14°

26°

Spettacoli

Kusturica "presenta" Maradona ai parmigiani

Kusturica "presenta" Maradona ai parmigiani
Ricevi gratis le news
0

di Andrea Violi

È a metà tra il film e il documentario su Diego Armando Maradona, la nuova opera di Emir Kusturica. Il regista serbo traccia un quadro della vita del discusso calciatore argentino senza essere censore (visti i suoi problemi con la droga e altri eccessi), né agiografico (sebbene il regista ami questo personaggio).
L'autore di «Underground» e «Gatto nero, gatto bianco» usa un linguaggio cinematografico diverso rispetto agli schemi tradizionali. Nemmeno stavolta si smentisce: alterna interviste a Maradona, immagini delle sue prodezze sul campo, immagini di processioni in stile religioso fatte in onore del «Pibe de Oro». A tratti c'è anche dell'animazione: torna a più riprese il cartone sul «Gol del secolo» ai Mondiali contro gli Inglesi (quello fatto con la mano), con Maradona che in campo sbaraglia la difesa di Margaret Thatcher, poi della regina Elisabetta e del principe Carlo. Nelle interviste al regista (che a sua volta appare nel film), Maradona spiega di amare Cuba, Che Guevara e Fidel Castro - dei quali si è fatto tatuare i volti su una spalla e su una caviglia - e di aver rifiutato di incontrare Carlo d'Inghilterra. «Il principe voleva conoscermi ma io non volevo conoscere lui... Non gli avrei mai stretto la mano...», spiega Maradona.

Il film è stato proiettato ieri sera in anteprima nell'arena estiva del cinema Edison d'essai e si potrà vedere anche sabato 2 e domenica 3 agosto alle 21,30 (ingresso 5,50 euro).

A presentare la sua ultima fatica è stato proprio Emir Kusturica, regista ma anche chitarrista della sua No Smoking Orchestra. Kusturica ha un legame diretto con Parma: è presidente onorario di Solares Fondazione delle Arti, che ha organizzato l'anteprima. «Perché ho deciso di fare questo film? Avevo bisogno di soldi!». Comincia con una battuta la serata parmigiana del regista serbo, che poi chiarisce come in realtà lui amasse questo personaggio. «Quando ho avuto la possibilità di fare un film su David Beckham o su Diego Armando Maradona - spiega Kusturica - ho scelto Maradona perché la vita  di Beckham mi sembrava estremamente noiosa. Nella vita di Maradona invece niente è regolare. Per realizzare un buon film dev'esserci un confronto fra regolarità e irregolarità».
Nella pellicola questo confronto c'è tutto. Maradona si infuria contro i potenti del mondo ma si fa più tenero, parla più lentamente e con toni più bassi, pensando ai suoi genitori e alla sua infanzia povera in un villaggio dell'Argentina.
Non è stato facile realizzare questo film: ci sono voluti due anni perché, dopo un primo approccio con il regista, Maradona ha continuato a sfuggirgli. Kusturica spiega che a un certo punto si era rassegnato, ma Maradona lo vide in un concerto a Madrid. Conobbe il personaggio Kusturica sul palco della sua No Smoking Orchestra e capì qualcosa di più del regista. Capì - spiega lo stesso Kusturica - che non lo faceva soltanto per soldi, ma anche per una certa ammirazione del personaggio Maradona. Al di là degli eccessi che ne hanno caratterizzato la caduta, è pur sempre la più grande star del calcio argentino del XX secolo.

A fine serata Kusturica rivela uno dei suoi prossimi progetti: un altro film-documentario, stavolta su Pancho Villa, protagonista della Rivoluzione messicana.

Guarda l'intervento di Kusturica nella Mediagallery.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Foto dal profilo Twitter di Shalpy

TELEVISIONE

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Mostra Sex & revolution

FOTOGRAFIA

"Fate l'amore senza paura!": dai libri al porno, un tuffo negli anni della rivoluzione Video Foto

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

musica

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Tutte le foto del  royal baby

FOTOGALLERY

Tutte le foto del royal baby

Lealtrenotizie

L'autobus degli studenti divorato dalle fiamme a Riccò

FORNOVO

L'autobus degli studenti divorato dalle fiamme a Riccò Video

Scarpa e Pezzuto: "Sottovalutate le segnalazioni sulla vetustà e cattiva manutenzione dei mezzi"

1commento

tg parma

Punta un'arma contro la fidanzata del figlio: paura in via Rezzonico Video

il fatto del giorno

Botte alla compagna sotto gli occhi della figlia: condannato Video

tg parma

Cerca di fuggire: pusher "placcato" e arrestato dai carabinieri in Viale Vittoria Video

Un cittadino polacco è stato denunciato per furto

2commenti

SPORT

Centro sportivo di Collecchio: c'è una nuova offerta, si riapre la gara

L'offerta è stata fatta dall'Istituto per il credito sportivo (Ics). Il Parma Calcio 1913 rassicura i tifosi: "Parteciperemo alla prossima asta pubblica"

9commenti

PARMA

Incendio in uno scantinato: vigili del fuoco in zona San Lazzaro

E' successo in via Bondi

LUTTO

Addio a Oddi, pilastro dell'Audace

tg parma

Ok al bilancio di Fondazione Cariparma e via libera al nuovo Cda Video

la segnalazione

"Il parcheggio dell'Ercole Negri pericolosamente al buio da troppo tempo"

PARMA

Uno sprint al tramonto: il 4 maggio torna la Cetilar Run

Ecco il percorso della manifestazione: 8 chilometri dal Parco Ducale alla Cittadella

Parma

Vandalismi all'Itis, la preside chiude il bagno

Soragna

I ragazzini rapinati: abbiamo ancora paura

'NDRANGHETA

Gigliotti deve restare in cella: no del gip alla scarcerazione

FELINO

Invalida per finta e denunciata per davvero

Sosta con un permesso falso sullo stallo per disabili in via Brigate Alpine: un'automobilista originaria del Napoletano scoperta e indagata dai vigili

1commento

IL CASO

Massacro di via San Leonardo, chiesto il rinvio a giudizio di Solomon

PARMA

Casa nel Parco: gioco e lavoro vanno a braccetto Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Governo, quante baruffe. E l'interesse del Paese?

1commento

IL VINO

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

londra

Per il giudice Alfie può andare a casa, ma non in Italia. I medici frenano

piacenza

Due discoteche chiuse per alcol a minorenni

SPORT

CHAMPIONS

La Roma si sveglia tardi: il Liverpool vince 5-2

Gallery sport

Sbk di nuovo a Imola. La madrina? Aida Yespica Fotogallery

SOCIETA'

social

Da odio a sesso, le linee guida di Facebook sui post vietati

curiosità

La filastrocca sull'aereo Pippo recitata nei luoghi di Parma sotto le bombe Video

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A: come uno smartphone

LA NOVITA'

Lamborghini, ecco Urus: un toro travestito da Suv

1commento