19°

29°

Spettacoli

SempreVerdi - Trovatore a Bologna

SempreVerdi - Trovatore a Bologna
Ricevi gratis le news
0

Elena Formica
 "Aquiloni solitari", secondo Alberto Savinio, i canti del Trovatore. O meglio: nel Trovatore. Canti, li chiamava. Non arie, bensì "canti di una specie singolare, che aprono una finestra improvvisa per la quale l’anima salpa violentemente, e dolcissimamente assieme, nella sconfinata libertà dei cieli". Canti "verticali", dunque, che "in un cielo senza vento salgono diritti nella notte infinita".

Ma dov’erano questi canti nell’ultimo Trovatore al Teatro Comunale di Bologna? Dov’era questo Verdi che, complici i versi di Cammarano, ha ordito fascinose melodie per (in)cantare il cuore,  disseminando d’irresistibili seduzioni poetiche un’assurda trama di fatti, misfatti, antefatti?
Nell’opera appena andata in scena a Bologna, con regia di Paul Curran  ripresa da Oscar Cecchi, i canti <verticali>  descritti da Savinio risultavano purtroppo  orizzontali. “Tacea la notte placida”, “Deserto sulla terra”, “Il balen del suo sorriso”, “Ah sì, ben mio”, “D’amor sull’ali rosee” – stelle di sconcertante bellezza nel buio universo della vicenda- inanellati come in un semplice concerto, eseguiti all’insegna di un efficientismo scenico-vocale che parecchio dista dall’essere teatro. La delicatissima atmosfera del Trovatore, siderale e incandescente come la prima notte sulla Terra, trapanata dalla banalità di una regia che ha spostato in un Ottocento risorgimentale (ma senza il fuoco e l’anima del Risorgimento) la nera storia del Trovador di Gutiérrez, ambientata all’inizio del XV secolo.
Per fortuna dirigeva Renato Palumbo, volitivo e al pari accorto, con esiti estremamente pregevoli sul fronte orchestrale, nel tentare di condurre verso una sintesi ispirata, cioè verdiana, gli elementi vuoti e sparsi d’una messa in scena ambiziosa, ma di fatto ineloquente e avara nei confronti dei protagonisti, che davano l’impressione di occupare (non di vivere) lo spazio scenico sulla base di un’automatica successione di numeri con relativa attesa di applausi. Da qui, ad onta della musica, un’orizzontalità senza voli, senza emozioni.
Al debutto nel ruolo del titolo, Roberto Aronica: un Manrico di veritiero slancio tenorile e istintivamente sensibile, pure, a più intime e necessarie trepidazioni, credibile alfine. Onesta la prova di Maria José Siri (Leonora), fatta eccezione per un paio d’incontrollati strilli; crudele con stile Roberto Frontali nel ruolo del Conte. Animalesca e ululante, inappropriatamente carica e caricata l’Azucena di Andrea Ulbrich. Bene Luca Tittoto (Ferrando), ottimo il Coro forgiato da Lorenzo Fratini.
(foto Rocco Casalucci)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

Libro

Un saggio su Bartali, eroe mito del Novecento

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Pieveottoville

E' morta Renata Barbieri, «colonna» del volontariato

FONTANELLATO

Brucia la corte dei Boldrocchi: addio al recupero?

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

1commento

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

anteprima gazzetta

Sicurezza a Parma, il caso ora è politico: "Ma ai parmigiani interessa che si faccia qualcosa"

1commento

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

carabinieri

Salumi contraffatti: sequestri a Parma (Reggio e Piacenza) Video

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

GAZZAFUN

10 piazze della nostra provincia: in quale comune siamo?

ITALIA/MONDO

MILANO

Pedofilia: 6 anni e 4 mesi a don Galli

OMICIDIO-SUICIDIO

Uccide la madre e si getta da un ponte nel Reggiano

SPORT

EUROPA LEAGUE

Zampata di Higuain: il Milan stende il Dudelange

Serie C

Sospese fino a data da destinarsi le gare dell'Entella

SOCIETA'

STATI UNITI

Aragoste sedate con la marijuana prima di finire in pentola

dublino

Aereo tenta l'atterraggio: il vento costringe a riprendere il volo

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse