10°

28°

MOSTRA DEL CINEMA

Francesco Barilli: «Porto Parma al Lido»

Il regista selezionato per la sezione «Venezia Classici»

Francesco Barilli

Francesco Barilli

Ricevi gratis le news
0

«Ce l’ho messa tutta: ma non tanto per andare al Festival, ma per fare una cosa bella per la città. Per spiegare quello che è accaduto qui, che non è successo altrove: è incredibile che una città di provincia come la nostra abbia buttato fuori come un vulcano in eruzione tutto questo grande cinema. E’ un progetto a cui pensavo da tempo, ci ho lavorato sopra da due anni: all’inizio doveva essere un breve documentario e invece guarda...».
Un parmigiano a Venezia: ma mica uno qualsiasi.
Uno che 50 anni fa era a Cannes con l’amico Bernardo Bertolucci per presentare sulla Croisette «Prima della rivoluzione»: e adesso, mezzo secolo dopo, si ritrova invitato alla Mostra del cinema, con il suo ultimo film che figura tra i 55 scelti (tra 1.600...) per la selezione ufficiale.
Il ragazzo che ne «La parmigiana» spiegava che «a noi di Montechiarugolo ci piace la donna fatta» approda, con il suo baule pieno di film, dipinti, avventure e molte storie ancora da raccontare, in Laguna: quest’anno al Festival, nella sezione di Venezia Classici, insieme ad altri sette documentari dedicati ai protagonisti del grande schermo (da Altman a Sophia Loren), ci sarà anche «Poltrone rosse-Parma e il cinema», il «piccolo kolossal tra i tortelli» (così come lo definisce lui, sorridendo) di Francesco Barilli, classe ‘43, uno che l’epopea del cinema a Parma l’ha vissuta davvero. E da protagonista.
Un gran bel colpo portare il tuo film alla Mostra del cinema...
«Mi sono detto, perché non provare? Ho fatto in tempo a finirlo e l’ho inviato ai selezionatori: e loro per fortuna si sono divertiti, l’hanno perso subito. Credo gli sia piaciuto il fatto che non fosse il solito documentario didascalico, ma una sorta di lezione-favola, di c’era una volta Parma».
In «Poltrone rosse», in cui fa da filo conduttore Michele Guerra, docente di Storia del cinema della nostra Università, ci sono molti stralci di interviste che hai realizzato appositamente con alcuni grandi parmigiani che hanno fatto la storia del cinema: Bertolucci, ma anche Franco Nero, Enrico Medioli...
«Sono interviste particolari, interviste dolci: dove tutti sorridono, si prendono in giro. Nessuno si vanta, nessuno se la tira. Chi ha visto il film in anteprima mi dice che sono sorprendenti. Anche mio figlio Bernardo, che questa storia non la conosceva: e di solito è il mio critico più feroce e inflessibile...».
Registi famosi che vengono a Parma a girare i loro film, autori e attori che dalla nostra città partono alla conquista del mondo, intellettuali, imprenditori cinefili, grandi maestri...: pensi che quella che racconti in «Poltrone rosse» sia una stagione irripetibile?
«Assolutamente sì: quegli anni, così come sono stati, non possono tornare. Così come la Londra che ho visto io da ragazzo, quella di Mary Quant e dei Beatles. Anche se il mio film è la prova che per fare una città colta bastano 6-8 persone, un piccolo gruppo che trascina tutti gli altri».
Ma preferisci il cinema di allora a quello di oggi?
«Non c’è dubbio: chi fa cinema oggi nella migliore delle ipotesi copia male cose belle già fatte da altri, nella peggiore copia addirittura i film brutti. Non c’è più follia».
Con che spirito parti per Venezia?
«Mi è venuta un po’ d’ansia, c’è un’aria tosta: anche perché sono i 50 anni di “Prima della rivoluzione”... Ma sono pronto: credo che la gente si divertirà a vedere il mio documentario. Dove non si parla tanto dei film, ma dei protagonisti: alla fine penso sia un bell’affresco. Mi spiace solo che mancano tanti personaggi: ma tutti non potevo metterli, non bastavano certo 90 minuti».
E dopo la Mostra?
«Mi piacerebbe fare ancora un film di fiction: ti assicuro, è più facile che fare un documentario». F.Mol.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

S-Chiusi in galleria

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

Bruce Springsteen ha compiuto 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen ha compiuto 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, nel mirino sponsorizzazioni a squadra di basket parmigiana

16 indagati e sequestro per 25 milioni

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

MONTAGNA

Corniglio, 14enne infortunata durante una gita con classe: interviene il Soccorso alpino

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

arte

Restaurata la Cassetta Farnese di Capodimonte: presto sarà (temporaneamente) a Parma

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

2commenti

COLORNO

Tortél Dóls, il sindaco contrattacca la Confraternita

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

CASTELFRANCO EMILIA

Sparano a uno straniero ed esultano: indagini in corso

SPORT

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

il caso

Bennett in tv: "Asia? La chiamavo mamma. Lei mi ha violentato"

2commenti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno