16°

29°

Spettacoli

Sommi: «Era un azzardo, siamo molto soddisfatti»

Sommi: «Era un azzardo, siamo molto soddisfatti»
Ricevi gratis le news
1

Giacomo Marzi

Ora che lo spettacolo è finito,  si spengono le luci e rimane la nostalgia. E dopo quattro intensissime giornate, è tempo di conclusioni, riflessioni, bilanci. Ci prova uno dei principali artefici di questo nuovo Parma Jazz Festival, l’assessore comunale alla cultura Luca Sommi: «Questa rassegna è stato un azzardo - ammette - come un’astronave discesa sulla nostra città, si è visto a Parma qualcosa di inedito». Il riscontro, nonostante la novità dell’iniziativa e per le modalità d’esecuzione, è stato tutto sommato positivo: «C'è stata una media di cinquecento persone alle serate svoltesi all’auditorium Paganini e al Teatro al Parco», chiosa l’assessore. Senza contare l’altissima adesione alle altre iniziative che hanno caratterizzato fortemente la rassegna come elementi innovativi: «le clinics hanno infatti riscosso un successo straordinario - continua Sommi - come per altro gli afterhours gestiti dal Lucio Ferrara Quintet alla Sala Verdi dello StarHotel  du Parc». Le jam sessions (ovvero gli “incontri” musicali improvvisati ed informali) fra i musicisti che intervengono al festival «sono una novità totale per Parma, ma sono state sempre pienissime».   I consensi e le impressioni positive non provengono tuttavia solo dall’assessore, che assicura: «Tutta l’amministrazione comunale ha trovato inequivocabile la riuscita del festival, anche il sindaco, e vogliamo tutti metterci presto ad organizzare la prossima edizione». Ma ci si è resi subito conto che l’impresa non era semplice: Sommi sottolinea infatti la difficoltà della proposta che il jazz indiscutibilmente porta con sé: «Sì, siamo soddisfatti del risultato, ma bisogna partire dal presupposto che la proposta non era semplice. Era raffinata ed eterogenea». Ecco perchè si parla di azzardo: «In effetti è così, ma se il compito dell’assessorato alla cultura è per l'appunto quello di diffondere cultura, non ci poteva essere modo migliore per diffondere quella del jazz: partendo dalle radici, dalle basi di questa musica che trova in queste la sua divulgatività più forte». Le difficoltà più grandi si sono trovate però a livello organizzativo. «E’ stato come partire da zero - conclude Sommi - dunque è servita tutta la competenza e la professionalità dell’assessorato». Ma per la musica si fa questo ed altro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • willy

    12 Maggio @ 05.19

    ma Parma Jazz Frontiere, che da tanto temo fa arrivare a Parma grandissimi musicisti, non esiste secondo l'Assessore?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Trovato a terra sulla pista da motocross: è gravissimo

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

5commenti

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

10commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

3commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

PARMA

Gervinho, che gol!

1commento

verdi off

Bianchi, rossi, verdi: variazioni (e sorrisi) a tema pic-nic al Parco Ducale Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Firenze

Un sedicente artista rompe un quadro in testa a Marina Abramovic

Genova

Ricostruzione ponte Morandi, Pizzarotti: "Toti commissario"

1commento

SPORT

3a giornata

Roma ko a Bologna, crisi nera. E quel Parma lì, chi l'avrebbe detto Risultati, classifica

MotoGp

Ad Aragon vince Marquez davanti a Dovizioso. Rossi solo ottavo

SOCIETA'

verona

Sciame di calabroni durante una gara podistica, in sette all'ospedale

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

LA PROVA

Kia Sportage diventa «Mild Hybrid»

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse