16°

29°

musica

Paola Turci: «Ora so dove sta la bellezza»

Paola Turci

Paola Turci

Ricevi gratis le news
0

E’ una storia di bellezza quella raccontata nel libro «Mi amerò lo stesso» (Mondadori, 2014) della cantautrice romana Paola Turci: una bellezza aspettata, vissuta, conquistata. E' un’autobiografia scritta con il cuore: la storia di una vita finita e ricominciata il 15 agosto del ‘93 sulla Salerno Reggio-Calabria quando un terribile incidente d’auto le cambiò per sempre l’esistenza e il volto: sempre bellissimo, anche se Paola non ci credeva. Sarà proprio lei a parlarne il 19 giugno (ore 18) al Festival della Lentezza alla Reggia di Colorno intervistata da Franco Bassi, in compagnia della sua amata chitarra: ne ha parlato anche con noi in una piacevole e interessante chiacchierata.
Sono passati più di vent’anni da quel giorno spaventoso: cosa l’ha spinta a scrivere dopo tanto tempo la sua storia?
«Più che un desiderio è stata una necessità, un bisogno a cui non potevo sottrarmi: non potevo più aspettare di smascherarmi. Da quel giorno sono state 25 le operazioni di chirurgia plastica e con la mia nuova faccia, fortissima la paura di non essere più accettata. L’incidente mi ha segnata nel cuore, nel corpo e nell’anima e per tanto tempo mi sono nascosta ostentando sicurezza, ma coprendo sempre i segni delle mie cicatrici: ora non mi nascondo più. Non ho più timore di mostrare le mie debolezze e di raccontare quanta bellezza si può scoprire guardandosi dentro: una bellezza diversa rispetto a quello in cui credevo da ragazza quando sognavo di fare l’attrice; una bellezza più forte, resistente, che ti permette di andare oltre e amare profondamente la vita».
Un sogno, quello di fare l’attrice, che si è interrotto proprio quel giorno...
«Sì. Avevo appena finito di girare un provino a Cinecittà con Ettore Scola per il film ‘Mario, Maria e Mario' e sembrava fosse andato tutto bene: finalmente il mio sogno si stava realizzando... Da quel ho iniziato una nuova vita e a far crescere dentro di me un’altra idea di bellezza».
E’ vero che le donne della sua famiglia l’hanno aiutata a raggiungere l’equilibrio?
«Mia madre e mia sorella mi hanno aiutato tantissimo, il primo capitolo è dedicato a loro: l’incidente ha condizionato tutta la mia famiglia e devo dire che in seguito il rapporto si è solo rafforzato: dopo certe esperienze impari a lasciar perdere certe stupidaggini e metti a fuoco ciò che realmente conta nella vita. Mia sorella Francesca lavora per la Fondazione Rava per aiutare i bambini in condizioni di disagio in Italia e nel mondo; fondazione che prende il nome di una ragazza morta giovanissima in un incidente stradale: ed è una cosa a cui non puoi fare a meno di pensare: io sono stata decisamente fortunata. Come vede la vita è fatta di strade, coincidenze...
Già: e anche quei “Bambini” tornano e ritornano anche in una delle sue canzoni più belle...
«E’ sicuramente uno dei brani a cui sono più legata... Non so cosa canterò a Colorno, sarà una conversazione spontanea e tutto dipende dalle domande, dal pubblico, dall’atmosfera: nelle mie canzoni ho sempre cercato temi cosmici che potessero coinvolgere tutti e sicuramente ‘Bambini' è una di quelle che più mi porto nel cuore».
La sua è un’energia davvero invidiabile con numerosi progetti per il futuro: quali?
«Innanzitutto sto lavorando al mio nuovo disco e porterò in scena al teatro Menotti di Milano la mia storia per la regia di Emilio Russo: questi 20 anni sono stati un viaggio interessante e, lo ripeto, ora non mi nascondo più. E poi un nuovo libro...».
Un'ultima cosa: Lucia Annibali è stata curata nel nostro ospedale ed è nostra cittadina onoraria. Se non sbaglio abbiamo in comune l’affetto e la stima per questa donna straordinaria?
«Io e Lucia siamo diventate amiche, ci vediamo spesso a Milano, ed è una donna davvero meravigliosa: neanche l’acido è riuscito a cancellare la sua grandissima bellezza».
Il Festival della Lentezza si svolgerà a Colorno dal 17 al 19 giugno. Molti gli ospiti attesi. Tutto il programma su www.lentezza.org.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Trovato a terra sulla pista da motocross: è gravissimo

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

5commenti

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

10commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

3commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

PARMA

Gervinho, che gol!

1commento

verdi off

Bianchi, rossi, verdi: variazioni (e sorrisi) a tema pic-nic al Parco Ducale Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Firenze

Un sedicente artista rompe un quadro in testa a Marina Abramovic

Genova

Ricostruzione ponte Morandi, Pizzarotti: "Toti commissario"

1commento

SPORT

3a giornata

Roma ko a Bologna, crisi nera. E quel Parma lì, chi l'avrebbe detto Risultati, classifica

MotoGp

Ad Aragon vince Marquez davanti a Dovizioso. Rossi solo ottavo

SOCIETA'

verona

Sciame di calabroni durante una gara podistica, in sette all'ospedale

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

LA PROVA

Kia Sportage diventa «Mild Hybrid»

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse