14°

27°

Spettacoli

Film recensioni: Diaz

Film recensioni: Diaz
Ricevi gratis le news
0

di Filiberto Molossi

Questo film si basa sugli atti processuali del caso Diaz: gli eventi sono veri. E così le torture, le responsabilità. E anche il sangue sui muri: che è finto, ma c'era davvero. Ma è il cinema piuttosto a essere un paradosso, un imbroglio da illusionisti: e niente, a volte, su quel grande schermo è tanto artefatto e forzato quanto quello che dall'altra parte dello specchio sembra (o sosteniamo sia) reale. Il problema di «Diaz» è tutto lì: vorrebbe dire al mondo che quello che racconta gli (e ci) riguarda. Ma ottiene l'effetto contrario: resta distante, in superficie, incapace di farti appassionare (o legare) a nessun personaggio, comparse abbozzate nel sonno senza sogni della ragione, nella lunga (e cupa) notte della repubblica. Perché, tra fatti e frasi fatte, cicatrici e ferite ancora aperte, il film di Vicari, più feroce che indignato, perde l'occasione di essere necessario, smarrendosi in fretta nel blu elettrico dei lampeggianti, nel canto stridulo delle sirene. Là dove il docu-fiction non si rivela la scelta più adatta: perché del primo c'è poco e la seconda è di matrice sin troppo televisiva, tra ralenti immorali e facce sbagliate.
Racconto corale narrativamente piuttosto arido, «Diaz», più che il «film verità» che ambisce essere è un film dell'orrore a senso unico, una denuncia documentata ma cinematograficamente poco emblematica che sbatte in faccia allo spettatore il piacere malato, cieco e bestiale, della violenza per la violenza nella vergogna nazionale di un'Italia «cilena» che morde, mente, condanna e poi prescrive. 
21 luglio del 2001, ultimo giorno del G8 di Genova: alla scuola Diaz dormono alcuni manifestanti (ma anche giornalisti, sindacalisti...), per lo più giovani e donne. Le forze dell'ordine fanno irruzione massacrando selvaggiamente di botte 93 persone che non oppongono resistenza: per alcuni di loro, l'incubo  prosegue nella caserma lager di Bolzaneto. Una follia che ora rivive in una pellicola che riavvolge di continuo la trama per mostrare la stessa situazione da molteplici punti di vista (un escamotage peraltro non nuovissimo), esaltando la macchina a mano (nello stile concitato dell'operatore televisivo da «campo da battaglia») ma privilegiando l'urlo (di rabbia e di dolore) all'approfondimento. Lasciando la sensazione di disagio che anche il cinema - come le scuse, le sentenze e lo smascheramento dei complotti - arrivi quando è già troppo tardi.
Giudizio: 2/5
 
SCHEDA
REGIA:  DANIELE VICARI
 SCENEGGIATURA:  DANIELE VICARI E LAURA PAULUCCI
FOTOGRAFIA: GHERARDO GOSSI
MUSICHE: THEO TEARDO
INTERPRETI:  ELIO GERMANO, CLAUDIO SANTAMARIA, ALESSANDRO ROJA, JENNIFER ULRICH, DAVIDE IACOPINI
GENERE:   DRAMMATICO
Ita/Fra/Rom 2012, colore, 2 h e 7'
DOVE: THE SPACE BARILLA CENTER E THE SPACE CINECITY
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Avicii - Best moments live

MUSICA

Avicii, best moments live: i concerti più belli del dj svedese Video

Arriva "Homeland 7" ma l'ottava serie sarà l'ultima

serie tv

Arriva "Homeland 7" ma l'ottava serie sarà l'ultima

Star Smallville incriminata per traffico sessuale

televisione

Star di "Smallville" incriminata per traffico sessuale

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

LA MOSTRA

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

Lealtrenotizie

Il bimbo morto a 18 mesi aveva assunto metadone

VERITA' CHOC

Il bimbo morto a 18 mesi aveva assunto metadone

Centro Torri

Ruba bottiglie di liquore. Scoperto, se le beve

Vigolante

Ladro in giardino, immortalato dalla telecamera

Calcio

Parma, tre punti costosi

Intervista

Mara Redeghieri: «Recidiva e resistente in piazza Garibaldi»

SALSO

Ex Tommasini, pronte cucine e laboratori per l'alberghiero

TRAVERSETOLO

Muore colpito alla testa da una fontana di cemento

METEO

Caldo anomalo, 30 gradi in città

2-1 al Carpi

Parma, tanto cuore per tornare al secondo posto. E lunedì tocca al Frosinone Risultati e classifica

"Vittoria incerottata e sofferta: 3 punti findamentali", Videocommento di Grossi - Barillà: "Vitoria dedicata a Lucarelli e Munari" Video

5commenti

serie b

D'Aversa: "Restiamo con i piedi per terra" Video

scomparso

San Secondo, da 24 ore non si hanno notizie di Claudio. Chi l'ha visto?

polizia

Il market dello spaccio? Installato nel greto della Parma. Cinque in manette Video

In tutto 13 arresti e oltre 65 chili di droga sequestrati

9commenti

Ospreys 37-14

Le Zebre chiudono (in casa) con una vittoria

incidente

Mezzano superiore, finisce con l'auto nel fossato: ferito un 65enne

felino

Parcheggiava con un permesso disabili falso intestato a un morto

4commenti

gazzareporter

Bici "parcheggiata" in via Marchesi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Intese difficili. La prossima settimana è decisiva

di Domenico Cacopardo

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

India

Scatta la pena di morte per chi stupra le bambine

La Spezia

Rifacimento di piazza Verdi: due arresti per tangenti

SPORT

MotoGp

Marquez penalizzato: da primo a quarto in griglia

GAZZAFUN

Parma-Carpi 2-1: fate le vostre pagelle

SOCIETA'

GAZZAFUN

“La morta in Tär" e le belle storie in dialetto: rispondi al nostro quiz

Gran Bretagna

Star e colpi di cannone per il compleanno di Elisabetta

MOTORI

NOVITA'

Audi A7 Sportback: linea da coupé, qualità da ammiraglia

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover