13°

26°

Spettacoli

"Le parole? Sono importanti". Fazio e Saviano ripartono da La7

"Le parole? Sono importanti". Fazio e Saviano ripartono da La7
Ricevi gratis le news
1

Mauretta Capuano
Le parole da difendere, da proteggere, ma anche quelle da tacere, che disturbano il silenzio. Fabio Fazio e Roberto Saviano portano in tv il valore del racconto come responsabilità nel loro nuovo programma «Quello che (non) ho», in onda per tre serate consecutive, da oggi su La7, in diretta dalle Officine Grandi Riparazioni di Torino, con ospiti fissi Luciana Littizzetto ed Elisa. A fare da guida sonora (e morale) Fabrizio De André e la sua canzone che dà il titolo al programma, prodotto da Endemol Italia. «Fabrizio ci protegge sempre» ha detto Fazio alla presentazione, ieri al Salone del Libro di Torino, davanti a una folla di oltre 1700 persone all’Auditorium del Lingotto, altre mille rimaste fuori, standing ovation e applausi. «E' un programma assolutamente letterario e siamo felici di farlo in tv. La parola è scritta appositamente per la televisione, letta come se fosse in teatro e ripresa come se fosse al cinema» ha poi spiegato. «Raccontare permette di condividere e io ho cercato di addestrare la mia parola a creare empatia» ha sottolineato Saviano che farà un monologo sulla crisi economica e i suicidi che ne derivano. «E' un monologo politico - sottolinea Fazio - che stimola la responsabilità di chi deve assumersi decisioni importanti. C'è un'altra parola di questo momento ancora più dura ed è depressione, l'arrendersi». Saviano sta preparando anche un altro intervento dedicato alla tragedia di Beslan, avvenuta nel 2004 in una scuola dell’Ossezia del Nord, dove morirono oltre 180 bambini. «Siamo indecisi se fare o no questo racconto perchè è terribile e riguarda i bambini. Sentivo un’urgenza di raccontare - dice ancora Saviano parlando delle prove del programma - che mi veniva dalle madri di Beslan. Noi dovevamo unirci a quel mondo della dissidenza russa». In questo caso, continua Saviano, «raccontare diventa persino fastidioso e pericoloso perchè pensi che stai disturbando il silenzio. Il dolore è talmente gigantesco. In un programma delle parole, la parola deve tacere, deve iniziare a riposare». «Esatta prosecuzione», come ha detto Fazio, di «Vieni via con me», andato in onda a fine 2010 su Rai3, il programma nel primo appuntamento vedrà fra gli ospiti Pupi Avati, Pierfrancesco Favino, Gad Lerner, Marco Travaglio, Paolo Rossi, Ermanno Rea, Erri De Luca, Raphael Gualazzi e i Litfiba. Luciana Littizzetto porterà come prima parola «donna»: «Dall’inizio dell’anno sono morte 54 donne ammazzate dai loro mariti e compagni» ha detto l'attrice torinese, che poi ha raccontato: «non ci sarà la scrivania e questo è un problema per me. Non parlerò di attualità, ma commenterò delle parole e faremo delle cose insieme». «Ad aver reso pericolose le parole non sono stato io, ma i miei lettori. Il Salone del Libro di Torino è pericoloso nella misura in cui ci sono parole che decido di raccontare» ha spiegato Saviano e ha aggiunto fra gli applausi: «bisogna difendere ciò che ci piace». Fazio ha spiegato di «avere il lusso di costruire una tv artigianale. Saviano rende tridimensionale la parola e la rappresenta al meglio in Italia perchè per quella parola la sua vita è rovinata». In tv, ha sottolineato Michele Serra (fra gli autori del programma con Francesco Piccolo), «bisogna vincere il terrore dell’osceno pregiudizio antipopolare e non fare l’errore opposto». Su La7 non c'è l’ansia dei numeri e dell'audience. «Per fortuna adesso siamo liberi» ha commentato Saviano, mentre il direttore de La7, Paolo Ruffini ha chiaramente detto: «non mi pongo obiettivi né in termini di ascolto, né di share. Oggi il ruolo pubblico è un po' di tutti noi. Non affiderei solo alla Rai il compito di fare buona tv». Ma al centro di tutto resta l’interrogarsi sulla responsabilità di una certa parola. «C'è una ricerca quasi ossessiva di parole come armi da scagliare contro qualcuno, che facciano polemica o male. Invece vanno usate per costruire, non per distruggere» ha concluso Fazio sottolineando che al programma «molti scrittori vengono a portare questa parola scritta senza proporre alcun libro». Fra gli ospiti dei prossimi appuntamenti, gli attori Elio Germano e Claudio Santamaria.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • culatello

