19°

30°

Spettacoli

Film recensioni - Le nevi del Kilimangiaro

Film recensioni - Le nevi del Kilimangiaro
Ricevi gratis le news
0

Lisa Oppici

In un mondo come il nostro, così frantumato e disperato, così frenetico e «noncurante», sopraffatto da se stesso e sempre più incapace di vedere – di capire, di discernere – i «fondamentali», ciò cui aggrapparsi sono i rapporti veri, semplici, sinceri, tra le persone: è la solidarietà umana, elementare, verso l’altro. Sta qui, forse, la speranza: la salvezza, verrebbe da dire.
Ne è convinto il Kaurismäki di «Miracolo a Le Havre», ne è convinto il Guédiguian di questo «Le nevi del Kilimangiaro»; per entrambi il concetto chiave è il medesimo, ed entrambi collocano la speranza – e, appunto, la salvezza – tra chi ha meno: il lustrascarpe che aiuta il giovane immigrato clandestino nel bellissimo «Miracolo a Le Havre» di Kaurismäki, l’operaio che dopo una vita di lavoro si trova licenziato insieme a diciannove compagni in questo «Le nevi del Kilimangiaro», anch’esso passato a Cannes 2011. Certo, i modi e i toni dei due registi sono diversi, e la favola quasi chapliniana di Kaurismäki, surreale e sui generis come solo lui sa essere, non è stilisticamente avvicinabile a questo «racconto morale» del regista francese, ispirato a «Les pauvres gens» di Victor Hugo, ma l’assunto di fondo è lo stesso. Ed è un assunto che pare sollecitato, e reso urgente, dal nostro tempo. Qui Guédiguian lavora su Hugo e lo porta ai giorni nostri, in piena crisi. La crisi che fa perdere il lavoro a Michel e ad altri diciannove compagni, la stessa che spinge uno di quei diciannove – uno dei più giovani, disilluso e incattivito dalle cose, da una vita non generosa – a rubare il denaro che gli amici avevano consegnato a Michel e alla moglie alla festa del trentesimo di matrimonio. Michel (interpretato dallo stesso fantastico Jean-Pierre Darroussin che nel film di Kaurismäki fa il «commissario buono») naturalmente denuncia, e fa catturare il colpevole, ma non appena intravede cosa c’è dietro di lui, com’è la vita che lascia per la prigione, non può restare indifferente. E con la moglie Marie Claire dà una mano come può: si mette a disposizione, condividendo ciò che ha. C’è tanto, nel film di Guédiguian. C’è la crisi, il lavoro che non c’è e che venendo a mancare toglie forza e certezze; c’è la «classe operaia» con le sue battaglie («La lutte c’est classe», recita uno striscione) e le sue sconfitte; c’è il tema dell’identità di classe («In fondo noi siamo dei borghesi», dice Michel alla moglie; «Borghesi ma non troppo», risponde lei); c’è l’infanzia abbandonata a se stessa (i due fratelli del rapinatore); c’è lo scarto generazionale (i giovani sono per lo più cinici e disillusi, e senza pietà: i figli non accettano la scelta solidale finale di Michel e Marie Claire, incapaci come sono di guardare al di là di sé); c’è il dubbio (quello per cui si è combattuto una vita vale ancora?). Non era facile tenere insieme tutto in un film credibile, capace di reggere dall’inizio alla fine senza deragliare: Guédiguian, ancora una volta regista «politico» e «civile», ci riesce. Riesce a stare in equilibrio fra dramma e commedia, tra leggerezza e gravità, senza perdere colpi, e anzi acquistando potenza col procedere dei minuti. Qualcuno potrebbe semplicisticamente liquidarlo come «buonista», ma non centrerebbe il bersaglio. Onesto, struggente, vivo, intenso, molto bello, il suo film sa parlare alla testa e al cuore: senza se e senza ma.

-LE NEVI DEL KILIMANGIARO
REGIA: ROBERT GUÉDIGUIAN
INTERPRETI:
JEAN-PIERRE DARROUSSIN, ARIANE ASCARIDE, GÉRARD MEYLAN, MARILYNE CANTO
SCENEGGIATURA:
JEAN-LOUIS MILESI, ROBERT GUÉDIGUIAN
GENERE:
Drammatico Francia, 2011, colore, 1h e 47'
DOVE:
EDISON
GIUDIZIO:


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Pieveottoville

E' morta Renata Barbieri, «colonna» del volontariato

Libro

Un saggio su Bartali, eroe mito del Novecento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

2commenti

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

MILANO

In Pakistan con l'inganno, è tornata in Italia: "Nessuno venuto prendermi"

SPORT

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

Tour Championship

Molinari, primo giro in sordina. "Ora tocca migliorare" Video

SOCIETA'

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse