16°

29°

Spettacoli

Film recensioni - La Prima Linea

Film recensioni - La Prima Linea
Ricevi gratis le news
0

 Filiberto Molossi

«La mia responsabilità è politica, giudiziaria e morale».  Si porta dentro lo sguardo pallido e perso della sconfitta, e il silenzio impacciato che grava sui destini segnati di chi, in una stagione di ignobile furore, scambiò il tramonto con l’alba, risvegliandosi dalla parte del torto, «La Prima Linea»: come una discesa senza speranza, senza futuro, nella spirale della violenza, nell’abbraccio funereo al terrore, mentre la voce di Frajese davanti agli agenti della scorta di Moro rimbalza da chissà quale angolo della memoria e il colore del sangue di troppi innocenti stinge nel bianco e nero di un’epoca che veste il lenzuolo bianco degli spettri.
E' un film rischioso che sa di esserlo quello di Renato De Maria, capace però di andare oltre al «tabù terrorismo» e alle polemiche che lo hanno preceduto, per cogliere, nel plumbeo crepuscolo di una generazione vinta da se stessa, non solo «la prima linea di un corteo che non c'era» ma anche la lucida follia di un orrore che non ha (e non aveva) giustificazioni. Voce off e struttura a flashback, «La Prima Linea» affronta con il senno di poi e senza enfasi la parabola dei compagni di vita e di lotta Sergio Segio e Susanna Ronconi (lui è uno Scamarcio dallo sguardo giusto, ma lei, Giovanna Mezzogiorno, se lo mangia), coppia armata degli anni di piombo, sposando un rigore e una freddezza stilistica che è insieme il pregio e il limite di un film severo e asciutto, il cui ancorché opportuno minimalismo toglie a tratti respiro e forza a una rappresentazione di per sé non facile. La pellicola ha più di un merito, tra cui quello non piccolo della correttezza, ma là dove forse avrebbe fatto meglio ad astrarre insiste invece, tra molti «eravamo», «facevamo» e «volevamo», a spiegare, a dire. L’eco che rimbalza da quelle pagine di storia è un po' convenzionale, ma di certo più onesta delle parole al vento di chi, nonostante l’assoluta noncuranza dimostrata per la vita altrui, oggi ancora pontifica a piede libero cercando motivazioni là dove non ce ne possono essere.
 Giudizio: 2/5
 
SCHEDA
REGIA: RENATO DE MARIA
SCENEGGIATURA: SANDRO PETRAGLIA, IVAN COTRONEO, FIDEL SIGNORILE. LIBERAMENTE ISPIRATO A «MICCIA CORTA» DI SERGIO SEGIO.
INTERPRETI: RICCARDO SCAMARCIO, GIOVANNA MEZZOGIORNO, FABRIZIO RONGIONE, ANITA KRAVOS, LINO GUANCIALE.
ITALIA/BELGIO 2009, colore e bianco e nero, 1 h e 36'
GENERE: DRAMMATICO
DOVE: ASTRA E CINECITY
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Trovato a terra sulla pista da motocross: è gravissimo

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

5commenti

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

10commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

3commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

PARMA

Gervinho, che gol!

1commento

verdi off

Bianchi, rossi, verdi: variazioni (e sorrisi) a tema pic-nic al Parco Ducale Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

paura

Fuori da Buckingham Palace con un taser, arrestato

Firenze

Un sedicente artista rompe un quadro in testa a Marina Abramovic

SPORT

3a giornata

Roma ko a Bologna, crisi nera. E quel Parma lì, chi l'avrebbe detto Risultati, classifica

MotoGp

Ad Aragon vince Marquez davanti a Dovizioso. Rossi solo ottavo

SOCIETA'

verona

Sciame di calabroni durante una gara podistica, in sette all'ospedale

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

LA PROVA

Kia Sportage diventa «Mild Hybrid»

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse