18°

30°

Spettacoli

Film recensioni - Maledimiele

Film recensioni - Maledimiele
Ricevi gratis le news
0

 Filiberto Molossi

Questo film è un grido, ma silenzioso: è l’atto non scritto di una guerra mai dichiarata, è una rivolta privata e taciuta. 
Ed è un film, soprattutto, su quei momenti: «quei momenti in cui non ci accorgiamo di perdere qualcosa». Frazioni di secondo tra le pagine del caso, frequenze emozionali troppo basse con cui sintonizzarsi. Attimi che danno il peso esatto di un cinema capace - laddove è più difficile (e meno conveniente) - di raffreddare i toni, di togliere più che di sottolineare, nel gusto autorale e antitelevisivo di chi sa raccontare oltre alla presenza anche l’assenza, i vuoti oltre che i pieni, il margine insieme al foglio. Non lo diresti, ma è uno che va in cerca di guai, Marco Pozzi, eppure non se ne dà pena: e gira un film non conciliato e sincero sull'anoressia - che è tema che scotta, bomba a orologeria a rischio banalizzazione - con un taglio severo e geometrico, astratto e rigoroso. Chiudendo la porta all’effetto, nella conta dei chili perduti e ripresi, tra le pieghe invisibili di un’età sempre inquieta in cui dimagrire è solo un altro modo per sparire, annullarsi, fondersi con quello che non c'è. La storia di Sara, adolescente «regolare», famiglia immobile e «serena», a scuola bene grazie: un burattino in carne e ossa, «un burattino come tutti». Ragazza «perfetta» che si sente «sbagliata»: e nasconde il cibo, assimila rassegnazione, cerca, anche se non lo sa, un punto di rottura. In un universo di sfiorati dove ognuno è prigioniero della bolla di vetro in cui si è rinchiuso, simulazione poco convinta della felicità, «Maledimiele» elegge anoressia e bulimia a reazione e risposta (in)visibile a un disagio sottile e nascosto, là dove la malattia è più sociale che individuale, il problema collettivo prima che personale. Nel bianco che annulla e prevale su tutto, tra ambienti che «parlano» e case specchio di un malessere a cui non riusciamo a dare un nome, il film di Pozzi (molto bene interpretato dalla giovanissima Benedetta Gargari, ben coadiuvata dai misurati Sonia Bergamasco, Gianmarco Tognazzi e - bella cosa - Isa Barzizza) si insinua, con stile sobrio e minimale, tra le crepe del non detto cogliendo l’implosione dei sentimenti della solitudine borghese. Traducendo per immagini l’inadeguatezza, la mancanza di senso, quel lasciarsi scivolare il mondo addosso tipico degli adolescenti ma anche dei loro genitori: per arrivare a una scarnificazione che è immateriale, che non riguarda il corpo: ma la verità, che sta nel fondo delle cose, vicino all’osso, dove l’anima è più nuda e indifesa. E il vuoto (perché è di questo che parla questo film) fa più paura.
Giudizio: 3/5
 
SCHEDA
SOGGETTO E REGIA: MARCO POZZI
SCENEGGIATURA: PAOLA ROTA
INTERPRETI: BENEDETTA GARGARI, GIANMARCO TOGNAZZI, SONIA BERGAMASCO, ISA BARZIZZA, ALESSANDRO MARVERTI, TAZIO NICOLI, MICOL DONGHI, DAFNE MASIN, THOMAS CIBELLI, SABRINA CORABI.
GENERE: DRAMMATICO
Italia, 2010. Colore, 106 minuti
DOVE:   ASTRA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

parma calcio

D'Aversa promuove Gervinho: "Per Parma fa la differenza" Video

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

3commenti

NUOTO

Commenti beceri verso Giulia Ghiretti: denuncia (e tanto sostegno) via Facebook

L'atleta paralimpica pubblica la schermata con alcuni commenti per i quali si definisce "disgustata"

2commenti

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

sicurezza stradale

Massese, allarme per quelle righe orizzontali ormai "fantasma"

politica

Pizzarotti sulla vicenda Casalino: "Le minacce sono il metodo 5 Stelle"

Verdi Off

Danza verticale e giochi di luce: pubblico con il fiato sospeso in piazza Duomo Foto Video

ECONOMIA

Rinnovato il contratto integrativo in Barilla: previsto premio da 10.800 euro in 4 anni

PARMA

Viale Vittoria: cartello anti-spaccio già strappato e gettato nella campana del vetro Foto

4commenti

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

15commenti

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

governo

Pensioni: ipotesi quota 100 con 36-37 anni contributi

SPORT

Moto

Super pole di Lorenzo, pasticcio Valentino Rossi: 18esimo

GOLF

Secondo giro del Tour Championship: Molinari in difficoltà

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"