'agenda

"Nel segno del giglio" e non solo: un sabato tra dischi in vinile, libri e musica

Tribunale

Picchia e perseguita la fidanzata: condannato a due anni

parma

Lotta alla zanzara tigre: si parte (con obblighi anche per i privati)

tg parma

Talking teens: quando le statue di Parma prendono voce Video

cosa cambia

Parma-Carpi al Tardini: ecco le modifiche alla viabilità

SALSO

Elezioni, spunta una nuova lista civica: Salso Futura

Busseto

Rapina alla Banca popolare di Lodi, due condannati

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Intese difficili. La prossima settimana è decisiva

di Domenico Cacopardo

NOSTRE INIZIATIVE

"Il terzo giorno": la mostra in 8 pagine speciali

ITALIA/MONDO

stranieri

Giovane pakistana uccisa da padre e fratello in patria. Voleva sposare un italiano

tragedia

Incidente stradale a Carrara, quattro giovani morti

SPORT

impresa

Scialpinismo: record italiano alla Patrouille des glaciers

MOTOGP

Austin: Iannone il più veloce. Quarto Rossi

SOCIETA'

GAZZAFUN

“La morta in Tär" e le belle storie in dialetto: rispondi al nostro quiz

usa

"Carrie" tifa per l'amica "Miranda" governatrice di New York

MOTORI

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover

NOVITA'

Audi A7 Sportback: linea da coupé, qualità da ammiraglia