13°

23°

Spettacoli

Film recensioni - Il grande sogno

Film recensioni - Il grande sogno
Ricevi gratis le news
0

 Filiberto Molossi

Qui succede un ’68: l’anno che cambiò tutto (perché molto rimanesse uguale…) nel ricordo di Michele Placido, «reduce» eccellente di quella stagione (nel bene e nel male) irripetibile, presa di coscienza personale e generazionale della meglio gioventù che voleva rifare il mondo. Accolto con freddezza alla Mostra di Venezia che si è chiusa ieri (sempre piuttosto amara per il regista di «Romanzo criminale», stavolta anche con la coda velenosa di una polemica con il ministro Brunetta, che Placido vuol denunciare per calunnia), «Il grande sogno», che ha letteralmente invaso le sale italiane in cerca di un riscontro immediato dopo il passaggio in Laguna, mira all’affresco ma, seppure sentito, non va molto al di là di una rievocazione superficiale dell’energia e delle emozioni che infiammarono un tempo in avanzato stato di ebollizione.  
L’utopia, l’amore, la fretta: e le okkupazioni, i libretti di Mao, i preti operai, gli scontri di piazza, gli slogan, la liberazione sessuale, i manganelli, il poster di De Andrè, le molotov, «Suzanne». Si butta, Placido, con slancio: sapendo però che sotto il vuoto c’è il materasso, e l’atterraggio in ogni caso sarà morbido. Ha un passo americano, un montaggio efficace, fluido, interpreti belli e convincenti che ci credono fino in fondo, «Il grande sogno»: ma il romanzo «sentimentale» di un’epoca, uscito dal diario dei ricordi del regista, è più appassionato che appassionante, più esplicito che sottile, più sincero che emozionante. 
Poco aiutato dall’estetica rassicurante cara alla Taodue (la casa di produzione di Valsecchi, quella dei televisivi «Ris» e «Distretto di polizia»), Placido fa il suo, arrivando dove riesce: ma tra citazioni (tante) e ralenti (troppi), nell’alternarsi di pubblico e privato (che comunque è politico), il suo racconto di formazione resta distante dal cuore. 
Fortemente autobiografico, il film segue i percorsi di tre differenti personaggi: un celerino che ama i film di Bertolucci e sogna di fare l’attore, una studentessa borghese che si ribella al suo destino (e alla sua famiglia…) e un leader universitario proletario. Incroceranno le loro vite sullo sfondo della contestazione: ma quell’incontro li cambierà per sempre. Storia di una conversione laica - quella dello stesso Placido, ventenne poliziotto salito al Nord che dopo avere manganellato gli studenti passò dallo loro parte, lasciando la divisa per le maschere dell’Accademia d’arte drammatica -, «Il grande sogno» sfrutta i suoi personaggi-archetipo per dare un’idea complessiva delle cose, facendoli muovere sui tre lati, intrisi di rimpianto, di un triangolo. 
Il film - sorretto da attori in palla (Luca Argentero, Riccardo Scamarcio e Jasmine Trinca, premio Mastroianni per la migliore emergente a Venezia) - fila via senza cadute,  rifiutando però caratteri astratti o sfumati che gli avrebbero fornito una cifra più tormentata e insinuante, là dove, specie nel confronto conflittuale tra padri e figli, il regista  cita «I pugni in tasca» ma resta - poco sensibile a svolte (estetiche e narrative) radicali - con le mani in mano.

Giudizio: 2/5

Scheda
Regia: Michele Placido
Sceneggiatura: Doriana Londeff, Angelo Pasquini, Michele Placido
Fotografia: Aldo Catinari
Musica:  Nicola Piovani
Interpreti: Riccardo Scamarcio, Jasmine Trinca, Luca Argentero, Laura Morante, Massimo Popolizio
Genere: Drammatico
Italia 2009, colore e b/n, 1h e 40'
Dove: Cinecity, Warner Village, D'Azeglio, Cristallo (Fidenza)
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

DOMENICA 1

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

8commenti

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Chiuso per un giorno il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

12commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

6commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

TENDENZE

Nuovi alimenti: presto i primi prodotti sul mercato. Ma non vedremo i grilli nel piatto

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno