19°

29°

Spettacoli

Film recensioni - Lebanon

Film recensioni - Lebanon
Ricevi gratis le news
0

 Filiberto Molossi

Lo so, si sta stretti e c'è poca luce. E puzza: di sudore, di morte. E un rumore assordante: come la paura, il disagio, l’estraneità da un non luogo che si muove sui cingoli, superando il confine del nulla.
 E’ un carrarmato, il protagonista di «Lebanon», e va verso l’orrore: ma ci dovete salire. Perché quel tank mira al cuore: e al cervello, allo stomaco, alle viscere, di uno spettatore mai come questa volta dentro alla guerra. Soggetto passivo di ciò che vede e non vorrebbe - mai più - vedere. 
Bellissima e opprimente parabola pacifista di un ex soldato che si è scoperto regista, arriva finalmente anche a Parma il film che ha trionfato all’ultima Mostra di Venezia: una pellicola dalla visione forte e originale, interamente ambientata all’interno di un carrarmato, novello leviatano, mostro d’acciaio arcaico e ciclopico, che si muove e respira come l’occhio di un cinema di cui riscrive la grammatica nel suo stesso farsi. 
Quasi completamente in soggettiva, con la cinepresa (e lo sguardo del pubblico) che va a sovrapporsi (con intelligente, per non dire geniale, intuizione) al mirino del cannone del tank - vera e propria finestra aperta su un incubo sin troppo reale -, mentre una colonna sonora di spari, ferraglia, rumori meccanici (nella trasformazione disumana dell’uomo in macchina, automa) suona la sua sinfonia di morte, «Lebanon», nel seguire dal «di dentro» la prima missione di quattro giovani e inesperti soldati israeliani nel conflitto del Libano dell’82, firma col sangue una parabola brutale e umanista sulla follia ipocrita di una guerra che non si può vincere.
Quella che il 47enne Samuel Maoz, autore esordiente di questo film claustrofobico, dolorosissimo e parzialmente autobiografico, ha visto (inviato nel primo conflitto del Libano venne anche ferito a una gamba) molto da vicino, esperienza brutale che, come l’Ari Folman di «Valzer con Bashir», ha dovuto in un certo senso rimuovere prima di trovare il coraggio e la forza di rappresentarla in tutta la sua necessità. Nel teatro dell’assurdo di un war movie trasformato in un dramma da camera, «Lebanon» avanza implacabile tra campi di girasoli in cui smarrirsi (un’immagine simbolo che non dimenticheremo facilmente) e mondi ridotti in macerie, nel caos non più gestibile di civili massacrati, ordini sbagliati, spari, urla, perdita di sé. Là dove, prima del compassionevole, splendido, finale, il cinema indossa la divisa per sgranare il rosario di un’altra via crucis, diventando uno dei più efficaci atti d’accusa contro la follia senza via d’uscita di un conflitto che è tutti, orrore comune che uccide prima di uccidere.
Giudizio: 4/5
 
SCHEDA
REGIA  E SCENEGGIATURA: SAMUEL MAOZ
FOTOGRAFIA: GIORA BEJACH
MONTAGGIO: ARIK LEIBOVITCH
INTERPRETI: OSHRI COHEN, MICHAEL MOSHONOV, ITAY TIRAN, DUDU TASSA
GENERE: GUERRA
 GER/ISR/FRA/LIB 2009, COLORE, 1h e 30'
DOVE: EDISON
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Prosciugano il conto corrente di un pensionato di Zibello: cinque denunciati

truffa online

Prosciugano il conto corrente di un pensionato di Zibello: cinque denunciati

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

3commenti

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

1commento

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

1commento

FONTANELLATO

Brucia la corte dei Boldrocchi: addio al recupero?

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Pieveottoville

E' morta Renata Barbieri, «colonna» del volontariato

Libro

Un saggio su Bartali, eroe mito del Novecento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

2commenti

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

anteprima gazzetta

Sicurezza a Parma, il caso ora è politico: "Ma ai parmigiani interessa che si faccia qualcosa"

1commento

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

GAZZAFUN

10 piazze della nostra provincia: in quale comune siamo?

ITALIA/MONDO

cagliari

In attesa del medico impegnato in una consulenza: "Tutta colpa di un negro"

INDIA

Panico in volo: passeggeri, sangue da naso e orecchie

SPORT

Tour Championship

Molinari, primo giro in sordina. "Ora tocca migliorare" Video

EUROPA LEAGUE

Zampata di Higuain: il Milan stende il Dudelange

SOCIETA'

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

sospetto

Test di medicina, picco su Google: "Qualcuno ha barato"

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse