13°

23°

Spettacoli

Horovitz e l'arte di portare il pubblico altrove

Horovitz e l'arte di portare il pubblico altrove
Ricevi gratis le news
0

Francesca Benazzi
Ho scritto il mio primo testo teatrale a 17 anni: così ho scoperto di essere un drammaturgo, ho capito chi ero. Adesso di anni ne  ho 72, ma sono più eccitato a scrivere un dramma oggi che allora. Questa è una grande fortuna».  Parola di Israel Horovitz, uno dei più grandi autori contemporanei americani, tradotto e rappresentato in tutto il mondo, che si è raccontato giovedì in un incontro con il pubblico a Teatro Due (dove proseguono fino al 31 le repliche del suo «La fila»/ «Line», a cura di Walter Le  Moli).
Gli inizi del suo percorso artistico, l’incontro folgorante divenuto poi lunga amicizia con Samuel Beckett, il  legame con Eugène Ionesco, il rapporto con le messe in scena dei suoi testi sui palcoscenici di tutto il mondo: Horovitz ha incantato il pubblico con la semplicità dei grandi maestri unita al gusto per gli aneddoti più divertenti.  Nell’introdurlo il direttore artistico di Teatro Due Paola Donati  ha ripercorso la sua lunga carriera d’autore tra cinema (dove è stato pluripremiato sceneggiatore con film come «Fragole e sangue», «Sunshine», «Author! Author!» con Al Pacino) e  teatro (dove ha scritto più di 70 drammi tradotti in oltre 30 lingue,  tra cui «Line», il suo testo più rappresentato al mondo, dal 1975  ininterrottamente in scena a New York, interpretato tra gli altri da John Cazale e Richard Dreyfuss).  Horovitz ha raccontato del suo primo indelebile incontro con la scena, quando a 12 anni, portato a teatro dai genitori, si rese conto «che esisteva un’attività come la drammaturgia, che poteva trasportare gli spettatori altrove». Più tardi,  nel ’68 a Parigi, l’amicizia con Beckett significò per lui «la porta aperta verso quel mondo nel quale volevo vivere».  Horovitz ricorda che lo sorprese «la sua integrità  come artista, che per me era più importante di quello che scriveva. Ho imparato da lui che ciò di cui le persone hanno bisogno non sempre coincide con ciò che vogliono: quello che interessa al pubblico a volte non è nell’interesse del pubblico».  Da Beckett, come da Ionesco, che si sono appassionati a lui quando  era ancora un giovane autore, Horovitz ha imparato a sua volta  ad avere a cuore  il lavoro delle nuove generazioni. E su «Line», in scena  in questi giorni nella nuova produzione di Teatro Due che Horovitz ha definito «splendida», ha commentato: «L’ho scritto 40 anni fa e non riesco a immaginare quante volte l’ho visto in scena e in quante lingue: solo quest’anno ho seguito la sua tournée in Africa, Argentina e Australia. Non so perché abbia un tale successo, ma sono contento di averlo scritto». In fondo, ha concluso il drammaturgo, «come autori abbiamo una responsabilità, ma credo sia importante anche far ridere. Se le persone non ridono mai non si possono rendere conto di quanto sia seria la situazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

Mariano

«Via Parasacchi, pericolo erbacce»

COLORNO

Tortél Dóls, il sindaco contrattacca la Confraternita.

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

TENDENZE

Nuovi alimenti: presto i primi prodotti sul mercato. Ma non vedremo i grilli nel piatto

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno