13°

27°

Spettacoli

SempreVerdi - Trovatore a Bologna

SempreVerdi - Trovatore a Bologna
Ricevi gratis le news
0

Elena Formica
 "Aquiloni solitari", secondo Alberto Savinio, i canti del Trovatore. O meglio: nel Trovatore. Canti, li chiamava. Non arie, bensì "canti di una specie singolare, che aprono una finestra improvvisa per la quale l’anima salpa violentemente, e dolcissimamente assieme, nella sconfinata libertà dei cieli". Canti "verticali", dunque, che "in un cielo senza vento salgono diritti nella notte infinita".

Ma dov’erano questi canti nell’ultimo Trovatore al Teatro Comunale di Bologna? Dov’era questo Verdi che, complici i versi di Cammarano, ha ordito fascinose melodie per (in)cantare il cuore,  disseminando d’irresistibili seduzioni poetiche un’assurda trama di fatti, misfatti, antefatti?
Nell’opera appena andata in scena a Bologna, con regia di Paul Curran  ripresa da Oscar Cecchi, i canti <verticali>  descritti da Savinio risultavano purtroppo  orizzontali. “Tacea la notte placida”, “Deserto sulla terra”, “Il balen del suo sorriso”, “Ah sì, ben mio”, “D’amor sull’ali rosee” – stelle di sconcertante bellezza nel buio universo della vicenda- inanellati come in un semplice concerto, eseguiti all’insegna di un efficientismo scenico-vocale che parecchio dista dall’essere teatro. La delicatissima atmosfera del Trovatore, siderale e incandescente come la prima notte sulla Terra, trapanata dalla banalità di una regia che ha spostato in un Ottocento risorgimentale (ma senza il fuoco e l’anima del Risorgimento) la nera storia del Trovador di Gutiérrez, ambientata all’inizio del XV secolo.
Per fortuna dirigeva Renato Palumbo, volitivo e al pari accorto, con esiti estremamente pregevoli sul fronte orchestrale, nel tentare di condurre verso una sintesi ispirata, cioè verdiana, gli elementi vuoti e sparsi d’una messa in scena ambiziosa, ma di fatto ineloquente e avara nei confronti dei protagonisti, che davano l’impressione di occupare (non di vivere) lo spazio scenico sulla base di un’automatica successione di numeri con relativa attesa di applausi. Da qui, ad onta della musica, un’orizzontalità senza voli, senza emozioni.
Al debutto nel ruolo del titolo, Roberto Aronica: un Manrico di veritiero slancio tenorile e istintivamente sensibile, pure, a più intime e necessarie trepidazioni, credibile alfine. Onesta la prova di Maria José Siri (Leonora), fatta eccezione per un paio d’incontrollati strilli; crudele con stile Roberto Frontali nel ruolo del Conte. Animalesca e ululante, inappropriatamente carica e caricata l’Azucena di Andrea Ulbrich. Bene Luca Tittoto (Ferrando), ottimo il Coro forgiato da Lorenzo Fratini.
(foto Rocco Casalucci)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mostra Sex & revolution

FOTOGRAFIA

"Fate l'amore senza paura!": dai libri al porno, un tuffo negli anni della rivoluzione Video Foto

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Foto dal profilo Twitter di Shalpy

TELEVISIONE

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

musica

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Tutte le foto del  royal baby

fotogallery

Tutte le foto del royal baby

Lealtrenotizie

L'autobus degli studenti divorato dalle fiamme a Riccò

FORNOVO

L'autobus degli studenti divorato dalle fiamme a Riccò Video

Scarpa e Pezzuto: "Sottovalutate le segnalazioni sulla vetustà e cattiva manutenzione dei mezzi"

1commento

SPORT

Centro sportivo di Collecchio: c'è una nuova offerta, si riapre la gara

L'offerta è stata fatta dall'Istituto per il credito sportivo (Ics). Il Parma Calcio 1913 rassicura i tifosi: "Parteciperemo alla prossima asta pubblica"

8commenti

il fatto del giorno

Botte alla compagna sotto gli occhi della figlia: condannato Video

tg parma

Cerca di fuggire: pusher "placcato" e arrestato dai carabinieri in Viale Vittoria Video

Un cittadino polacco è stato denunciato per furto

Parma

Vandalismi all'Itis, la preside chiude il bagno

PARMA

Incendio in uno scantinato: vigili del fuoco in zona San Lazzaro

E' successo in via Bondi

LUTTO

Addio a Oddi, pilastro dell'Audace

tg parma

Ok al bilancio di Fondazione Cariparma e via libera al nuovo Cda Video

la segnalazione

"Il parcheggio dell'Ercole Negri pericolosamente al buio da troppo tempo"

PARMA

Uno sprint al tramonto: il 4 maggio torna la Cetilar Run

Ecco il percorso della manifestazione: 8 chilometri dal Parco Ducale alla Cittadella

Soragna

I ragazzini rapinati: abbiamo ancora paura

'NDRANGHETA

Gigliotti deve restare in cella: no del gip alla scarcerazione

IL CASO

Massacro di via San Leonardo, chiesto il rinvio a giudizio di Solomon

FELINO

Invalida per finta e denunciata per davvero

Sosta con un permesso falso sullo stallo per disabili in via Brigate Alpine: un'automobilista originaria del Napoletano scoperta e indagata dai vigili

1commento

PARMA

Casa nel Parco: gioco e lavoro vanno a braccetto Foto

CARABINIERI

Scompare da San Secondo: Claudio Lombino ritrovato a San Polo d'Enza

Il 29enne era scomparso venerdì, lasciando a casa portafogli e cellulare

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Governo, quante baruffe. E l'interesse del Paese?

1commento

IL VINO

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

correggio

Morì dopo l'arresto in caserma: fu colpito in una rissa per strada Video

Varese

L'omicidio di Lidia Macchi: ergastolo per Stefano Binda

SPORT

inchiesta

Calcioscommesse: in 31 a giudizio a Bologna. Ci sono anche Signori, Doni e Mauri

rugby

Bellini, alle Zebre annata da incorniciare Video

SOCIETA'

social

Da odio a sesso, le linee guida di Facebook sui post vietati

curiosità

La filastrocca sull'aereo Pippo recitata nei luoghi di Parma sotto le bombe Video

MOTORI

LA NOVITA'

Lamborghini, ecco Urus: un toro travestito da Suv

1commento

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A: come uno smartphone