    15 Maggio @ 11.12

    Che P*LLE le messe catodiche dei cattocomunisti!!

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Foto dal profilo Twitter di Shalpy

TELEVISIONE

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

1commento

Mostra Sex & revolution

FOTOGRAFIA

"Fate l'amore senza paura!": dai libri al porno, un tuffo negli anni della rivoluzione Video Foto

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

musica

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Tutte le foto del  royal baby

FOTOGALLERY

Tutte le foto del royal baby

Lealtrenotizie

Botte e minacce alla compagna anche davanti alla figlia: condannato

MALTRATTAMENTI

Botte e minacce alla compagna anche davanti alla figlia: condannato

Fidenza

Addio a Pederzani, una vita per il calcio

La polemica

Concerto, via Farini chiusa: «Un danno per il commercio»

1commento

festa

25 Aprile: un parmense di appuntamenti in piazza, in bici e in musica L'agenda

Concerto in città con Baustelle e Mara Redeghieri

striscioni

L'oltraggio di Forza Nuova al 25 Aprile

E la replica dei giovani del Centro Esprit

Fidenza

Matilde Farnese, da barista ad attrice

L'ASTA

Il 9 maggio si saprà il destino del centro sportivo di Collecchio

Polesine Zibello

Vuole i soldi per la dose e minaccia il padre con un coltello

Ticket

«Stangata» sulle cure per la psoriasi

Intervista

Baustelle: «Non archiviamo il 25 aprile»

FORNOVO

L'autobus degli studenti divorato dalle fiamme a Riccò Video

Scarpa e Pezzuto: "Sottovalutate le segnalazioni sulla vetustà e cattiva manutenzione dei mezzi"

2commenti

tg parma

Punta un'arma contro la fidanzata del figlio: paura in via Rezzonico Video

1commento

tg parma

Cerca di fuggire: pusher "placcato" e arrestato dai carabinieri in Viale Vittoria Video

Un cittadino polacco è stato denunciato per furto

2commenti

PARMA

Incendio in uno scantinato: vigili del fuoco in zona San Lazzaro

E' successo in via Bondi

SPORT

Centro sportivo di Collecchio: c'è una nuova offerta, si riapre la gara

L'offerta è stata fatta dall'Istituto per il credito sportivo (Ics). Il Parma Calcio 1913 rassicura i tifosi: "Parteciperemo alla prossima asta pubblica"

9commenti

LUTTO

Addio a Oddi, pilastro dell'Audace

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Governo, quante baruffe. E l'interesse del Paese?

5commenti

IL VINO

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

tifosi violenti

Champions, la polizia inglese conferma: arrestati due romani per tentato omicidio

2commenti

ROMA

Napolitano colto da malore: intervento al cuore

SPORT

CHAMPIONS

La Roma si sveglia tardi: il Liverpool vince 5-2

Gallery sport

Sbk di nuovo a Imola. La madrina? Aida Yespica Fotogallery

SOCIETA'

gusto light

La ricetta "green" - Insalatona di cetrioli con mele e noci

social

Da odio a sesso, le linee guida di Facebook sui post vietati

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A: come uno smartphone

LA NOVITA'

Lamborghini, ecco Urus: un toro travestito da Suv

1commento