18°

28°

Spettacoli

Ligabue "seduto" sul mondo in uno show "quasi" acustico

Ligabue "seduto" sul mondo in uno show "quasi" acustico
Ricevi gratis le news
0

di Paride Sannelli

Con il bruciante dualismo di un personaggio partorito dalla fantasia di Robert Louis Stevenson, Luciano Ligabue planerà mercoledì sera alle 21 tra i velluti del Teatro Regio (data organizzata in collaborazione con l'assessorato alla Cultura del Comune di Parma e Arci/Caos) per vestire le sue canzoni di sonorità acustiche senza lasciare in camerino l’ansia di prepararsi a riesumare in estate il tripudio elettronico di Campovolo. E’ ormai quasi certo, infatti, che il 16 luglio il Liga di «Arrivederci, mostro!» lancerà la sfida a quello di sei anni fa, tornando sul rettangolo verde dell’aviosuperficie reggiana per ritoccare i fastosi bilanci del più popolato concerto europeo a pagamento della storia. Il borderò disse 165.264 biglietti venduti, più circa 15 mila omaggio, con un incasso complessivo superiore ai 5 milioni di euro. Far meglio non sarà facile. Ma l’uomo è fatto così; un bulimico che davanti ai bagni di folla non bada più di tanto a calcoli e cifre, proteso com’è a suonare, a sudare, a fare festa sotto il diluvio dello Stadio Olimpico come nell’afa caraibica del Vox di Nonantola.
«Quando mi toglieranno il palco da sotto il sedere sarà un momento molto difficile», va ripetendo il Liga, anche se per il momento nessuno si sogna di disarcionarlo mentre galoppa dagli stadi ai teatri, dai club agli aeroporti per trovare nel ruggito della folla il senso di una vita. La sua. «Nei teatri ho modo di guardarmi negli occhi col pubblico e chiunque può leggermi in faccia l’onestà con cui faccio questo lavoro e il rispetto che provo verso chi paga un biglietto per venirmi a vedere», spiega, rilanciando sulla trasparenza di questo suo «Ligabue - Quasi acustico» varato sulla scia delle 250 mila copie volatilizzate da «Arrivederci, mostro!» (album italiano più venduto del 2010), con la complicità di Michael Urbano alla batteria, Luciano Luisi alle tastiere e Mel Previte a chitarre e mandolino.
«Il ‘quasi’ del titolo è dovuto al fatto che in scena non ci sono soltanto strumenti acustici ma anche un minimo armamentario elettrico ed elettronico. Suoniamo seduti perché il senso dello show e le emozioni che cerchiamo di trasmettere sono diverse da quelle degli stadi o dei palazzetti; vale a dire interpretazioni meno fisiche e meno urlate ma anche più ricche di sfumature. Pure la cornice è diversa e rinuncia alla mediazione visiva dei maxischermi per focalizzare tutta l’attenzione sulla musica». Nei teatri l’autore di «Balliamo sul mondo» dice di essere colto spesso dalla sindrome di Stendhal, quella che viene davanti alle cose troppo belle. E il Regio, con la sua storia e i suoi fantasmi, è certamente luogo da vertigini di questo tipo. Anche se ben difficilmente dal concerto di mercoledì, sotto la spinta di una «Ho messo via» o di una «Piccola stella senza cielo», in sala ci si potrà aspettare «cori a boccachiusa». Per Luciano si tratta del terzo sold-out nel tempio della lirica parmense dopo quelli del novembre 2002 e dell'ottobre 2006. Si sa che il pubblico se l’aspetta sempre «un po’ più santo, un po’ più criminale, un po’ più nuovo, un po’ più uguale», come dice la canzone, ma questo viaggio tra le corde del sentimento staccando la spina dagli amplificatori degli stadi racconta Liga ancora una volta in maniera complice, passando dall’intimismo rarefatto di «Walter il mago» o «Buonanotte all’Italia» ai muscoli di «Tra palco e realtà», «Vivo morto o x» o «Urlando contro il cielo».
E nell’attesa di Campovolo 2, Misterr Mondo pensa pure al cinema; anche se con la chitarra a tracolla e non dietro alla macchina da presa. La sera del 23 marzo, infatti, Luciano ripercorre i suoi concerti 2010 in collegamento via satellite con le principali sale d’Italia - a Parma Cinecity e The Space -  presentando personalmente un montaggio di sequenze girate negli stadi dal regista Cristian Biondani. Tutti gli spettatori riceveranno assieme al biglietto un cd singolo in edizione limitata. Lo scorso anno il Liga Day nei cinema - con le immagini girate all’Olimpico nel 2008 - si rivelò un successone: mandando sold-out 108 sale su 108.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

sicurezza

Pd: "Fondi per le periferie, scippo del governo". M5S: "Progetti esecutivi garantiti"

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

GAZZAREPORTER

Rudo a gogò!

Lo sfogo di un lettore in pieno centro

LA POLEMICA

Sagra della Croce, pochi bagni chimici a Collecchio

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"