12°

26°

Spettacoli

Svetla Vassileva: «Serve una voce duttile ma robusta»

Svetla Vassileva: «Serve una voce duttile ma robusta»
Ricevi gratis le news
0

di Elena Formica

C'è un’artista che al Festival Verdi ha dato il meglio di se stessa e continua farlo: Svetla Vassileva. Soprano d’alto rango, ha vinto in un sol colpo il Premio Abbiati della critica italiana per Traviata a Parma e Rusalka a Torino.
Svetla ha un volto dai tratti intensi, misteriosi: dolci e netti a un tempo. E’ molto bella. Ed è una donna affascinante anche sul piano della personalità. Affabile, per niente diva. Chiara e precisa nel parlare di musica, di Verdi, di tendenze interpretative più o meno condivisibili.
 A Svetla Vassileva è legato il ricordo della splendida «Traviata» diretta al Teatro Regio da Yuri Temirkanov (Festival Verdi 2007), ma anche quello dell’emozionante «Giovanna d’Arco» sempre a Parma nella successiva edizione del Festival. Questa sera l’artista bulgara («e cittadina italiana», sottolinea con orgogliosa premura) debutterà nella «Messa da Requiem» di Verdi diretta da Lorin Maazel. Un’inaugurazione del Festival Verdi con oneri e onori: la tensione per una nuova avventura verdiana, la convalida di un ruolo da protagonista nel Festival. «E poi c'è il Maestro Maazel - aggiunge sorridente Svetla - con il quale non ho mai lavorato prima. E’ un debutto nel debutto! Un incontro importante, che ho affrontato in prova con tutta la concentrazione richiesta non solo da questa straordinaria partitura, ma anche dall’approccio, per me nuovo, con il Maestro Lorin Maazel. Il quale - devo dire - mi ha fatto sentire in un clima di totale sicurezza: lui è un grandissimo conoscitore del Requiem di Verdi, io invece mi misuro per la prima volta con questo capolavoro e tra l’altro mi aspettavo di rivedere il Maestro Temirkanov, con cui avevo già avuto una collaborazione molto bella in altre produzioni, non solo in Traviata a Parma. Ma ecco la sorpresa strepitosa: c'è il Maestro Maazel! Una nuova grande sfida per me, un’occasione molto importante per debuttare nel Requiem sotto la guida di una bacchetta così autorevole e prestigiosa».
 
Il soprano nella Messa da Requiem di Verdi: che «tipo» è? Svetla Vassileva non ha dubbi: «La mia opinione è che le voci per il Requiem di Verdi debbano essere belle robuste. Siamo di fronte a una scrittura sicuramente non leggera, anche se spesso i soprani leggeri se ne appropriano perché è più facile, per il loro tipo di voce, raggiungere le note estreme in pianissimo e fare i filati. E’ evidente che una voce robusta ha più difficoltà a restringersi, ma il Requiem è certamente scritto per voci di spessore. Io credo che sia in assoluto uno dei testi più delicati e difficili dell’intera letteratura musicale, non solo di quella verdiana».  «Basti pensare - continua Svetla - a quel sei volte pianissimo che il soprano deve cantare procedendo verso il progressivo “morendo” prescritto da Verdi. E ai fortissimo esagerati, immensi, che solo potenti voci sopranili possono realizzare. Per il Requiem verdiano ci vogliono voci duttili, ma di fatto robuste». 
Lo sguardo e i muscoli del viso tesi sulla musica, vigile su ogni nota, fulminea nel rispondere alla bacchetta di Lorin Maazel, l’artista ha sostenuto con impressionante impegno la prova bussetana di lunedì della Messa da Requiem: di vero rigore brillano le vere stelle come Svetla Vassileva. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Benny Benassi  ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza"

MUSICA

Benny Benassi ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza" Foto

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

PARMA

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

Cina

FOTOGRAFIA

Le città del futuro e le case come alveari: la Cina "mai vista" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

De André a  “Rimini”

IL DISCO

De André a “Rimini”

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Ambulanza

PARMENSE

Ancora sangue sulle strade: morti due uomini a Coltaro e Pastorello

In entrambi i casi, le auto sono uscite di strada

indagini

Alcol a bimba di 4 anni: famiglia denunciata per maltrattamenti

I protagonisti della vicenda abitano a Parma

2commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Due incidenti mortali in provincia: sulla Gazzetta il ritratto delle vittime

Le vittime sono Federico Miodini, che lascia due bimbi piccoli, e Luigi Bertolotti

tg parma

Mille persone a Corcagnano per ricordare Giulia Demartis Video

infortuni

Infermeria Parma calcio, cattive notizie per Munari e Lucarelli

3commenti

VERITA' CHOC

Il bimbo morto a 18 mesi aveva assunto metadone

5commenti

scomparso

Alla ricerca di Claudio: elicottero e squadre di terra a San Secondo e Cozzano

viabilità

Terrore in tangenziale Nord: auto contromano in corsia di sorpasso

2commenti

viale pasini

Parcheggio conteso: medico impugna spadino contro infermiere

3commenti

boretto

Spinto giù dalla finestra durante una lite: denunciato un 22enne residente a Parma

1commento

TRAVERSETOLO

Muore colpito alla testa da una fontana di cemento

2commenti

SORBOLO

Abbandona rifiuti: 50enne multato

Vigolante

Ladro in giardino, immortalato dalla telecamera

1commento

Centro Torri

Ruba bottiglie di liquore. Scoperto, se le beve

3commenti

gazzareporter

Tutti di corsa a... Langhirun Foto

INCIDENTI

Schianto in tangenziale nella notte: in quattro all'ospedale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La generazione che rinuncia a educare i propri figli

di Michele Brambilla

2commenti

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

NEW YORK

Stop alle auto a Central Park dopo un secolo Video

GIAPPONE

Morta la donna più longeva. Ora la seconda più anziana è in Toscana: ha 115 anni

SPORT

Serie A

Insulti al bus del Napoli. E dall'interno rispondono con un dito medio alzato

TENNIS

Nadal trionfa a Montecarlo: è l'undicesima volta!

SOCIETA'

lutto

Morte di Avicii: "Non ci sono sospetti criminali"

low cost

Aerei, arrivano i sedili a forma di sella da cavallo per l'ultima classe Foto

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Bmw M2 Competion, 410 Cv più "democratici"

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover