17°

28°

Spettacoli

Luc Besson: "Un atto d'amore per aiutare Aung San Suu Kyi"

Luc Besson: "Un atto d'amore per aiutare Aung San Suu Kyi"
Ricevi gratis le news
0

 Filiberto Molossi

La foto della signora che campeggiava in piazza Garibaldi, appesa ai Portici del Grano, è quella della donna che, da sola, spaventa un regime. L’ex casalinga di Oxford a cui la Storia ha riservato un posto in prima fila non ha artigli al posto delle unghie, ma un fiore nei capelli anche quando lo sguardo è corrucciato. Eppure non ha arretrato di un millimetro quando un soldato le ha puntato una pistola alla fronte: lei, prigioniera nella sua stessa casa ma libera - come nessuno - dalla paura. 
Il Festival di Roma alza il sipario rendendo omaggio a Aung San Suu Kyi, Nobel per la Pace, icona pacifista, Gandhi della Birmania, nonché, tra le altre mille cose, cittadina onoraria di Parma: donna simbolo della lotta che un intero Paese combatte da decenni e senza armi contro le violenze e le atrocità del regime militare. 
Una storia straordinaria, la sua, che ora rivive in «The Lady», la pellicola che Luc Besson, il regista di «Nikita», le ha dedicato senza nemmeno averla mai potuta incontrare: «Questo film - spiega l’autore francese - l’ho fatto soprattutto per lei e per il suo popolo. La sua battaglia è d’esempio a tutto il mondo: spesso la democrazia viene raggiunta a costo di vite umane, con spargimenti di sangue, come anche la recente vicenda libica dimostra. San Suu Kyi invece porta avanti da 30 anni una lotta non violenta: se riuscirà nel suo intento darà una speranza a tutti, diventerà la prova vivente che la sua è una strada possibile». E’ stato proprio il pacifismo che permea tutta l’opera dell’attivista birmana a fare scattare in Besson la molla giusta: «Quando ho letto la sceneggiatura ho pianto: ho cancellato tutti gli impegni che avevo da lì a 18 mesi e ho deciso di girare il film. E’ stata una reazione istintiva, viscerale: non volevo che qualcuno rovinasse un personaggio del genere». 
Toccante, ma più coinvolgente da un punto di vista civile che non da quello strettamente artistico-cinematografico, «The Lady», convenzionale (2+2 fa sempre 4, ma non è detto che sia un affare...) e un po' televisivo nello svolgimento come nella messa in scena, più che sulla dimensione politica della sua eroina si concentra opportunamente sulla sua complessa sfera privata, sul peso - anche tragico - delle dinamiche private che investe una donna costretta a scegliere tra la sua patria e la sua famiglia. Se infatti San Suu Kyi avesse lasciato la Birmania per tornare dal devotissimo marito (un bravissimo David Thewlis) e dai figli che vivevano in Inghilterra non avrebbe mai più potuto fare ritorno nel suo Paese. Un atroce dilemma etico su cui Besson costruisce il film: «San Suu Kyi ha combattuto tutta la vita per difendere i suoi principi, ma a me interessava la dimensione umana, personale, perché attraverso la sua storia tutti noi possiamo imparare qualcosa». 
Ne è convinta anche la diva asiatica Michelle Yeoh («La tigre e il dragone») che le ha prestato volto e voce: «Fare questo ruolo è stato un impegno enorme, anche perché questa donna è rispettata e amata da tutti gli oppressi al mondo. Non volevo imitarla, ma interpretare i suoi principi... E alla fine qualcosa ho imparato: un senso di sacrificio, di passione, il riconoscere che ci sono cose più importanti di te». Durante la lavorazione del film, la pacifista birmana, dopo lunghi anni ai domiciliari durante i quali non ha nemmeno potuto fare visita al marito morente, è stata finalmente liberata: «Ma - avverte Besson - non è vera libertà: il suo partito è stato sciolto, non può tenere assemblee, se esce dal Paese non può tornarci. Credo quindi nell’utilità di questo film: spero aiuti a cambiare le cose». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Sicurezza, stamane incontro al Viminale tra Pizzarotti, Casa e il sottosegretario Molteni

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

2commenti

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

1commento

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

Ambiente

Dall'Olio dà mandato ai legali per diffamazione (contro M5S Forlì)

lavori

San Prospero, il fosso sarà ripulito e coperto. E nascerà un (agognato) marciapiede

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

16commenti

38 anni dopo

Strage di Bologna: ultimo sopralluogo sulle macerie, poi l’analisi dei frammenti a Parma

CORCAGNANO

Piazza Indipendenza off limits, scattano le proteste

ROCCABIANCA

Profughi, soluzione alternativa a via Verdi

1commento

Fidenza

La carica dei 300 scolaretti dalla Collodi all'ex Agraria

CONSIGLIO COMUNALE

Un semaforo pedonale in viale Fratti

Sarà all’altezza del polo pediatrico

1commento

Fidenza

36enne apre conti bancari (veri) con documenti falsi: scoperta, denunciata e arrestata

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

OLIMPIADI 2026

Il Governo: "La candidatura a tre è morta qui"

SPORT

Juventus

Sputo (gomitata e testata) a Di Francesco: 4 giornate a Douglas Costa

serie d

Audace Reggio - S.Marino al Tardini? Pare improbabile...

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

NAPOLI

Il set di Gomorra al centro di una protesta degli inquilini

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design