13°

23°

Spettacoli

Zuzzurro e Gaspare al Pezzani: "Non c'è più il futuro di una volta"

Zuzzurro e Gaspare al Pezzani: "Non c'è più il futuro di una volta"
Ricevi gratis le news
1

Mariacristina Maggi
Oltre cento repliche per uno spettacolo che funziona sempre più con due autentici maestri della risata. Questo e molto di più è «Non c'è più il futuro di una volta» con gli amati Zuzzurro e Gaspare, al secolo Andrea Brambilla e Nino Formicola, in scena al Pezzani da domani a domenica. Felice di ritornare a Parma dopo tanti anni, il duo si racconta, si confronta, si confida...
Partiamo dal titolo: tra una battuta e l’altra è del nostro futuro che si parla?
Zuzzurro: «Questa commedia è uno sguardo sulla nostra quotidianità e una società che si sta sempre più degradando...Francamente, il futuro non è roseo e con questo spettacolo vogliamo dire: guardiamo come siamo ridotti..!»
Gaspare: «Guardare il presente attraverso una risata è forse l’unico modo per accettare i cambiamenti di questi ultimi anni. Lo spettacolo non è biografico anche se in realtà lo è: è la storia di due attori ormai fuori dal giro ai quali propongono di tornare in tv e devono fare i conti con questo terzo millennio».
Insomma, uno scontro generazionale tra maturi coetanei?
Zuzzurro:
«Io sono un attore comico con nessuna smania di aggiornamento, incapace di accettare l’idea che la televisione sia cultura»
Gaspare: «Io sono il giovanilista, quello che passa il tempo su Facebook, quello convinto che il “vecchio” non esista e che la televisione sia l’unico certificato di nascita»
In questo duello tra la Treccani e Internet chi è il più pessimista?
Zuzzurro: «Io sono senz'altro molto pessimista. Il degrado della nostra cultura è sempre più insistente, per non parlare della mancanza di rispetto verso gli altri: difficile avere speranza»
Gaspare: «Lui, comunque vada; io ho una fiducia incrollabile nel genere umano. Anche se non dimentico che i ragazzini che fotografano con il cellulare sono la classe dirigente del domani»
Lavorate insieme da 35 anni, qual è il segreto di un così forte sodalizio?
Zuzzurro: «Avere le stesse finalità professionali».
Gaspare: «Entrambi abbiamo un’opinione alta del nostro lavoro».
Per intenderci, cos'è per voi la comicità?
Zuzzurro: «Affrontare argomenti che possano interessare il pubblico senza imbrogliare, essere volgari e offendere. Dagli antichi romani ad oggi la comicità non è cambiata: è cambiato solo il modo di proporla. Anche una battuta su un politico deve essere fatta in modo che anche lui rida. Del resto, i giullari erano apprezzati anche dai re»
Gaspare: «La risata vera è quella in cui “il re è nudo”. Benigni è stato un maestro lo scorso Sanremo al Teatro Ariston: “Mina ormai manda solo filmati, come Bin Laden... è sparita. E così è diventata un mito. Silvio, mi è venuta un’idea...”. Il giullare deve avere uno sguardo attento sulla realtà, ma questo non deve essere un pretesto per offendere. Penso a Cechov, che abbiamo portato in scena con successo, o a Neil Simon: la volgarità non rientra nel nostro mestiere»
 Avete mai litigato?
Zuzzurro: «Litigato mai, discusso spesso»
Gaspare: «Discutiamo continuamente, ma non abbiamo mai litigato»
Qual è il miglior pregio del tuo collega?
Zuzzurro: «L’intelligenza, la serietà con cui affronta questo mestiere»
Gaspare: «E’ una macchina da guerra che non si ferma mai»
Il peggior difetto?
Zuzzurro: «La mancanza di puntualità e la presunzione di certi momenti»
Gaspare: «E’ un accentratore che vuole spesso l’ultima parola»
Siete amici anche nella vita?
Zuzzurro: «Nella vita non ci frequentiamo. Altrimenti non saremmo insieme da 35 anni»
Gaspare: «C'è una divisione rigida delle nostre vite. Durante le tournée ci frequentiamo 12 ore al giorno...: sarebbe stato peggio di un matrimonio»
Chi è più simpatico?
Zuzzurro: «Nessuno dei due»
Gaspare: «Io, sono “terrone” e in due minuti entro in confidenza, Andrea è all’apparenza più orso ma poi sono tante le sorprese che riserva»
Chi piace più alle donne?
Zuzzurro: «Io sono sposato»
Gaspare: «Io, lui è sempre quello sposato. Comunque a 58 anni ho messo la testa a posto»
Infine, perchè venire a vedere la commedia?
Zuzzurro: «Perché parecchi si riconosceranno e... perchè Dio lo vuole».
Gaspare: «Per diventare i nostri più accaniti tifosi».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gaby

    03 Marzo @ 10.05

    Fantastici, 2 ore di risate, riflettendo sulle nostre piccolezze di umani! Vorremmo vederli più spesso. Grazie! Gorizia 2.3.2011

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

DOMENICA 1

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

8commenti

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Chiuso per un giorno il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

12commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

6commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

TENDENZE

Nuovi alimenti: presto i primi prodotti sul mercato. Ma non vedremo i grilli nel piatto

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno