17°

27°

Spettacoli

Avati: «Dal pubblico capisco il senso di ciò che faccio»

Avati: «Dal pubblico capisco il senso di ciò che faccio»
Ricevi gratis le news
0

 Mara Pedrabissi

Segni particolari: emiliano-romagnolo verace. Nato all'ombra delle Due Torri nel 1938, il regista Pupi Avati, nonostante gli spostamenti dovuti a 40 anni di fruttuosa carriera, non ha reciso il cordone ombelicale che lo lega alla sua terra. Così Bologna è spesso la cornice dei suoi film («Gli amici del Bar Margherita» o «Il papà di Giovanna» che due anni fa a Venezia è valso l'ambita Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile a Silvio Orlando). E il regista in questa sua terra ama vagare. Sarà ospite della rassegna «Incontrarsi a Salsomaggiore» sabato alle 21 (in piazza Libertà, ingresso libero) per una chiacchierata di varia arte e umanità - due talenti di cui  non difetta  - con Filiberto Molossi, critico cinematografico della «Gazzetta di Parma».
 Avati, diciamo di questo appuntamento. Sarà un'occasione per parlare di cinema e di temi che le stanno a cuore.
«Sì diciamo che per me sono momenti di “aggiornamento”. Mi spiego: a Salsomaggiore sono già stato in anni passati e pure a Parma vengo spesso ad accompagnare i miei film, nelle arene estive. L'Emilia in generale la frequento pur vivendo a Roma da 40 anni. E' una specie di verifica che uno fa sul suo pubblico e nel frattempo si mette un po' in discussione. Alla fine, anche se sono quello che ha parlato di più, ne esco  arricchito».
Ciò è bello: segno che c'è stato un dialogo, non un monologo.
«Sì è così quando c'è l'incontro con gli esseri umani. Non serve leggere gli algidi numeri degli spettatori o degli incassi al botteghino: il senso di quello che hai fatto ti viene dall'incontro con le persone».
Ecco, a proposito di esseri umani: i suoi attori sono la «materia» umana di cui sono fatti i suoi film. Nel prossimo suo lavoro c'è anche il parmigiano Alberto Petrolini, uno «sciupafemmine» per antonomasia, che lei - come spesso ha fatto con altri attori - vede in un ruolo serio.
«Alberto Petrolini è una figura caratteristica delle città di provincia nella loro vita notturna. Credo che incarni i “nottambuli” che purtroppo vanno via via scomparendo e che invece nella mia gioventù vedevo come eroi, per questa loro sfrontatezza nella vita e con le donne. Petrolini è questo. E siccome quando venivo a Parma lo vedevo spesso, adesso che avevo una piccola parte  giusta per lui, in “Una sconfinata giovinezza”, gliela ho offerta. Protagonisti sono Fabrizio Bentivoglio e Francesca Neri. Uscirà in settembre».
Il film andrà a Venezia? «Non lo decidiamo noi. Certo lo presenteremo alla Commissione che sceglie i film da ammettere»
Venezia le ha porta bene «Sì sono andato nove volte a Venezia: sono un habitué. I miei film presentati là ne sono sempre stati avvantaggiati». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Sicurezza, stamane incontro al Viminale tra Pizzarotti, Casa e il sottosegretario Molteni

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

1commento

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

1commento

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

16commenti

38 anni dopo

Strage di Bologna: ultimo sopralluogo sulle macerie, poi l’analisi dei frammenti a Parma

CORCAGNANO

Piazza Indipendenza off limits, scattano le proteste

ROCCABIANCA

Profughi, soluzione alternativa a via Verdi

1commento

Fidenza

La carica dei 300 scolaretti dalla Collodi all'ex Agraria

CONSIGLIO COMUNALE

Un semaforo pedonale in viale Fratti

Sarà all’altezza del polo pediatrico

1commento

Teatro

Cevoli: «Il mio Rossini? Un mattacchione»

Fidenza

36enne apre conti bancari (veri) con documenti falsi: scoperta, denunciata e arrestata

tar

(Chiusura) Open shop di via Bixio, Comune condannato al risarcimento

6commenti

12 tg parma

Rave party nella golena del Po: 539 denunciati

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pietro Barilla, storia di un padre

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

ITALIA/MONDO

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: uno è morto

REGGIO EMILIA

Bidello di un asilo accusato di violenza su un bimbo di 4 anni

SPORT

USA

Giovane promessa del golf trovata morta sul campo in Iowa

SERIE A

La Spal stende l'Atalanta con la doppietta dell'ex Petagna

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design