12°

24°

Spettacoli

Sotto le stelle del jazz. Gino Paoli ritrova la sua vena poetica

Sotto le stelle del jazz. Gino Paoli ritrova la sua vena poetica
Ricevi gratis le news
0

Claudia Cattani
Gino Paoli e Danilo Rea, saliti sul palco della Magnani Rocca per «divertirsi insieme» e accompagnare il pubblico tra ricordi ed emozioni in due ore di concerto per voce e piano, hanno raccontato, a loro modo, cos'è il jazz: «non uno stile o una performance, ma un’attitudine». Un modo di interpretare il mondo, una cadenza del tutto personale che si posa su temi, parole e note, qualsiasi sia la loro natura: per questo, per l’assoluta libertà che si sono concessi nella scelta del loro repertorio, hanno portato in scena uno spettacolo completo e cucito perfettamente addosso a due grandi personalità. A vederlo sul palco, seduto, riflessivo, incallito fumatore con la sigaretta in bocca anche in pieno concerto, si direbbe che il jazz di Gino Paoli sia un mood lento, un balsamo emolliente, un’unità di misura che consente il grande privilegio di perdersi nei silenzi e calibrare le parole. E che parole indimenticabili, quelle scritte in cinquant'anni di carriera, cantate con voce roca e la delicatezza di sempre, da «La gatta» a «Il cielo in una stanza». «Che cosa c'è» e «Ti lascio una canzone» a «Senza fine», che la leggenda dice essere stata scritta dopo il primo incontro con Ornella Vanoni. Nelle note di Danilo Rea, invece, il jazz si è fatto mobile e vibrante, a tratti sincopato, e il suo compito sembra essere quello di mettere il ritmo accanto alla poesia, per aggiungere uno spirito ribelle alle maniere pausate e placide del cantautore. Senza dubbio «due come loro» non si incontrano tutti i giorni, ma quando si uniscono possono permettersi di ripercorrere non solo la carriera di Paoli, ma tutta la grande musica italiana attraversata di sbieco: da un ricordo intenso di Fabrizio De André, con «Campo dei Fiori» interpretata con il solo piano di Rea e la «Canzone dell’amore perduto». Importante l’omaggio a Massimo Ranieri e alla musica napoletana resa con stile non convenzionale, con «Reginella», «O' sole mio», «Una furtiva lacrima», così come le incursioni nella musica internazionale, fino all’incontro con una «strana signora», la poesia, che può nascondersi nella nebbia di «Albergo a ore», splendido brano francese tradotto da Herbert Pagani e inciso da Paoli nel 1969. Proprio la poesia sembra essere l’ingrediente aggiunto che Paoli cerca da tutta la vita, e che si scioglie nell’incontro con la musica in un linguaggio emozionante capace di raggiungere il cuore del pubblico che ancora cerca la qualità, la professionalità e l’anima di grandi professionisti come loro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Corona paparazzato con Belen, Silvia Provvedi lo lascia!

milano

Belen al ristorante con Corona: il gossip impazza

Nathalie Caldonazzo

Nathalie Caldonazzo

ROMA

Incidente stradale per la Caldonazzo: ferita

E' morto Marco Garofalo, coreografo di tanti show

TELEVISIONE

E' morto Marco Garofalo, coreografo di "Amici"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Formazione e specializzazione: le armi vincenti per trovare lavoro

CONSIGLI

Formazione e specializzazione: le armi vincenti per trovare lavoro

Lealtrenotizie

Precipita in un bosco facendo parapendio a Langhirano: ferito un 50enne

tragedia sfiorata

Precipita in una scarpata facendo parapendio a Langhirano: ferito un 50enne Video

anteprima gazzetta

Bimba di dieci anni, da Bari salvata al Maggiore dopo mesi da incubo Video

ARTE

"Il Terzo Giorno" porte aperte al Palazzo del Governatore Fotogallery

ALLUVIONE

Pizzarotti attacca la procura: "Crede che le persone siano individui da sbattere in prima pagina"

Il sindaco su Fb: "Oggi ci vuole un pazzo per fare il sindaco"

16commenti

METEO

Anticipo d'estate, caldo anomalo in mezza Europa

Temperature da inizio giugno a Nord, picchi di 27-28 gradi

PARMA

Auto si ribalta in via Montebello: ferita una 72enne Video

1commento

manifestazione

Quanta Parma a Vinitaly (Guarda chi c'era)

Polemica

Parco del Dono, abitanti contro migranti

22commenti

ASSEMBLEA

Parmalat: Bernier conferma i target 2018. Scontro con il fondo Amber

L'INCHIESTA

Maxi frode, via agli interrogatori di garanzia

PROGETTO

Esselunga, formazione per nuove assunzioni

la foto

Intervento dei vigili dei fuoco in via Mantova

tg parma

Circolo La Raquette: indetto il nuovo bando per la gestione Video

PARMA

Trovata una bicicletta: di chi è?

La polizia municipale pubblica la foto su Twitter

tg parma

Scontro auto-scooter in viale Pasini: un ferito, disagi al traffico Video

L'incidente si è verificato attorno alle 11

Montecchio

«Nuvola», morta la maestra paladina della natura

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Casellati subito prigioniera dei veti

di Vittorio Testa

L'ESPERTO

Termovalvole: se non si usa il riscaldamento si paga solo la quota fissa

di Mario Del Chicca*

1commento

ITALIA/MONDO

Brescia

Bimbo di 4 anni muore investito dalla mamma

Parco d'Abruzzo

Un orso muore durante la cattura e si riapre la polemica

SPORT

Rugby

L'addio di Manici: "Il mio corpo dice basta, ora farò l'allenatore" Video

Calciomercato

Morata, ecco il bomber di ritorno

SOCIETA'

Musica

Nessun colpevole per la morte di Prince

MOBILITA'

Auto senza pilota: parte anche in Italia la sperimentazione

MOTORI

MOTORI

Audi e le altre: la Design week a quattro ruote

MOTORI

Mahindra KUV100, il city Suv che non ti aspetti