17°

28°

Spettacoli

Film recensioni - Benvenuti al Sud

Film recensioni - Benvenuti al Sud
Ricevi gratis le news
0

Lisa Oppici

Alzi la mano chi non l’ha pensato: chi un paio d’anni fa, quando è arrivato in sala il divertente «Giù al nord» di Dany Boon, non ha pensato che una cosa così la si sarebbe benissimo potuta fare anche da noi, puntando sulle differenti «visioni reciproche» di Nord e Sud e mettendo alla berlina pregiudizi e luoghi comuni. L’ha fatto Luca Miniero, che della pellicola di Boon, enorme successo al botteghino in Francia, ha firmato un vero e proprio remake italiano. Questo «Benvenuti al Sud» la ricalca in pieno, anche nella trama: anche qui protagonista è un dirigente delle poste che provando la furbata (cerca di farsi trasferire a Milano fingendosi disabile) si ritrova per punizione mandato al sud (Castellabate, vicino a Napoli), quel sud che lui e la moglie nemmeno concepiscono («Trasferito al sud? Al sud tipo Bologna?») e che pensano caldissimo, violento, intimamente malavitoso e arretrato, rozzo. Ovvio che anche qui, come nel film francese, Alberto (Claudio Bisio) arrivi a ricredersi, cominciando ad apprezzare gente, posti e modi del nostro Meridione, e anzi rimanendone a poco a poco stregato. Diciamo subito che l’originale francese di Boon (che qui è produttore esecutivo e compare in un cameo) era un’altra cosa, per la freschezza delle trovate e per il taglio quasi surreale di certi passaggi, eppure anche Miniero sa mettere insieme un film brillante che è innanzitutto un inno alla convivenza e alla coesistenza: un invito alla reciproca scoperta, senza lasciarsi condizionare da pregiudizi dei quali- sembra dire - al più si può ridere. Un film non perfetto, certo: perché il sud che rappresenta è un posto ideale, senza difetti, l’esatto contrario dell’immagine che ne avevano Alberto e la moglie (Angela Finocchiaro, brava come sempre); perché i personaggi sono poco più che abbozzati; perché il buonismo e il «volemose bene» qua e là sono anche troppo spinti; perché si poteva «osare» di più, anche affrancandosi da una certa «televisività» di fondo. Non si cerchi il capolavoro, insomma: ma una commedia onesta sì, divertente, spiritosa, mai volgare, ben interpretata da una combriccola ben amalgamata. Ci sono momenti e battute esilaranti: su tutti senz'altro la messinscena per l’arrivo della moglie di Alberto a Castellabate, davvero tutta da ridere.

Giudizio: 3/5
Scheda
Regia: Luca MIniero
Sceneggiatura: Massimo Gaudioso
Fotografia: Paolo Carnera
Interpreti: Claudio Bisio, Angela Finocchiaro, Alessandro Siani, Valentina Lodovigni, Giacomo Rizzo
Genere: commedia
Italia 2010, colore, 1h e 42'
Dove: Cinecity, The Space Barilla Center, Cristallo (Fidenza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Sicurezza, stamane incontro al Viminale tra Pizzarotti, Casa e il sottosegretario Molteni

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

2commenti

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

1commento

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

Ambiente

Dall'Olio dà mandato ai legali per diffamazione (contro M5S Forlì)

lavori

San Prospero, il fosso sarà ripulito e coperto. E nascerà un (agognato) marciapiede

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

16commenti

38 anni dopo

Strage di Bologna: ultimo sopralluogo sulle macerie, poi l’analisi dei frammenti a Parma

CORCAGNANO

Piazza Indipendenza off limits, scattano le proteste

ROCCABIANCA

Profughi, soluzione alternativa a via Verdi

1commento

Fidenza

La carica dei 300 scolaretti dalla Collodi all'ex Agraria

CONSIGLIO COMUNALE

Un semaforo pedonale in viale Fratti

Sarà all’altezza del polo pediatrico

1commento

Fidenza

36enne apre conti bancari (veri) con documenti falsi: scoperta, denunciata e arrestata

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

OLIMPIADI 2026

Il Governo: "La candidatura a tre è morta qui"

SPORT

Juventus

Sputo (gomitata e testata) a Di Francesco: 4 giornate a Douglas Costa

serie d

Audace Reggio - S.Marino al Tardini? Pare improbabile...

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

NAPOLI

Il set di Gomorra al centro di una protesta degli inquilini

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design