14°

27°

Spettacoli

Film recensioni - Dear John

Film recensioni - Dear John
Ricevi gratis le news
0

Lisa Oppici

«Ci vediamo presto». Se lo dicono sempre, John e Savannah, tutte le volte che sono costretti a lasciarsi. Lui giovane militare dei servizi speciali, lei studentessa al college. S'incontrano un’estate per caso, lui in licenza e lei in vacanza, si scoprono innamorati alla follia e si promettono amore eterno. Ma di mezzo ci si mettono parecchie cose (compreso l’attentato alle Torri gemelle), e quello che doveva essere solo un anno di separazione (il tempo necessario perché lui finisca il servizio) diventa molto di più: le lettere che i due si scrivono sembrano non bastare a tenere insieme una storia minata proprio dalla lontananza. Ma il destino ci mette di nuovo una zampa... Al cinema se c'è di mezzo Nicholas Sparks si piange. E non è roba da una lacrimuccia ogni tanto ma da fontana zampillante. È matematico, succede praticamente sempre. Ecco, in questo «Dear John» la regola è rispettata in pieno: lacrime lacrime lacrime, roba da preparare i fazzoletti ancor prima di entrare. E in pieno è rispettata anche un’altra regola: quella del livello medio-basso delle pellicole tratte dai romanzi dell’autore statunitense. «Dear John» non si stacca dal medio-basso: un filmino senza picchi, e senza vera vena autoriale, una polpetta piena di zucchero che si fatica a mandar giù. A confezionarlo è un altro specialista in commozioni com'è Lasse Hallström: che ormai da tempo sembra aver smarrito la strada del buon cinema e che si limita al compitino, abbondando in primi piani di lui e di lei, occhi liquidi di dolore e nostalgia, lettere e parole a tutto schermo con musica struggente d’ordinanza. Mare sole e gabbiani, primi baci sotto piogge torrenziali, addii lacrimosi all’aeroporto, palpiti giovanili che si trascinano e tanto altro: Hallström spara praticamente tutte le cartucce del romantico mélo (l'obiettivo sono soprattutto i teen-ager), non lesina i cliché (anzi...) e inanella inquadrature e snodi a dir poco prevedibili. Si appiattisce su Sparks e fa male, non sviluppando a dovere non solo i personaggi (qualcuno è poco più che abbozzato) ma anche le situazioni (le missioni di John, la guerra in Medio Oriente), che rimangono spesso troppo letterarie e che alla fine non danno al film una vera identità. Protagonisti abbastanza inespressivi; meglio Richard Jenkins nel ruolo del padre di John.

Giudizio: 2/5

DEAR JOHN
REGIA:
LASSE HALLSTRÖM
INTERPRETI: AMANDA SEYFRIED, CHANNING TATUM, RICHARD JENKINS, HENRY THOMAS
SCENEGGIATURA: JAMIE LINDEN (dal volume di Nicholas Sparks)
GENERE: SENTIMENTALE
Usa, 2010, colore, 1h e 50'
DOVE: CINECITY, WARNER VILLAGE - THE SPACE CINEMA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Benny Benassi  ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza"

MUSICA

Benny Benassi ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza" Foto

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

PARMA

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

Cina

FOTOGRAFIA

Le città del futuro e le case come alveari: la Cina "mai vista" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

De André a  “Rimini”

IL DISCO

De André a “Rimini”

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Morto improvvisamente a 47 anni Filippo Virgili, lavorò per il Papa

Noceto

Morto improvvisamente a 47 anni Filippo Virgili, lavorò per il Papa

RISSE NELLA NOTTE

Via d'Azeglio, la lite finisce a morsi di pitbull

Incidente a Pastorello

Federico Miodini, «il Miodo» giovane padre innamorato della vita

Soragna

Ragazzi rapinati, notte di terrore alla «Ponzella»

Intervista

Carminati: «Tosca è una tavolozza perfetta»

Incidente a Coltaro

Luigi Bertolotti «un amico meraviglioso, ottimo lavoratore»

AMORE SENZA FINE

Laura e Raffaele, marito e moglie muoiono a 24 ore di distanza

FIDENZA

Svincolo killer, finalmente i lavori per renderlo sicuro

PARMENSE

Ancora sangue sulle strade: morti due uomini a Coltaro e Pastorello

In entrambi i casi, le auto sono uscite di strada

indagini

Alcol a bimba di 4 anni: famiglia denunciata per maltrattamenti

I protagonisti della vicenda abitano a Parma

2commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Due incidenti mortali in provincia: sulla Gazzetta il ritratto delle vittime

Le vittime sono Federico Miodini, che lascia due bimbi piccoli, e Luigi Bertolotti

tg parma

Mille persone a Corcagnano per ricordare Giulia Demartis Video

infortuni

Infermeria Parma calcio, cattive notizie per Munari e Lucarelli

3commenti

VERITA' CHOC

Il bimbo morto a 18 mesi aveva assunto metadone

5commenti

scomparso

Alla ricerca di Claudio: elicottero e squadre di terra a San Secondo e Cozzano

viabilità

Terrore in tangenziale Nord: auto contromano in corsia di sorpasso

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La generazione che rinuncia a educare i propri figli

di Michele Brambilla

2commenti

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

NEW YORK

Stop alle auto a Central Park dopo un secolo Video

GIAPPONE

Morta la donna più longeva. Ora la seconda più anziana è in Toscana: ha 115 anni

SPORT

MOTOGP

Austin, domina Marquez. Iannone 3°, Rossi 4°. Dovizioso leader del Mondiale

1commento

TENNIS

Nadal trionfa a Montecarlo: è l'undicesima volta!

SOCIETA'

lutto

Morte di Avicii: "Non ci sono sospetti criminali"

low cost

Aerei, arrivano i sedili a forma di sella da cavallo per l'ultima classe Foto

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Bmw M2 Competion, 410 Cv più "democratici"

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover