17°

28°

IL DISCO

Lucio Dalla, un mare di poesia

Lucio Dalla, un mare di poesia
Ricevi gratis le news
0

Gli anni Settanta e i primi Ottanta sono stati un periodo davvero d'oro per Lucio Dalla. Il cantautore bolognese, scomparso nel 2012 a 69 anni, tre giorni prima del suo compleanno, nel '77 pubblica infatti “Com'è profondo il mare”. Un disco che quest'anno spegne quaranta candeline e che arriva l'anno dopo un altro grande lavoro del poliedrico musicista, “Automobili”, famosissimo tra gli altri per il brano su Nuvolari. Due anni più tardi, nel '79, Dalla pubblicherà un altro album che è tra le pietre miliari della canzone d'autore italiana: “Lucio Dalla”. Un disco che sfonderà il tetto del milione di copie vendute. Nel 1980 invece arriverà quello che l'autore di questo pezzetto ama di più tra i lavori dell'artista: “Dalla”. Un periodo d'oro, dunque, quello appena descritto, che Dalla secondo alcuni non riuscirà più a eguagliare, nonostante vette elevatissime come, ad esempio, i brani “Caruso” o “Le rondini”. Opinioni, certo, perché l'artista bolognese è a pieno titolo tra i “giganti” della canzone d'autore italiana.
Il lavoro che Dalla scrisse quarant'anni fa si apre appunto con la canzone che dà il titolo all'album e che ribadisce l'amore dell'artista bolognese per quel mare che come il pensiero e come l'oceano “non lo puoi bloccare/non lo puoi recintare”. C'è molta della filosofia di Dalla in questo brano, e tanto altro a partire dai temi sociali e ambientali (“così stanno umiliando il mare/così stanno piegando il mare”). Per calarsi ancora di più nel lavoro, il cantautore si autoesiliò alle isole Tremiti, in mezzo al mare. Come ha scritto Marco Alemanno in “Dalla luce alla notte”, il pezzo gli fu inoltre ispirato da un quadro sulla predica di Sant'Antonio ai pesci. Dalla lo avrebbe rivisto a Zurigo due giorni prima di morire.
“Treno a vela” parla di clochard ed è un brano magico, soprattutto nel finale. Può far parte di quel “fantastico secondo Dalla” che comprende brani indimenticabili come “La sera dei miracoli” o “Il parco della luna”. Non a caso entrambi in “Dalla”.
Poi c'è “Il cucciolo Alfredo” che vaga “avvilito, appuntito, con i denti da lupo tradito”. “Corso Buenos Aires” racconta invece del “diverso”, a cui qualcuno dà la caccia nel centro di Milano. Ma qui alla fine sono i cacciatori a divenire prede. Anche in questa canzone trovano spazio alcuni di quei vinti che Dalla ha sempre trattato con una sensibilità non comune neppure tra i cantautori stessi. Lo ha fatto con l'ironia dell'istrione e il genio, oltre che del musicista, del paroliere raffinato. I suoi testi, infatti, non sono mai lasciati al caso. Raccontano storie in modo talvolta inimitabile.
“Disperato erotico stomp”, che apre il lato B, è una canzone che va inquadrata nel periodo in cui è stata scritta e, con tutti i suoi riferimenti al sesso, non apparirà neppure troppo datata. In “Quale allegria” che poi diventa “Senza allegria” per finire in “Con allegria”, Dalla sembra invece voler chiedere “Quale allegria?”. “...E non andar più via” è una delle sue canzoni più politiche, mentre la chiusura è affidata a “Barcarola” che parla ancora del mare, come in un magico cerchio che si chiude. Un veliero che “vola lento”, “su un'isola non più lontana di una malattia”, dove “mi aspettano senza fretta come in un gioco/un cane, un piatto sicuro e una donna di fuoco”. Quarant'anni dopo “Com'è profondo il mare” emoziona sempre. E tanto. Così come, più di cinque anni dopo la sua morte, Dalla manca troppo. Lui e le sue poesie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Sicurezza, stamane incontro al Viminale tra Pizzarotti, Casa e il sottosegretario Molteni

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

2commenti

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

1commento

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

Ambiente

Dall'Olio dà mandato ai legali per diffamazione (contro M5S Forlì)

lavori

San Prospero, il fosso sarà ripulito e coperto. E nascerà un (agognato) marciapiede

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

16commenti

38 anni dopo

Strage di Bologna: ultimo sopralluogo sulle macerie, poi l’analisi dei frammenti a Parma

CORCAGNANO

Piazza Indipendenza off limits, scattano le proteste

ROCCABIANCA

Profughi, soluzione alternativa a via Verdi

1commento

Fidenza

La carica dei 300 scolaretti dalla Collodi all'ex Agraria

CONSIGLIO COMUNALE

Un semaforo pedonale in viale Fratti

Sarà all’altezza del polo pediatrico

1commento

Fidenza

36enne apre conti bancari (veri) con documenti falsi: scoperta, denunciata e arrestata

tar

(Chiusura) Open shop di via Bixio, Comune condannato al risarcimento

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pietro Barilla, storia di un padre

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

ITALIA/MONDO

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

OLIMPIADI 2026

Il Governo: "La candidatura a tre è morta qui"

SPORT

serie d

Audace Reggio - S.Marino al Tardini? Pare improbabile...

USA

Giovane promessa del golf trovata morta sul campo in Iowa

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

NAPOLI

Il set di Gomorra al centro di una protesta degli inquilini

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design