17°

29°

Spettacoli

Marta sui tubi e Après la classe al Fuori Orario

Marta sui tubi e Après la classe al Fuori Orario
Ricevi gratis le news
0

Stasera, venerdì 2 dicembre al circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico alle 22.30 si esibiranno i I Marta Sui Tubi, una delle migliori band «underground» nazionali con un concerto che ricalca il loro nuovo album «Carne con gli occhi» e si rifà anche ai loro brani del passato. Lo show inizia alle 22.30, con ingresso riservato ai soci Arci e biglietti a 12 euro, alle 20 apertura del circolo, del punto ristoro (prenotazioni allo 0522-671970 o 346-6053342) e del buffet gratuito, intitolato «Sushi & Lambrusco Party», fino alle 21.15 in compagnia della band; info www.arcifuori.it.
Nati come duo (Giovanni Gulino e Carmelo Pipitone), originari di Marsala ma ora con base a Milano, i Marta Sui Tubi hanno esordito discograficamente nel 2003 con l’album «Muscoli e Dèi». «Carne con gli occhi», uscito nel 2011, è il loro quarto album e ha già fruttato due singoli di successo: «Cristiana» e «Di Vino», il cui videoclip, per la prima volta in bianco e nero, gioca sulla circolarità e velocità degli eventi, grazie all’abilità di Dandaddy. Il titolo «Carne con gli occhi» prende spunto da una frase in dialetto siciliano. Quando si usa dire «si un pezzo di carne cu l’occhi», si fa riferimento a qualcuno che non ha spina dorsale, un soggetto passivo che non sa prendere decisioni, uno che va al rimorchio di qualcun altro, uno che fatica a farsi da solo un opinione sulle cose, uno che si fida di quello che dicono le pubblicità. Dunque, «Carne con gli occhi» siamo noi quando spegniamo il nostro cervello accendendo la tv. Il titolo indica la deumanizzazione dell’essere umano contemporaneo, che si fa portare al guinzaglio da chi gli indica quali devono essere i suoi gusti, le sue vacanze, i suoi acquisti in genere. Ma, soprattutto, «Carne con gli occhi» lo si diventa quando si smette di pensare che si può essere qualcos’altro.
Fin qui il senso profondo dell’album. Ma i Marta Sui Tubi puntano anche su un sound particolare e accattivante nella sua originalità. Lo riassume bene la recensione di Alberto Dentice su L’Espresso: «Un mix rabbioso di metal, ironia demenziale e poesia, concepito per scuotere la cittadinanza dal rammollimento e dalla rassegnazione». Non è da meno Stefania Ulivi sul Corriere della Sera: «Sono passati tre anni e centinaia di continui appuntamenti live da “Sushi e Coca” (precedente album dei Marta Sui Tubi). Il tessuto folk-rock non cambia, così come lo sguardo irriverente. I pezzi migliori, però, sono quelli dove i Marta Sui Tubi vanno più in profondità: “Canzone del labirinto” e “Cristiana”». 

Domani, sabato, sarà invece la volta degli Après la classe preceduti alle ore 20.45 dalla diretta su maxischermo dell’anticipo di calcio di Serie A e seguito all’1 dal dj set di Andro.id (Andrea Mariano), tastierista dei Negramaro. Lo show degli Après La Classe inizierà alle 22.30, con ingresso riservato ai soci Arci e consumazione obbligatoria a 12 euro; alle 20 apertura del circolo, del punto ristoro (prenotazioni allo 0522-671970 o 346-6053342) e del buffet gratuito, intitolato «Frisella e Pittula Party», fino alle 21.15 in compagnia degli artisti; info www.arcifuori.it.
Gli Après La Classe sono la band che riscuote il maggior affetto al Fuori Orario: lì è nato il loro fan club nazionale e lì ritornano almeno un paio di volte all’anno. Energia e allegria sono gli ingredienti del loro spettacolo, con un mix di reggae, rock, ska, tango, musica tradizionale salentina e balcanica, in una parola l’album «Mammalitaliani», titolo anche del singolo che ha fatto ballare tutti, premiato al Mei come pezzo folk dell’estate 2010 e cliccatissimo su YouTube. Altrettanto forte il secondo singolo estratto, «Perdonami». Il cd trova la sua massima espressione dal vivo e gli Après La Classe sono stati invitati a Hit Week di Mtv a New York e Los Angeles, con Elisa, Giovanni Allevi, Ludovico Einaudi, i Negrita e Roy Paci. La band è composta da Cesko, voce, synth e chitarre, Puccia, voce, fisarmonica e tastiere, Combass, basso e cori, e Rekkia, batteria.
«Mammalitaliani», pubblicato e prodotto da Caparezza con la sua etichetta Sunny Cola, è quindi l’ultimo lavoro della band pugliese che al Fuori Orario è di casa da anni: il singolo title-track, scritto proprio con Caparezza, è un ragamuffin in cui gli Après pongono l’accento sulla visione italica al giorno d’oggi. L’album contiene 13 brani tra pop’n’roll, elettronica, reggae e canzone d’autore, dalla politica al sociale e dalla fede all’amore. Da ballare e cantare... magari riflettendoci sopra!
Ecco le parole di Caparezza: «Gli Après La Classe suonano da così tanto tempo che per me diventa impossibile mettere in fila tutti i ricordi legati alle loro esibizioni. Dopo aver condiviso con loro il palco, le attese, le piscine notturne e qualche bicchiere di primitivo di troppo, mi è sembrato naturale condividere anche la nascita di questo album, “Mammalitaliani”, che esce dunque con la complicità della mia etichetta Sunny Cola e contiene due brani co-prodotti da me. Prosit».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

1commento

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

anteprima gazzetta

Sicurezza a Parma, il caso ora è politico: "Ma ai parmigiani interessa che si faccia qualcosa"

1commento

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

carabinieri

Salumi contraffatti: sequestri a Parma (Reggio e Piacenza) Video

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

4commenti

visita

Ferrero, il presidente "esplosivo" a Parma

incontro

Nando Dalla Chiesa: "Criminalità, mai abbassare la guardia" Video

trasporti

Campari (Lega) richiama Ferrovie: "Alta velocità, collegamenti con Parma carenti"

QUARTIERE TAMBURI

Fondazione Pizzarotti e Parole di Lulù onlus insieme per i bambini di Taranto

gazzareporter

Bici e pure la borsetta sotto il ponte

PARMA

Riporta il carrello dopo la spesa e la borsa sparisce dall'auto: denunciato un 29enne

INCIDENTE

Auto sbanda e finisce contro un albero: muore un 69enne a San Polo d'Enza

Montechiarugolo

E' morto Mino Bruschi, fu psicoterapeuta nella clinica di Monticelli

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

GAZZAFUN

10 piazze della nostra provincia: in quale comune siamo?

ITALIA/MONDO

MILANO

Pedofilia: 6 anni e 4 mesi a don Galli

OMICIDIO-SUICIDIO

Uccide la madre e si getta da un ponte nel Reggiano

SPORT

EUROPA LEAGUE

Luis Alberto-Immobile: la Lazio piega l'Apollon

Serie C

Sospese fino a data da destinarsi le gare dell'Entella

SOCIETA'

STATI UNITI

Aragoste sedate con la marijuana prima di finire in pentola

dublino

Aereo tenta l'atterraggio: il vento costringe a riprendere il volo

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse