18°

28°

Spettacoli

La "macchina del fango" in campagna elettorale: film scomodo e coraggioso

Ricevi gratis le news
0

«Senza lealtà non sei più nessuno. E non conti niente per nessuno».  Ci voleva un regista coraggioso, uno che invece di parlare (come vorrebbero in tanti) della Canalis agita lo spettro della Lewinsky, per celebrare degnamente il funerale dell'innocenza: ci voleva uno che non avesse paura di andare dietro le quinte del grande gioco (sporco...)  e affrontare le falle del presente (a costo di metter in dubbio anche le proprie convinzioni) per raccontare un Paese più indulgente a perdonare un bombardamento che una scappatella. Ci voleva uno come George Clooney, divo liberal senza paraocchi, per dare subito un'impronta, una traccia, a una Mostra del cinema  che ha scelto l'impegno. Puzza di Oscar lontano un miglio, «Le idi di marzo», solidissimo  e scomodo film (non solo) politico con cui Clooney ha inaugurato la kermesse veneziana, mettendo spalle al muro l'amoralità di un sistema che si fonda sul compromesso e flirta col ricatto, là dove l'individuo è manipolatore e a sua volta, fatalmente, manipolato.
Primarie dell'Ohio, in ballo c'è la candidatura dei democratici alla presidenza: a tirare la volata al governatore Morris (Clooney), ateo e di bella presenza, è uno staff agguerritissimo. Una squadra di «cervelloni» la cui punta di diamante è il giovane e brillante Stephen Meyers (Gosling), idealista guru della comunicazione...
L'America? Non è un Paese per «buoni»:  in un film dove qualcuno vince ma nessuno si salva, Clooney rimette in moto la macchina del fango. E lascia che dalla finestra entri una bella aria da cinema anni '70 (ricordate «Il candidato»?), quello che amava le domande più delle risposte, quello che non spolverava l'involucro ma osservava l'ingranaggio. «Le idi di marzo» è così: un film maturo, scritto benissimo e recitato anche meglio (grazie a un super cast che gioca a memoria come il Barcellona), che cammina su una linea - quella della rettitudine - continuamente spostata in avanti. Sondaggi, nodi della cravatta lasciati molli sul collo, stagiste bionde: chi manovra chi? Tra mezzo punto di percentuale in più e in meno, Clooney gira un thriller d'autore (in Italia uscirà a metà gennaio)  critico e amaro che coglie l'aspetto seducente (e a volte irresistibile) della politica, rimanendo sempre molto sui volti dei suoi protagonisti, deciso a conferire così una dimensione intima, privata, a una storia di respiro «pubblico», universale. Nella cinica consapevolezza che nessuno (nemmeno l'Obama per cui ha votato e comunque sostiene) è perfetto: e che non esiste purezza né fede nel sogno, troppo spesso vile, del potere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

sicurezza

Pd: "Fondi per le periferie, scippo del governo". M5S: "Progetti esecutivi garantiti"

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

GAZZAREPORTER

Rudo a gogò!

Lo sfogo di un lettore in pieno centro

LA POLEMICA

Sagra della Croce, pochi bagni chimici a Collecchio

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"