13°

26°

Spettacoli

Annie Lennox: "Canto i veri temi del Natale"

Annie Lennox: "Canto i veri temi del Natale"
Ricevi gratis le news
0

LONDRA - nostro servizio
Paride Sannelli

Per una cantante nata il 25 dicembre, quello con il fatidico album di canti natalizi è un appuntamento inevitabile o quasi. Ed Annie Lennox si dice ben felice di rispettare il principio con «A Christmas cornucopia», la raccolta di carole e inni dell’Avvento nei negozi già da qualche giorno e che ha presentato ieri nel salotto televisivo di Fabio Fazio mentre oggi sarà ospite di Simona Ventura a «Quelli che il calcio». «Non sono cristiana, ma mi riconosco in pieno nei valori del Natale», spiegava l’altra metà degli Eurythmics in un hotel di Notthing Hill nell’attesa di salire sull’aereo per l’Italia. «In questa nostra società dei consumi s’è perso il significato di questa festa così importante per lo spirito umano. Così cantare certe canzoni per me significa riportare attenzione sui loro contenuti, soprattutto i relazione ai diritti di quelle donne e di quelle persone indifese che in troppe parti del mondo vengono trattate senza compassione, senza umanità, senza amore». «A Christmas cornucopia» è il sesto cd solista della cantante scozzese, il secondo di cover. L’altro, infatti, fu «Medusa» che le riservò ottime vendite e un dvd live girato al Central Park di New York. A detta di Annie, all’anagrafe Ann-Lynne Angevene Griselda Lennox, l’opportunità di confrontarsi con classici tipo «Angels from the realms of glory» o «Silent night» con un’orchestra di trenta elementi, all’interno di un teatro di posa degli stabilimenti cinematografici di Pinewood, è stata la realizzazione dei suoi sogni di bambina. «Erano anni che pensavo di dar voce alla ragazzina che mi porto dentro ed ‘A Christmas cornucopia’ me ne ha offerto il modo».

E’ stato difficile scegliere il repertorio?
«No, con il produttore Mike Stevens ci siamo chiusi nello studiolo che possiede nel giardino di casa sua e abbiamo iniziato a lavorare lasciando che fossero i ricordi a prenderci per mano e portarci dove volevano loro».

Spiazzando un po’ tutti, per queste canzoni ha scelto una veste piuttosto tradizionale
«Anche se penso di interpretare i classici in maniera molto contemporanea, non m’interessava stupire nessuno. Quei pezzi erano lì, da qualche parte della mia memoria, ed è bastato farli riaffiorare. Tant’è vero che la preparazione ciascun brano non mi ha portato via più di due giorni di lavoro».

«Universal child» è l’unico pezzo non attinto dalla tradizione? «L’ho scritto io, ma il suo intento è lo stesso del disco; una celebrazione dell’infanzia. Da donna e da madre, infatti, capisco la difficoltà di crescere in un mondo complesso come il nostro. Un mondo in cui a milioni di giovani persone non viene riconosciuto il diritto di diventare adulte con un’educazione e un’assistenza sanitaria adeguata. Ecco perché tutti i diritti di questa canzone andranno alla mia fondazione che in Africa aiuta i più deboli a proteggersi dall’Aids».

E l’Africa si sente in queste canzoni.

«Già, nell’album sono riuscita a coinvolgere 34 cori sudafricani trasformando il nostro nucleo operativo in una bella famiglia allargata. Alcuni di questi giovani cantanti di otto o nove anni li conoscevo già grazie ai concerti a cui ho partecipato per 44664, la fondazione creata da Nelson Mandela per combattere l’emergenza Aids».

A proposito, sulla prevenzione lei aveva rivolto critiche molto dure al Vaticano. Ora però qualcosa sembra cambiare

«Ma io non ne ho mai fatta una questione religiosa, quanto piuttosto sociale. Penso infatti che invitare le popolazioni del continente col più alto tasso di malati d’Aids del mondo a non usare il profilattico è follia». Lei ha due figlie, ormai quasi adulte. «Lola ha 19 anni e prova a fare la cantante mentre Tali, 17, sta cominciando a farsi apprezzare nel mondo della moda. Sono felice che sentano la necessità di trovare una loro strada».

Guardando al suo passato, salta agli occhi la collaborazione con Gianna Nannini
«Fu il produttore Connie Plank a farci conoscere. Suonai le tastiere nell’album ‘Latin lover’. Quando ho saputo che era incinta a 54 anni (Penelope è nata due giorni fa, ndr) ho pensato: ma che gli è preso? Poi, però, mi sono ricordata che Gianna sa sempre quel che vuole e sono certa che pure questa volta ha fatto la cosa giusta»

Torneranno mai gli Eurythmics?
«E’ già accaduto una volta, ma non credo si ripeterà».

E' in partenza un nuova tour?

«Ho registrato uno speciale che la Bbc trasmetterà a metà dicembre e questo al momento è tutto. Mi piace cantare, ma non sera dopo sera come accade nelle tournée».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Foto dal profilo Twitter di Shalpy

TELEVISIONE

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

1commento

Mostra Sex & revolution

FOTOGRAFIA

"Fate l'amore senza paura!": dai libri al porno, un tuffo negli anni della rivoluzione Video Foto

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

musica

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Tutte le foto del  royal baby

FOTOGALLERY

Tutte le foto del royal baby

Lealtrenotizie

Botte e minacce alla compagna anche davanti alla figlia: condannato

MALTRATTAMENTI

Botte e minacce alla compagna anche davanti alla figlia: condannato

Fidenza

Addio a Pederzani, una vita per il calcio

La polemica

Concerto, via Farini chiusa: «Un danno per il commercio»

1commento

festa

25 Aprile: un parmense di appuntamenti in piazza, in bici e in musica L'agenda

Concerto in città con Baustelle e Mara Redeghieri

striscioni

L'oltraggio di Forza Nuova al 25 Aprile

E la replica dei giovani del Centro Esprit

Fidenza

Matilde Farnese, da barista ad attrice

L'ASTA

Il 9 maggio si saprà il destino del centro sportivo di Collecchio

Polesine Zibello

Vuole i soldi per la dose e minaccia il padre con un coltello

Ticket

«Stangata» sulle cure per la psoriasi

Intervista

Baustelle: «Non archiviamo il 25 aprile»

FORNOVO

L'autobus degli studenti divorato dalle fiamme a Riccò Video

Scarpa e Pezzuto: "Sottovalutate le segnalazioni sulla vetustà e cattiva manutenzione dei mezzi"

2commenti

tg parma

Punta un'arma contro la fidanzata del figlio: paura in via Rezzonico Video

1commento

tg parma

Cerca di fuggire: pusher "placcato" e arrestato dai carabinieri in Viale Vittoria Video

Un cittadino polacco è stato denunciato per furto

2commenti

PARMA

Incendio in uno scantinato: vigili del fuoco in zona San Lazzaro

E' successo in via Bondi

la segnalazione

Ponte Dattaro, affacciati.... su una "insolita" schiuma Foto

LUTTO

Addio a Oddi, pilastro dell'Audace

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Governo, quante baruffe. E l'interesse del Paese?

5commenti

IL VINO

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

tifosi violenti

Champions, la polizia inglese conferma: arrestati due romani per tentato omicidio

2commenti

ROMA

Napolitano colto da malore: intervento al cuore

SPORT

CHAMPIONS

La Roma si sveglia tardi: il Liverpool vince 5-2

Gallery sport

Sbk di nuovo a Imola. La madrina? Aida Yespica Fotogallery

SOCIETA'

gusto light

La ricetta "green" - Insalatona di cetrioli con mele e noci

social

Da odio a sesso, le linee guida di Facebook sui post vietati

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A: come uno smartphone

LA NOVITA'

Lamborghini, ecco Urus: un toro travestito da Suv

1commento