19°

TELEVISIONE

Zelig, cala il sipario su vent'anni di risate

Zelig, cala il sipario su vent'anni di risate
Ricevi gratis le news
0
 

Vent’anni di risate e tormentoni da un palco che ha lanciato tanti big della comicità, come Aldo, Giovanni e Giacomo, Raul Cremona, Anna Maria Barbera, Enrico Bertolino, Gioele Dix, Ale e Franz, Ficarra e Picone, Mr Forest, Checco Zalone.

Dopo una lunga e onorata carriera cala il sipario su Zelig, almeno nella versione tv - ispirata al celebre cabaret milanese, nato trent’anni fa - che lo ha visto tornare in onda in questa stagione su Canale 5 con quattro puntate evento dedicate al compleanno e condotte da Michelle Hunziker e Christian de Sica (stasera alle 21.10 su Canale 5 l'ultima puntata).

E’ tempo per nuovi progetti, spiegano gli autori storici Gino e Michele e Giancarlo Bozzo, pronti a fare tesoro di un’esperienza «entusiasmante».

«Con emozione - dicono - ripercorriamo un viaggio bellissimo che abbiamo condotto portando a teatro quasi 700 mila persone, proponendo più di 300 di puntate in seconda e poi in prima serata, in totale, e a parte le repliche, oltre 500 ore di trasmissione, attraverso le due reti Mediaset di Italia 1 e Canale 5. E’ stato un viaggio costruito con l’entusiasmo e la consapevolezza di avere inventato un modo di fare televisione diverso, portando la comicità direttamente nelle case, senza filtri. Abbiamo provato a reinventare il varietà televisivo seriale senza tradirne sostanzialmente l’anima».

E’ un arrivederci, assicurano, ringraziando su tutti Claudio Bisio, «che per molti anni si è inventato l’energia di Zelig dal palco» e dando «a tutti coloro che hanno costruito questo progetto un appuntamento ideale per il futuro».

Un futuro tutto da costruire: non è chiaro se Mediaset stia pensando a uno Zelig in versione rinnovata (gli stessi Gino e Michele e Bozzo hanno dichiarato in alcune interviste che stanno lavorando a «un programma in seconda serata alla vecchia maniera», nello stile dello «Zelig dei primi tempi») o a un format completamente nuovo - in grado di fronteggiare la concorrenza degli svariati programmi comici moltiplicatisi su tante reti - che potrebbe anche tornare nella collocazione originaria su Italia1.

E’ il 1986 quando un gruppo di giovani artisti dà vita a un cabaret «di rottura», a Milano, in viale Monza. Accanto a Gino e Michele e Bozzo, si fanno strada personaggi come Claudio Bisio, Silvio Orlando, e poi nel cast entrano nomi come Fabio De Luigi, Mister Forest, Antonio Albanese, Elio e le Storie Tese, Angela Finocchiaro, Aldo, Giovanni e Giacomo e tanti altri. Dieci anni dopo, il grande salto con lo sbarco in tv, prima con gli speciali di seconda serata su Italia 1, poi con Zelig Circus in prime time su Canale 5.

Negli anni, a condurlo ci saranno Simona Ventura, Claudio Bisio, destinato a diventare un po' il volto simbolo dello show (in coppia con Michelle Hunziker, Vanessa Incontrada, Paola Cortellesi), ma anche Teresa Mannino e Mister Forest.

Fino alla coppia De Sica-Hunziker per celebrare i vent’anni. E forse l’addio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana mantiene il titolo di Miss Italia. "Quelle foto osè erano rubate"

decisione

Carlotta Maggiorana mantiene il titolo di Miss Italia. "Quelle foto osé erano rubate"

Zanza

Maurizio Zanfanti, detto "Zanza"

RIMINI

Malore fatale con una ragazza: è morto "Zanza", re dei playboy

Mirco Levati "paparazzato" con Belen

GOSSIP

Mirco Levati "paparazzato" con Belen Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il Cammino dei sapori: dall’Appennino al mare tra natura e gastronomia

La copertina del libro

NOSTRE INIZIATIVE

Il Cammino dei sapori: dall’Appennino al mare tra natura e gastronomia

Lealtrenotizie

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

L'INCHIESTA

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

1commento

CALCIO

Napoli-Parma: turnover leggero per i crociati, confermati Gervinho e Inglese Diretta dalle 21 

Segui gli aggiornamenti minuto per minuto a partire dalle 21

FIDENZA

Stazione, 23enne aggredita da un extracomunitario

3commenti

LAUREA

La farfalla Giulia è diventata dottoressa

3commenti

CONTROLLI

Polizia a cavallo nei parchi cittadini

1commento

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

LUTTO

Addio ad Armido Guareschi, ex patron della Lampogas

università

UniRankings 2019: l'ateneo di Parma 501esimo nella classifica mondiale

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: un ferito

Fuga di gas nella notte: vigili del fuoco in via Gobetti

PARMA

Lavori in Cittadella: arrivano operai e ponteggi Foto

LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

2commenti

FIDENZA

Vandalismo: distrutto il lunotto di una Lancia Y

Corniglio

Sesta diventa un set per il film di Giovanni Martinelli

12 TG PARMA

Rifugiati: il Ciac lancia una petizione sul web contro il decreto Salvini Video

EXPORT

A Parma boom nel secondo trimestre: +13%

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I «like», la morte e il valore della vita

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

Borgo Casale - Chef giovane, con qualità ed equilibrio

ITALIA/MONDO

mafia

Aemilia, il procuratore generale di Bologna: "Usare l'aula bunker anche per l'appello"

CHIETI

Violenta rapina a Lanciano: arrestati tre romeni. E si cerca il capobanda italiano

SPORT

procura

Moto, Fenati ora è indagato per violenza privata

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

SOCIETA'

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Vellutata delicata ai cannellini

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

4commenti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel