16°

29°

Spettacoli

Zalone in due giorni fa più di «Avatar»

Zalone in due giorni fa più di «Avatar»
Ricevi gratis le news
0

 Cafone, scorretto, ignorante ma tanto divertente: Checco Zalone con il suo secondo film, «Che bella giornata», sembra aver fatto di nuovo centro e sicuramente  porta a casa un record assoluto: in due giorni 7 milioni di euro, impresa (sempre sui due giorni, non in assoluto) mai riuscita neppure a kolossal americani come «Avatar» o a film attesi come «Harry Potter». «Gli incassi di questi due giorni mi inorgogliscono ma la vera felicità è per Valsecchi e Pier Silvio Berlusconi: che bello aiutare gli indigenti», commenta all’Ansa Checco Zalone, senza perdere il gusto della battuta, dal ritiro «segreto» in campagna dalla mamma in Puglia. Che il film fosse molto atteso era già emerso dal boom di prenotazioni che la pellicola aveva registrato nei cinema durante le festività natalizie e anche la data era stata scelta strategicamente, il prefestivo 5 gennaio. Così Medusa, che distribuisce anche «La Banda dei Babbi Natale», ha colpito e affondato il cinepanettone della Filmauro e stabilito una nuova data porta-fortuna, la vigilia della Befana, data in cui nella prossima stagione uscirà, secondo i desideri di Luca Miniero, il sequel di «Benvenuti al sud».  Nei primi due giorni di programmazione «Che bella giornata» ha incassato 6 milioni 800 mila euro, dati Cinetel, che sommati agli incassi extra Cinetel dell’intero mercato superano i 7 milioni. Si tratta del record di sempre per il box office italiano.

Trentatrè anni, Checco Zalone, nome d’arte di Luca Medici, barese di Capurso, laureato in legge, jazzista, è stato scoperto da Gennaro Nunziante (regista di entrambi i suoi film) a Telenorba mentre muoveva i primi passi nel programma comico «I sottanòs». Nell’estate del 2006 la canzone «Siamo una squadra fortissimi», dedicata alla Nazionale italiana di calcio, spopola sul web e gli fa guadagnare un posto sul palco di Zelig. Su YouTube vanno forti i video musicali in cui tra sgrammaticature, ironie e parolacce reinterpreta Vasco Rossi, Gino Paoli, Giusy Ferreri, Tiziano Ferro, Gigi D’Alessio. Ed è dal web che lo nota il figlio del produttore Pietro Valsecchi che lo porterà all’esordio al cinema. Quest’ultimo, tra i nomi più importanti della produzione fiction italiana, lo ha fatto debuttare lo scorso anno con «Cado dalle nubi», un film di grande successo, 14 milioni di euro, che ha fatto di Zalone (nome d’arte che è una crasi dal dialetto barese «Che cozzalone!», che significa «Che grande cafone!») un fenomeno.  «Siamo più che contenti dei risultati straordinari del botteghino. Questo grande successo di Checco Zalone – dice il talent scout Valsecchi – è la dimostrazione di quanto sia fondamentale investire sui giovani. Solo attraverso un lavoro continuo di scouting, di ricerca – in Italia come altrove – si può offrire nuova linfa e freschezza al settore culturale. Ed è questo che cerchiamo di fare a Taodue nel cinema e nella televisione. Facciamo quindi una riflessione, lo dico a tanti: basta battagliare sul cinema!».  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

DOMENICA 1

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

6commenti

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

12commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

6commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Ciclismo

Mondiali di Innsbruck, i convocati di Cassani. Aru ha rinunciato

3a giornata

Roma ko a Bologna, crisi nera. Milan pari. E quel Parma lì, chi l'avrebbe detto Risultati, classifica

SOCIETA'

verona

Sciame di calabroni durante una gara podistica, in sette all'ospedale

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

LA PROVA

Kia Sportage diventa «Mild Hybrid»

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street