13°

28°

Spettacoli

Un genio in "Sedia elettrica"

Un genio in "Sedia elettrica"
Ricevi gratis le news
0

 Lara Ampollini

 
La chiama ironicamente «sedia elettrica», ma gli ha ridato la vita, almeno come regista. 
E «Sedia elettrica» è anche il titolo del making-of del film «Io e te», girato sulla sedia a rotelle a batterie, da Bernardo Bertolucci, a otto anni di distanza da «The dreamers». Il documentario, di Monica Stambrini, è stato presentato ieri nella sezione «Venezia Classici» e si potrà vedere negli extra del Dvd del film che invece, dopo l’applaudito passaggio a Cannes, uscirà nelle sale il 25 ottobre. Non credeva più di poter girare, Bertolucci, dopo una lunga fase di malattia. Poi il romanzo breve di Ammaniti da cui ha tratto il film gli ha fatto balenare di nuovo la voglia di cinema, uscire una imprevista energia. Nel documentario lo racconta a Richard Gere, uno dei tanti amici famosi (come anche Debra Winger) che hanno visitato il set.
 
Ed è forse l’emozione di Bertolucci l’elemento che più colpisce, un’emozione commovente che si confonde con quella della ‘prima volta’ sul set dei giovani protagonisti, Jacopo Olmo Antinori e Tea Falco, accompagnati con tenerezza verso i loro personaggi (il ragazzino che si finge in settimana bianca e invece si nasconde in cantina, la sua sorellastra tossica che gli sconvolge la vita), covati con lo sguardo dal regista, grato di quella grazia miracolosa e a lungo negata che si rinnova a ogni ciak. I due ragazzi, straordinari nella loro istintività e freschezza, riempiono lo schermo e il film, tutto girato nell’angusto spazio di una cantina che poi non è altro che lo studio romano dell’artista Sandro Chia, distante appena 50 metri dall’abitazione del regista. Un set labirintico, oscuro, ingombro di oggetti attraverso il quale Bertolucci si muove con la sua sedia elettrica, penetrando la materia della storia e nutrendosene come un bruco di una mela. L’ansia iniziale lascia spazio alla soddisfazione, al riconoscimento di un ambiente che è il suo, all’abbraccio della troupe, necessariamente avviluppata al suo ‘comandante’. Lui, si vede, è avido di quella verità emozionale che sprigiona dai ragazzi e da se stesso. Impaziente, vorrebbe girare tutto senza prove, per catturarla subito. E alla fine, dopo le riprese, lo prende già la nostalgia. La sedia elettrica, coi fanalini accesi, rientra di sera nel cancello di casa. L’emozione si è spenta, riversata e sigillata per sempre nel film. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

1commento

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

INTERVISTA

I fotografi svelano i "segreti" delle chiese di Colorno. In attesa del "PhotoLife"... 
Video Foto

L'associazione Color's Light compie 30 anni e propone la mostra "Le chiese di Colorno" in Reggia

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Golf

Molinari presenta la Ryder Cup che si gioca questa settimana a Parigi Video

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno