13°

23°

Spettacoli

Festival Roma, il debutto alla regia di Lucarelli: la nostra videorecensione

Festival Roma, il debutto alla regia di Lucarelli: la nostra videorecensione
Ricevi gratis le news
1

Il critico cinematografico della Gazzetta Filibeto Molossi commenta il debutto alla regia dello scrittore parmigiano Carlo Lucarelli. "L'isola dell'angelo caduto" è- come l'ha definita il suo autore - un  thriller gotico surreale . Guarda la videorecensione

 

Il film è stato presentato al Festival del Cinema di Roma

(ANSA) Francesco Gallo

 «Il mio film è un thriller gotico surreale che ha un linguaggio complesso e contorto. Parte come un giallo classico ma, mano a mano, prevale una dimensione surreale in una specie di sinfonia di immagini». Così Carlo Lucarelli parla del suo esordio alla regia nel film 'L'isola dell’angelo cadutò, tratto dal suo omonimo romanzo e passato oggi al Festival di Roma nella sezione Prospettive Italia.  Un film, quello dello scrittore, che guarda a più generi, dal thriller a fumetto, e che racconta di una colonia penale durante il regime fascista, esattamente nel 1925. Qui un giorno un commissario (Giampaolo Morelli) si trova ad indagare su una serie di strani delitti, ma capirà che se porterà avanti la sua indagine con scrupolo e correttezze rischia di non uscire più da quell'isola, la cui moglie Hana (Sara Sartini) odia, e in cui c'è una forte presenza demoniaca.
Contro di lui il feroce e violento capomanipolo Mazzarino (Gaetano Bruno) e le inquietanti e ambigue figure de l’inglese (Rolando Ravello)' di sua moglie (Veronica Gentili)', del farmacista (Roberto Mantovani).
«Certo per me il cinema è più difficile della scrittura che invece mi risulta naturale. È come se avessi fatto un esperimento, un’avventura in cui scopri tante altre cose» ha spiegato Lucarelli oggi all’Auditorium.
Comunque per lo scrittore nessuna voglia per ora di misurarsi ancora con il cinema. Mentre i suoi riferimenti continui al diavolo li spiega così: «vengo dal noir, una cosa vicina al gotico e così anche al diavolo».  Il «grottesco» ci tiene poi a dire «è stata una scelta cercata di proposito, come taglio per raffigurare la storia».  Cosa porta Lucarelli, conduttore tra l’altro del programma Misteri italiani, verso la parte buia degli uomini? «E il mistero che mi piace il fatto che ci sia una porta socchiusa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Paolo

    13 Novembre @ 18.02

    Ho letto quasi tutti i libri di Lucarelli con buona, seppur alterna, soddisfazione. Lucarelli è e resta uno dei migliori scrittori gialli-noir realisti contemporanei italiani. Quello che però non riesco a comprendere di Lucarelli è il suo bisogno di "fare tutto": scrittore di libri gialli, scrittore di libri scolastici (li usa mio figlio alle medie, e il loro livello contribuisce alla bassa qualità del sistema scolastico italiano...), editor librario, autore televisivo, presentatore e, adesso, anche regista. E' forse questione di presenzialismo? O di soldi? Boh! Per certo, so solamente che è la dimostrazione che "tanto" non equivale a "buono". Forse, fare ciò in cui si riesce meglio è scelta di assoluta saggezza.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

Mariano

«Via Parasacchi, pericolo erbacce»

COLORNO

Tortél Dóls, il sindaco contrattacca la Confraternita.

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

TENDENZE

Nuovi alimenti: presto i primi prodotti sul mercato. Ma non vedremo i grilli nel piatto

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno