16°

29°

Spettacoli

Franconi Lee: "In questa Aida è l'amore a prevalere nel finale"

Franconi Lee: "In questa Aida è l'amore a prevalere nel finale"
Ricevi gratis le news
1

 Giulio Alessandro Bocchi

Va subito al proprio maestro il pensiero di Joseph Franconi Lee. Era il 2005 e nel pieno della preparazione di «Aida», per il Festival Verdi, il regista Alberto Fassini, che era stato anche collaboratore di Luchino Visconti, era venuto a mancare. Al giovane Franconi Lee era dunque toccato il compito di portare in scena quella che era l’idea di Fassini, cercando di rendere omaggio, il più possibile, all’arte del maestro.
«Quest’Aida con le scene e i costumi di Mauro Carosi - spiega il regista parlando dell'allestimento dell'opera che inaugurerà venerdì alle 20 la stagione 2012 del Regio - tornerà con qualche sottile differenza in quello che riguarda l’aspetto mimico e nei balletti. In questo mi ha dato un aiuto importante la coreografa Marta Ferri con la quale abbiamo analizzato a lungo molti geroglifici per ispirarci. Quest’Aida, infatti, è costruita quasi come se si scendesse in una tomba egizia e poco a poco i geroglifici prendessero vita. È uno spettacolo ispirato al mondo dei morti, come si vede anche dai suoi colori tra i quali prevale un blu lunare; nel finale però, a differenza del 2005, più che il terrore per la sepoltura prevarrà l’amore e la speranza nel sogno di un mondo migliore per Aida e Radames, come sottolinea anche la bellissima musica scritta da Verdi. In questo mi sono fatto aiutare molto anche dalle luci di Guido Levi».
Franconi Lee, nato a New York, ha intrapreso anche studi musicali alla Juilliard School e forse anche per questo ritiene che per uno spettacolo sia vitale l’accordo con il direttore d’orchestra. 
«Le mie regie sono tradizionali - continua - soprattutto nel senso del rispetto della musica: la musica nell’opera lirica deve restare sovrana. Alcuni registi cercano di prevalere sugli autori imponendo la loro visione, ma molto raramente ci riescono se partono già con quest’idea di mettere l’opera in secondo piano. Per questo è importante lavorare in pieno accordo con i direttori. Sono molto contento perché Antonino Fogliani ha partecipato a tutte le mie prove».
Anche il rapporto con i cantanti è vitale.
 «Non bisogna mai chieder loro - prosegue - cose che li mettano in difficoltà. Con questo cast tutto composto da giovani, comunque, mi sono trovato perfettamente e devo ammettere che per una volta tutti davvero avevano il "phisique du rôle"».
 Forse per il particolare rispetto dell’opera e delle tradizioni (pur cercando di inserire sempre elementi personali) nei suoi allestimenti, la severità del loggione non gli ha mai dato problemi. 
«Qui a Parma ho presentato già molte regie e con il pubblico del Regio mi sono sempre trovato molto bene». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • serena

    26 Gennaio @ 09.09

    ero alla generale ieri pomeriggio,mi è piaciuta molto,curiosi i costumi stile Hollywood sul Tevere anni 50, ho notato errori ma forse voluti, tipo la scena davanti allo statuone del dio Ptah che rappresentava invece un faraone.ed altre piccole cose ma l'impostazione scenica era quella di una favola (amneris aveva in testa un copricapo come quello delle zarine medievali.... Mi è piaciuta molto Aida e suo padre.... un pò meno radames soprattutto agli inizi. Insomma mi sono divertita

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

complkeabbo

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Trovato a terra sulla pista da motocross: è gravissimo

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

5commenti

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

10commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

6commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

PARMA

Gervinho, che gol!

1commento

verdi off

Bianchi, rossi, verdi: variazioni (e sorrisi) a tema pic-nic al Parco Ducale Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

paura

Fuori da Buckingham Palace con un taser, arrestato

Firenze

Un sedicente artista rompe un quadro in testa a Marina Abramovic

SPORT

3a giornata

Roma ko a Bologna, crisi nera. E quel Parma lì, chi l'avrebbe detto Risultati, classifica

MotoGp

Ad Aragon vince Marquez davanti a Dovizioso. Rossi solo ottavo

SOCIETA'

verona

Sciame di calabroni durante una gara podistica, in sette all'ospedale

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

LA PROVA

Kia Sportage diventa «Mild Hybrid»

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse