13°

23°

Spettacoli

Premio Schiaretti a Francesca Inaudi: "Ma non chiamatemi emergente"

Premio Schiaretti a Francesca Inaudi: "Ma non chiamatemi emergente"
Ricevi gratis le news
0

Giulia Ciccone

Capello corto biondo platino e abito rosso, basta un’occhiata per capire che è un’attrice che di grinta ne ha da vendere. Mette in chiaro fin da subito che è stanca di sentiri chiamare «una giovane attrice emergente», perchè dopo una carriera nel teatro, quasi venti film e due fiction televisive è come avere 75 anni ed essere considerato un giovane politico. Lei è Francesca Inaudi, vincitrice della VI edizione del Premio Maurizio Schiaretti (già vinto negli anni scorsi da Olivia Magnani, Silvio Muccino, Fabio Volo, Isabella Ragonese e Alba Rohrwacher), consegnatolele nella serata di sabato all’arena estiva del Cinema D’Azeglio dal presidente della commissione cultura Matteo Agoletti. Luigi Lagrasta, presidente del cineclub D’Azeglio e organizzatore dell’evento in collaborazione con il Comune di Parma e la Gazzetta di Parma, ha ricordato Maurizio Schiaretti «grande critico e amante del cinema italiano». Durante la serata, proseguita poi con la proiezione di «Matrimoni e altri disastri», film che la vede protagonista, Francesca Inaudi si è detta onorata di ricevere un premio da parte di una città culla di cultura per la musica, il teatro e il cinema e ha risposto alle domande di Filiberto Molossi della Gazzetta di Parma e Annalisa Chiesi del cineclub D’Azeglio, parlando al pubblico del suo lavoro di attrice: «Io credo che per fare qualsiasi mestiere sia necessario studiare, nel periodo passato al Piccolo Teatro di Milano mi hanno insegnato a fare un lavoro di decostruzione e ricostruzione di me stessa per imparare a interpretare personaggi diversi da me» e ha proseguito raccontando la sua esperienza nelle fiction televisive (molta popolarità le ha dato «Tutti pazzi per amore»): «La televisione è una grande palestra, si possono girare anche 8 o 9 scene al giorno con ritmi estenuanti, dei ritmi che concedono poco spazio alla capacità di interpretazione. Per questo si dice che i personaggi televisivi si mangiano l’attore». Ha poi ricordato i personaggi che più ha amato interpretare al cinema: «Una è Cristina di Belgiojoso in "Noi credevamo", perchè ero cosciente della portata del film che stavamo girando e perchè lei è stata una donna che aveva una visione politica di questo paese incredibilmente chiara e moderna. Un altro lavoro che ho amato molto, ma che in Italia non ha ancora avuto una distribuzione, è stato "Il richiamo", un piccolo e bellissimo film girato in Argentina, un viaggio emozionante dentro l’anima di due donne». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

DOMENICA 1

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

8commenti

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Chiuso per un giorno il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

12commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

6commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

TENDENZE

Nuovi alimenti: presto i primi prodotti sul mercato. Ma non vedremo i grilli nel piatto

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno