19°

30°

Spettacoli

Rigoletto, la prova generale è tutta da vedere

Rigoletto, la prova generale è tutta da vedere
Ricevi gratis le news
4

 COMUNICATO

Il Teatro Regio di Parma rinnova l’amato appuntamento con le prove generali d’opera aperte al pubblico degli appassionati. La cittadinanza, le scuole, le associazioni musicali e sociali potranno assistere alla prova generale di Rigoletto in programma al Teatro Regio di Parma venerdì 28 settembre  alle  15.30. I biglietti per assistere alla prova, posto unico 7,00 euro, saranno in vendita, sino a esaurimento, presso la biglietteria del Teatro Regio giovedì 27 settembre  a partire dalle 10.

 

L’opera inaugura il Festival Verdi 2012 lunedì 1 ottobre, alle 20, nell’allestimento del 1987 realizzato dal Teatro Regio di Parma e divenuto un classico, che da Parma ha raccolto applausi in tutto il mondo. Con la regia di Elisabetta Brusa, il dramma del gobbo buffone interpretato dall’amato Leo Nucci si muoverà nell’atmosfera ideata dalla sensibile maestria di Pier Luigi Samaritani con un cast d’eccezione, che vede protagonisti Jessica Pratt, Desirée Rancatore, Michele Pertusi, Piero Pretti e Celso Albelo e con loro Felipe Bou, Barbara Di Castri, Alisa Dilecta, Roberto Tagliavini, George Andguladze, Valdis Jansons, Patrizio Saudelli, Alessandro Busi, Leonora Sofia, Alessandro Bianchini. Tutti diretti dal Maestro Daniel Oren e, nelle recite del 12 e 18 ottobre, dal giovane talento direttoriale di Francesco Ivan Ciampa.

 

A interpretare la partitura di Rigoletto saranno la Filarmonica Arturo Toscanini e il Coro del Teatro Regio di Parma. Maestro del coro Martino Faggiani.

 

Rappresentato per la prima volta al Teatro La Fenice di Venezia l’11 marzo 1851, prima opera della cosiddetta “trilogia popolare”, Rigoletto giunse sulla scena dopo un lungo travaglio, colpito dai divieti della censura, come già il dramma di Hugo Le roi s’amuse a cui s’ispira il libretto di Piave. Verdi vede subito nell’opera di Hugo “il più gran soggetto e forse il più gran dramma de’ tempi moderni” e, al fine di aggirare i divieti della censura, acconsentì a numerosi aggiustamenti, trasponendo l’azione nella cinquecentesca corte di Mantova e facendo divenire il re Francesco I di Francia del dramma di Hugo un più anonimo Duca di Mantova. Venuta finalmente alla luce, l’opera incontrò subito il favore del pubblico che ancora oggi non può resistere alla forza dirompente di quella che lo stesso Verdi definì la sua “opera migliore”, perfetto connubio di ricchezza melodica e potenza d’azione. Attorno al tema dell’amore paterno e alla figura del gobbo buffone, ma triste e rancoroso, descritto in tutto lo spessore tragico della sua condizione umana, Verdi costruisce un progetto musicale e drammaturgico di inarrivabile potenza che rompe gli schemi delle convenzioni operistiche e pone le premesse per l’evoluzione del melodramma nella seconda metà dell’Ottocento.

 

Il Festival Verdi è realizzato dal Teatro Regio di Parma con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Anche quest’anno conta sull’essenziale e rinnovato sostegno di Fondazione Cariparma in qualità di Major Partner e di Cariparma Crédit Agricole Main Sponsor e riceve il contributo di Reggio Parma Festival.

 

La biglietteria del Teatro Regio di Parma è aperta da lunedì a sabato ore 10-14, 17-19, chiusa la domenica. Per informazioni: tel. 0521 039399 - www.teatroregioparma.org

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ernestino

    25 Settembre @ 19.27

    Perché Grillo viene alla prima e non alla generale? Forse perché alla prima ci saranno le TV ad intervistarlo. Che amore per l'opera, mi commuove!!!

    Rispondi

  • ernestino

    25 Settembre @ 18.51

    Perché Grillo viene alla prima e non alla generale? Forse perché alla prima ci saranno le TV ad intervistarlo. Che amore per l'opera, mi commuove!!!

    Rispondi

  • FEDERICO

    25 Settembre @ 09.58

    ma scusate, chi ha messo la foto sa la differenza tra Lucia di Lammermoor e Rigoletto? Se proprio volete far reclame al soprano dell'ultima recita metteteci una sua foto quando fece Gilda in questo allestimento nel 2008 (anche se allora era stato ritoccato in diversi punti e quest'anno viene rimesso a nuovo come fu nel 1987). Sul pagare il biglietto penso sia giusto perchè, purtroppo, se è gratis arrivano persone che non conoscono l'opera e parlano tutto il tempo per capire cosa avviene rompendo i cembali celestiali a chi va per amor dell'opera o perchè, per motivi personali, non potrà andare a vedere le recite.

    Rispondi

  • paolo lisi

    24 Settembre @ 21.54

    ma io non ho capito noi cittadini di Parma paghiamo le tasse per mantenere il Teatro Regio e dobbiamo pagare sette euro per vedere delle prove??? Lo sapete quanto entra alla fondazione Toscanini di Contributi e quanto al Teatro Regio per il festival e quanto dal Ministero e quanto dalla Regione? Anche qui sento puzza di ostriche come alla regione Lazio.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

sicurezza

Pd: "Fondi per le periferie, scippo del governo". M5S: "Progetti esecutivi garantiti"

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

GAZZAREPORTER

Rudo a gogò!

Lo sfogo di un lettore in pieno centro

LA POLEMICA

Sagra della Croce, pochi bagni chimici a Collecchio

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

GOLF: Tour Championship

Molinari, primo giro in sordina. "Ora tocca migliorare" Videointervista

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"