18°

28°

Spettacoli

Venezia: risate e provocazioni con l'horror "La Horde"

Ricevi gratis le news
0

Ripetuti applausi e risate a scena aperta, mitigati da un tiepido applauso finale hanno accolto la proiezione ieri alla Mostra in prima mondiale di «La horde», l'horror francese di Yannick Dahan, Benjamin Rocher, presentato dalle Giornate degli autori e poi nelle sale con Fandango.

Il film molto atteso dagli appassionati del genere, come testimonia il grande successo del trailer su internet, mescola la violenza truculenta tipica del genere, con momenti di comicità e di analisi sociale.

La storia parte con la voglia di vendetta di quattro poliziotti corrotti, che decidono di sterminare una banda di criminali immigrati, guidati dal nigeriano Adewale (Eriq Ebouaney) che ha la propria base nella banlieue in un edificio popolare abbandonato. L’incursione fallisce e i poliziotti sono presi in ostaggio. Sbirri e criminali si ritrovano però uniti (si fa per dire) nella fuga quando scoprono che l’intera città è testa colpita da un’epidemia che ha trasformato migliaia di persone in zombie affamati di carne umana.
Cercare di uscire dal fatiscente palazzo, sempre più imbrattato di sangue, e già pullulante dentro e fuori, di morti viventi, li porta a scontri continui e incontri imprevisti, come quello con bizzarro un “rambo” settantenne (Yves Pignot), armato di tutto punto, che rivive nella caccia allo zombie, le emozioni vissute in guerra.

Il film è ricco di battute divertenti, scontri corpo a corpo e potenti scene corali, come quella in cui Ouessem (Jean-Pierre Martins), il poliziotto più assennato, morso da uno zombie, quindi prossimo alla trasformazione, si sacrifica per i compagni e dopo aver tagliato dal tetto di una macchina, braccia e mani a volontà a colpi di machete, finisce inghiottito dalla massa di creature.

Tra horror e comicità spuntano temi come le tensioni verso gli immigrati, la lotta tra primo e terzo mondo e i crimini di guerra. In una scena ad esempio, in cui una zombie isolata e ferita è a terra, tre del gruppo la provocano e torturano, minacciandola anche di violenza sessuale, richiamando il comportamento di certi soldati contro le donne dei Paesi occupati. Sarà il capo del gruppo, Adewale, a porre fine al “gioco”, dando un colpo di grazia alla zombie.

«La Horde è una scatenata corsa sulle montagne russe - spiegano i due registi nelle note di produzione -. Per noi gli zombie nel film non sono il soggetto centrale. Li vediamo più come un’allegoria dei gruppi di persone che si prendono la propria vendetta su una società che li ha dimenticati. È per questo che l’azione si svolge nella periferia di una città francese».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

sicurezza

Pd: "Fondi per le periferie, scippo del governo". M5S: "Progetti esecutivi garantiti"

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

GAZZAREPORTER

Rudo a gogò!

Lo sfogo di un lettore in pieno centro

LA POLEMICA

Sagra della Croce, pochi bagni chimici a Collecchio

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"