20°

Spettacoli

Teatro Due, al via la nuova Stagione: il sogno diventa realtà

Teatro Due, al via la nuova Stagione: il sogno diventa realtà
Ricevi gratis le news
0

di Maria Giulia Guiducci

Al Teatro Due quest'anno si sogna, ma non si dorme. Perché se un teatro in Italia nei tempi della grande crisi è ancora possibile, deve essere onirico, non portarci ad una fuga dalla dura realtà, ma ad essa riportarci, ponendoci domande e conflitti dell'oggi.
«Non siamo quello che immaginate» ci dicono dal Teatro Due, rilanciando il ruolo del teatro come luogo di produzione dell'immaginario. E così il fil rouge che lega i numerosi artisti coinvolti nelle attività della Fondazione diviene appunto l'esplorazione del piano di irrealtà. Significative dunque le nuove e le passate produzioni della Fondazione inserite nel cartellone 2010/2011. «Buio» di Carmelo Rifici celebra questo principio e lo esalta, portando anche nella modalità produttiva la forza del sogno (una ricerca durata più di due anni), affrontando la realtà italiana contemporanea attraverso tre storie diurne e notturne. «Tutto su mia madre» di Leo Muscato prosegue il percorso nella coscienza fin dentro l'utero materno, mentre l'Ensemble del Teatro Due esplora gli equivoci con due commedie che riconsegnano all'illusione lo scettro delle nostre esistenze: «Molto rumore per nulla» e «Così è (se vi pare)» dipanano il tema del doppio e lo riaggomitolano con umorismo. «La Fila (line)» di Israel Horovitz, curato da Walter Le Moli, vede 4 uomini e una donna lottare per il primo posto in una competizione che vive per se stessa, senza un senso apparente. Un'azione sospesa tipica del teatro dell'assurdo, che celebra l'illogica avidità, come quella di «Shylock», di Camilla Ferro, interpretato da Paolo Serra, ricco e spietato uomo d'affari contemporaneo, beckettiano nel suo parlare con telefoni e fax muti. Segue spontaneo lo spaesamento de «L'ultimo nastro di Krapp», felice ritorno di Giancarlo Ilari per la regia di Massimiliano Farau. Di nuovo sul palco anche «Nema Problema» di Laura Forti, per la regia di Pietro Bontempo, l'inquietante «Extremities» di Bruno Armando, la storica ricostruzione della follia nazista de «L'Istruttoria». Altrettanto oniriche le ospitalità del cartellone, ricche di suggestioni. Si muovono nell'ambito familiare «Napoletango» di Giancarlo Sepe, surreale e grottesco spettacolo musicale dalla contagiosa passione partenopea-argentina; «Festa di famiglia», del quartetto femminile Mitipretese, già in scena con «Roma ore 11», che quest'anno affronta la questione della violenza sulla donna appoggiandosi all'eredità pirandelliana ed all'ironia di Camilleri; «Roman e il suo cucciolo» di Alessandro Gassman, successo newyorkese anni '80 che indaga il rapporto padre-figlio in una comunità rumena di una delle tante periferie italiane. Spazio poi alla giovane creazione contemporanea con  «Brugole» di Lisa Nur Sultan, che riporta il pubblico all'amara routine del precariato, delle bollette, delle lauree di carta straccia e dei conti che non tornano; «Col sole in fronte» di Maurizio Camilli e Balletto Civile, dedicato al delirio di un giovane arricchito e spregiudicato, che fa sorridere il pubblico, spiazzandolo; «Se mi guardi esisto» di Francesca Volchitza Cabrini, che affronta il tema dell'anoressia. Sono affreschi corali di una realtà storica ed odierna «Piazza d'Italia» di Marco Baliani (dal romanzo di Antonio Tabucchi) e «Angels in America», successo teatrale e televisivo americano, di Fernando Bruni ed Elio De Capitani: partecipando della stessa epica atmosfera, entrambi fotografano il declino di una società, quella toscana dell'unità d'Italia e quella della confusa New York contemporanea. Ad alleggerire i toni ma non la riflessione saranno i mattatori della scena: Paolo Rossi porterà sul palco, «nell'umile versione pop», il capolavoro di Dario Fo «Mistero buffo»; Alessandro Bergonzoni con «Urge» farà scomparire il senso comune e aprirà spazi inattesi di significato; l'eroe dei sognatori e principe degli illusi, il «Don Chisciotte» di Franco Branciaroli, sarà un imitatore compiaciuto di Carmelo Bene e Vittorio Gassman, in un gioco meta-teatrale dall'atmosfera visionaria e nostalgica. Non poteva mancare poi il «Sogno di una notte di mezz'estate», del rigoroso Massimiliano Civica, a mettere in scena l'invisibile attraverso l'uso di tecniche teatrali antiche, a esplorare quella stessa materia di cui sono fatti i sogni, e gli attori.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Dogman di Matteo Garrone è il candidato italiano agli Oscar

Cinema

Dogman di Matteo Garrone è il candidato italiano agli Oscar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

È in corso il Festival del Prosciutto: quanto conosci questa specialità della nostra cucina?

GAZZAFUN

10 quesiti sulla cucina parmigiana: scopri se sai davvero tutto!

Lealtrenotizie

Massaggi

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

1commento

MONTAGNA

Fungaiolo ferito in zona Prato Spilla

Il Soccorso alpino sta intervenendo

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

FONTANELLATO

Un cane in cerca del suo padrone vagava in A1: salvato dalla Polstrada

Il proprietario, un autotrasportatore di Alessandria, non si era accorto che il cane lo aveva seguito

VIABILITA'

Incidente in viale Milazzo, due auto coinvolte. Auto sbanda, code in Autocisa

CARABINIERI

Operazione antidroga: arrestato tunisino sfuggito all'arresto in giugno

Il 30enne, residente a Parma, è stato fermato al porto di Genova, al suo rientro dalla Tunisia

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

1commento

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

Archeologia

Torna alla luce l'antica Tannetum

MEDESANO

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

2commenti

FIDENZA

Fallimento Di Vittorio, Gli alloggi verso la vendita a una nuova coop

NUOVO PADIGLIONE

Barilla, il futuro è green

San Polo D'Enza

Perde un panetto di hashish e il telefono con i numeri dei clienti: 20enne nei guai

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Gazzareporter

Parma di sera vista da Giulia, 14enne appassionata di fotografia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

MOTORI

Il Motor Show diventa Festival e trasloca da Bologna a Modena

MONTE SERRA

Incendio nel Pisano: 700 sfollati, in azione i Canadair. "Scenario apocalittico" Foto

SPORT

CALCIO

Doping: Giuseppe Rossi a processo, chiesto un anno di stop

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel