11°

26°

Spettacoli

Ecco Venezia 69: il cinema ha le sue Olimpiadi

Ecco Venezia 69: il cinema ha le sue Olimpiadi
Ricevi gratis le news
0

di Filiberto Molossi

C'è il «sommo regista», Terrence Malick, che solo un anno fa vinceva il Festival di Cannes con un film epocale («The tree of life»); c'è il ritorno di De Palma dopo 6 lunghi anni di silenzio con un thriller roventissimo sin dal titolo («Passion») e dalla locandina (con Rachel McAdams e Noomi Rapace che promettono scintille); c'è Bellocchio che rilegge alla sua maniera il caso Englaro e Assayas che racconta il '68 e dintorni con gli occhi di un diciottenne. 
E ci sono gli autori che da soli ti fanno una rassegna, quelli a cui nessun buon cinephile rinuncerebbe mai: Kim Ki Duk, Mendoza, Kitano. O il giovane Korine, che con le bad girls di «Spring breakers» firma il film più pazzo dell’anno. 
Sì insomma, a due mesi dall’inizio delle Olimpiadi del cinema, c'è già un parziale dal campo del Lido: Barbera uno, scettici zero. Nonostante l’ombra pesante di Marco Müller, lo spread che affossa l’Europa e un momento non facile per l’industria cinematografica in generale, il nuovo-vecchio direttore (per lui è un ritorno: aveva rivestito lo stesso ruolo per tre edizioni, dal '99 al 2001) della Mostra di Venezia ha fatto le cose per bene: e ieri mattina ha presentato insieme al presidente della Biennale Paolo Baratta un programma accattivante, ricco di film sulla carta anche molto interessanti, e di progetti - il Biennale college for cinema che sosterrà (non solo a parole) i giovani talenti - ambiziosi. 
Un cartellone più snello (17 le pellicole in concorso a cui se ne dovrebbe aggiungere una a «sorpresa»), un film market che si spera degno di questo nome, grande attenzione alle autrici (quelle «quote rosa» completamente dimenticate da Cannes...), un solido ponte riallacciato con gli Usa (11 i film a stelle e strisce, a vario titolo, presenti alla kermesse): sono alcune della carte che potrà giocarsi la 69esima Mostra, che verrà inaugurata il 29 agosto da «The reclutant fundamentalist» di Mira Nair, dove ancora vengono agitati gli spettri dell’11 Settembre, ferita mai rimarginata. 
Cinquanta (tra gara e non) prime mondiali di alto livello, che mettono sul piatto alcuni outsider di prestigio (occhio a Bahrani, autore dell’acclamato «Goodbye solo», o a Giannoli) e tre italiani in concorso: oltre a Bellocchio, vanno a caccia del Leone anche Ciprì (senza Maresco) con «E' stato il figlio», di cui si dice un gran bene, e Francesca Comencini, con «Un giorno speciale». Fuori competizione invece, oltre agli immancabili Gitai e De Oliveira (e chi li ammazza quelli?), trovano posto anche i nuovi film di Robert Redford e della danese Susanne Bier, così come i documentari di Spike Lee (su Michael Jackson), Jonathan Demme (su Enzo Avitabile) e del presidente di giuria Michael Mann.  Mentre la sezione «Orizzonti» si candida a essere il cantiere sempre aperto delle possibili sorprese. 
Contrastata con forza la feroce concorrenza di Toronto (che porta in Canada i nuovi film di Ben Affleck, di David O. Russel e di Neil Jordan, oltre ai sesso dipendenti di «Thanks for sharing» e all’ultimo Cantet), Barbera (con i film di Spielberg e Refn probabilmente molto lontani dall’essere pronti) ha mancato l’aggancio a Wong Kar-wai e Tarantino (andranno a Roma?) e all’ultimo Burton di animazione: non senza per questo lamentarsi giustamente «della residua libertà di scelta dei direttori di festival, sempre più condizionati da altre logiche e altri discorsi che non so se abbia ancora senso definire paracinematografici o extracinematografici, visto il peso crescente che le logiche di marketing e le strategie - oscuramente? irrazionalmente? se ne potrebbe discutere a lungo - stabilite dai responsabili di prodotto delle "Majors" o dai "Sales Agents" - sempre più invasivi - assumono nei confronti del destino di un film». Per la cronaca, qui a Venezia per garantire al cinema un destino decente e costruire qualcosa di buono, di film ne hanno visionati 1.459. Con una certezza: che il cinema logora, ma solo chi non lo guarda. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

PARMA

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

La 2° C della scuola Vicini visita la Gazzetta di Parma

SCUOLE IN REDAZIONE

La 2° C della scuola Vicini visita la Gazzetta di Parma

Benny Benassi  ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza"

MUSICA

Benny Benassi ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani in omaggio lo speciale agricoltura

INSERTO

Domani in omaggio lo speciale agricoltura

Lealtrenotizie

Via d'Azeglio, la lite finisce a morsi di pitbull

RISSE NELLA NOTTE

Via d'Azeglio, la lite finisce a morsi di pitbull

3commenti

Incidente a Pastorello

Federico Miodini, «il Miodo» giovane padre innamorato della vita

Coltaro

Luigi Bertolotti «un amico meraviglioso, ottimo lavoratore»

Noceto

Morto improvvisamente a 47 anni Filippo Virgili, lavorò per il Papa

Soragna

Ragazzi rapinati, notte di terrore alla «Ponzella»

infortuni

Infermeria Parma calcio, cattive notizie per Munari e Lucarelli

4commenti

PARMA

Incidente in tangenziale sud: rallentamenti fra le uscite Campus e via Montanara

Disagi fra le 9 e le 10

Intervista

Carminati: «Tosca è una tavolozza perfetta»

AMORE SENZA FINE

Laura e Raffaele, marito e moglie muoiono a 24 ore di distanza

FIDENZA

Svincolo killer, finalmente i lavori per renderlo sicuro

PARMENSE

Ancora sangue sulle strade: morti due uomini a Coltaro e Pastorello

In entrambi i casi, le auto sono uscite di strada

indagini

Alcol a bimba di 4 anni: famiglia denunciata per maltrattamenti

I protagonisti della vicenda abitano a Parma

2commenti

baseball

Un monte che fa sognare: Parma pareggia a Nettuno

tg parma

Mille persone a Corcagnano per ricordare Giulia Demartis Video

boretto

Spinto giù dalla finestra durante una lite: denunciato un 22enne residente a Parma

1commento

VERITA' CHOC

Il bimbo morto a 18 mesi aveva assunto metadone

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La generazione che rinuncia a educare i propri figli

di Michele Brambilla

4commenti

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

SCRUTINIO

Elezioni in Molise: si rafforza il vantaggio del centrodestra

NEW YORK

Stop alle auto a Central Park dopo un secolo Video

SPORT

MOTOGP

Austin, domina Marquez. Iannone 3°, Rossi 4°. Dovizioso leader del Mondiale

1commento

SERIE A

Campionato riaperto: il Napoli batte la Juve ed è a -1

SOCIETA'

lutto

Morte di Avicii: "Non ci sono sospetti criminali"

low cost

Aerei, arrivano i sedili a forma di sella da cavallo per l'ultima classe Foto

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Bmw M2 Competion, 410 Cv più "democratici"

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover