13°

25°

Spettacoli

Il Festival di Salisburgo vince tra star e glamour

Il Festival di Salisburgo vince tra star e glamour
Ricevi gratis le news
0

Dopo quasi sette settimane, cala il sipario sul Festival di Salisburgo 2012, prima edizione del sovrintendente austriaco Alexander Pereira: per critici, estimatori e addetti ai lavori è tempo di bilanci. Se da una parte il livello di qualità, professionalità, richiamo di pubblico e artisti ha confermato per Salisburgo il primato di Festival numero uno al mondo, dall’altra non tutto quel che ha brillato era oro. 

Nella sarabanda di nomi, star e mondanità andate in scena, l’attenzione alla quantità ha sacrificato a volte la qualità. Più che attorno all’arte il dibattito – obbiettano molti critici – è girato attorno al «who is who», al grande richiamo. Dopo le gestioni di Gerard Mortier, Peter Ruzicka, Juergen Flimm e Markus Hinterhaeuser, bisogna andare molto indietro, a Herbert von Karajan, per ritrovare un Festival così dominato dal denaro e dal glamour. Giunto da Zurigo, dove aveva diretto per anni il teatro dell’opera, Pereira è sbarcato a Salisburgo preceduto dalla fama che è anche divenuta il suo marchio: l’abilità di reperire fondi. Abilità che ha messo subito a frutto anche a Salisburgo, facendosi sensibilmente aumentare (dopo un tenace braccio di ferro) dal Kuratorium, il consiglio di amministrazione, il bilancio del Festival, e aumentando di quasi dieci giorni la durata del Festival. Quest’anno, anzichè le solite cinque settimane il Festival è cominciato prima, il 20 luglio, e finisce dopo (2 settembre). L’apertura è stata anticipata con una “Ouverture spirituelle”, una settimana di musica sacra che ha portato grandi direttori e orchestre, incluso, dopo 10 anni di assenza, Claudio Abbado. 
Tanto sfoggio di nomi, parlar di soldi e guadagni con relative trovate per reperirli (tipo il grande ballo – altra novità di Pereira – che chiuderà il Festival) hanno nociuto invece alla qualità e all’attenzione per la cura della programmazione. Nella sezione opere, a parte un paio di colpi riusciti, Pereira ha volato basso. Quelle che hanno incontrato di più il favore dei critici sono state «Arianna a Nasso» di Strauss, e «I Soldati di Zimmermann». Altro highlight «La Bohème» di Puccini, mai eseguita prima al Festival (direttore Daniele Gatti, regia Damiano Michieletto). Nella sezione concerti, qualche picco altissimo come i concerti di Mariss Jansons e Riccardo Muti con i Wiener Philharmoniker
Il bilancio?  Gioia non solo del botteghino, ma anche dei tanti commercianti, ristoratori e albergatori che vivono all’ombra della rassegna. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' nato il terzo royal-bay: è un maschio

Gran Bretagna

E' nato il terzo royal-baby: è un maschio

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

PARMA

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

Le matricole: il Trash party d'apertura. Le foto della festa

TONIC

Le matricole: il Trash party d'apertura Foto: ecco chi c'era

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Quiche tricolore, cucina patriottica

LA PEPPA

La ricetta - Quiche tricolore, cucina patriottica

Lealtrenotizie

Vandalismi all'Itis, la preside chiude il bagno

Parma

Vandalismi all'Itis, la preside chiude il bagno

LUTTO

Addio a Oddi, pilastro dell'Audace

IL CASO

Massacro di via San Leonardo, chiesto il rinvio a giudizio di Solomon

'NDRANGHETA

Gigliotti deve restare in cella: no del gip alla scarcerazione

INTERVISTA

Baronchelli e Bugno, ciclisti-bersaglieri

PARMA

Casa nel Parco: gioco e lavoro vanno a braccetto Foto

MEMORIA

I luoghi della Resistenza a Parma

Soragna

I ragazzini rapinati: abbiamo ancora paura

Il personaggio

Beppe Boldi, maestro di cori: 55 anni di carriera

CARABINIERI

Scompare da San Secondo: Claudio Lombino ritrovato a San Polo d'Enza

Il 29enne era scomparso venerdì, lasciando a casa portafogli e cellulare

REGGIO EMILIA

Silvia Olari su Fb: "Mi hanno rubato il tablet". E i Carabinieri lo rintracciano subito

"Tutto è bene quel che finisce bene", scrive la cantante

Serie B

L'Empoli strapazza il Frosinone, il Parma resta al secondo posto

Lucarelli esorta tutti su Fb: "Non esiste sconfitta nel cuore di chi lotta"

1commento

alimentare

Anno da record per il Parmigiano Reggiano

I dati del 2017: 3 milioni 650 mila forme prodotte, +5,2% rispetto 2016 nonostante l'aumento dei prezzi

Mondo

Nicaragua, 25 morti in scontri, cronista muore in diretta

Colpito alla testa mentre stava riprendendo su Facebook.

PARMENSE

Superenalotto: vincita da oltre 41mila euro a San Secondo

Coltaro

Luigi Bertolotti «un amico meraviglioso, ottimo lavoratore»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Trattative perditempo: Mattarella in campo

di Vittorio Testa

EDITORIALE

La generazione che rinuncia a educare i propri figli

di Michele Brambilla

10commenti

ITALIA/MONDO

Mondo

Macron vola da Trump: "Nessun piano B sull'accordo con l'Iran" Video

Economia

Dazi: accordo Ue-Messico per rimuovere il 99% delle barriere Video

SPORT

RUGBY

Zebre: pullman per i tifosi sabato a Treviso

parma calcio

Al Tardini la nascita delle Parma Legends e il raduno di “Serie A: Operazione nostalgia” Foto

SOCIETA'

MEDIA

Osservatorio giovani-editori: entra Tim Cook di Apple 

SOS ANIMALI

Cani da adottare Foto

MOTORI

LA NOVITA'

Lamborghini, ecco Urus: un toro travestito da Suv

1commento

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover