13°

25°

Spettacoli

SempreVerdi - Il Nabucco a Vienna

SempreVerdi - Il Nabucco a Vienna
Ricevi gratis le news
0

VIENNA

Elena Formica
Chissà come si chiamava. Era un suonatore d’organetto. Un giorno, lungo il tragitto fra l’Hotel Munsch e la Hofoper, Verdi incontrò questo pover’ uomo che faceva ascoltare, per le strade di Vienna, “La donna è mobile” da Rigoletto. Il Maestro gli gettò qualche moneta nel cappello, com’era suo costume. Però gli disse che quella “donna” era troppo mobile, che non andava suonata così in fretta. Kein Problem! L’indomani,  il suonatore non solo aveva obbedito e rallentato il tempo, ma si era appeso al collo un cartello con la scritta: “Allievo di Giuseppe Verdi".
Svelto come un napoletano questo austriaco o boemo o ungherese, la cui vita s’è incrociata per un attimo con quella del grande Maestro che a Vienna, nel 1875, dirigeva Aida. Trentadue anni  prima, giovane compositore pressoché sconosciuto al di là delle Alpi, Verdi aveva debuttato a Vienna con Nabucco. Non è dunque un caso che il Bicentenario Verdiano alla Wiener Staatsoper sia stato inaugurato, ora, con questo titolo.
La “prima”? Un successo, tanti applausi. Regia di Günter Krämer: da una parte gli Ebrei di una città dell’est Europa attorno al 1940, dall’altra un despota in abiti civili (per essere nazisti o antisemiti non occorrono uniformi). Due, per chi scrive, gli elementi di spicco: la direzione di Jesús López Cobos – tesa, nitida, scintillante - e l’interpretazione di Michele Pertusi nel ruolo di Zaccaria. Va detto subito, infatti, che il baritono Andrzej Dobber non s’è dimostrato un Nabucco all’altezza della situazione. Sia chiaro: la voce è potente, lo strumento è per certi aspetti raro; anche la prestanza fisica è ragguardevole, benché poco abbia a che vedere, nella fattispecie, con una vera, intensa “presenza” scenica. Si sono ravvisate, semmai, parecchie “assenze” in termini di gestione vocale e di senso del linguaggio, del personaggio, del dramma. Un “Nabuccone” robotico e legnoso: peccato. Il soprano Elisabete Matos (Abigaille) cantava per la prima volta alla Staatsoper. Ruolo arduo, il suo, affrontato con passione, seppur  giocando troppo spesso la carta dell’acuto formidabile (etimologicamente: “da paura”) forse per depistare dalla vacuità dei centri e da una certa fatica nei gravi. 
Il basso parmigiano Michele Pertusi è stato, anche per la cronaca, il trionfatore della serata. Su di lui, a scena aperta, una pioggia di “bravo!”. Un artista carismatico. Voce nobile, duttile, così naturale e nel contempo magica per la capacità di effettuare voli radenti sul suono (qui superlativo!) dell’orchestra , lanciandosi così senza forzature oltre se stessa, dentro alla musica, dentro all’avventura di questo giovane Verdi che non è “sangue e arena”, ma è già nervo, mente, parola. Quanto al resto, bene il coro; interessante la Fenena di Monika Bohinec; bravo assai il tenore Dimitrios Flemotomos (Ismaele).
 (foto: Wiener Staatsoper / Michael Pöhn)
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paola Di Benedetto dall'Isola al Grande Fratello: faccia a faccia con il suo ex Matteo

TELEVISIONE

Sexy Paola dall'Isola al Grande Fratello: faccia a faccia con il suo ex Matteo Foto Video

Mostra Sex & revolution

FOTOGRAFIA

"Fate l'amore!": dai "massaggiatori" ai film porno, la rivoluzione sessuale passo per passo Video Foto

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Foto dal profilo Twitter di Shalpy

TELEVISIONE

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

IL VINO

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Vende il camper, ma gli rifilano un assegno falso da 30mila euro

TRUFFA

Vende il camper, ma gli rifilano un assegno falso da 30mila euro

2commenti

INCHIESTA

Affitti, a Parma sono ancora tanti quelli che non pagano

1commento

MUSICA

Concerto del 25 Aprile, piazza Garibaldi si accende con i Baustelle Le foto

1commento

Via Farini

Ladro di cellulari incastrato dall'app

viabilità

Nuova rotatoria tra via Fleming e via Colli: via libera della Giunta

1commento

Hobby

Pezzali e i trattori, storia di un amore

Evento

Francobolli, monete e scatti dal passato in mostra a S.Pancrazio Foto

PARMA BASEBALL

400 giocatori in 60 anni di storia

Lutto

Addio a Sergio Alfieri, il partigiano «Felice»

INTERVISTA

Andrea Carè: «Davanti a Pavarotti mi tremarono le gambe»

Intervista

Jack Savoretti: «Fiero delle origini italiane»

evento

28 aprile (1 maggio) in Pilotta torna lo Street Food Festival

GAZZAREPORTER

Autobus in fiamme: l'incendio "in diretta" Video

1commento

tg parma

Azzannata da un pitbull e insultata per il velo: la denuncia di una donna a Parma Video

La proprietaria del cane se n'è andata dopo il violento episodio

6commenti

fidenza

Si sente male mentre è alla guida e provoca incidente: gravissimo 67enne

borgo gallo

L'accumulatore seriale ha «ridotto» così il palazzo in centro: le foto Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il 25 aprile e la memoria perduta degli italiani

di Michele Brambilla

LA BACHECA

Ecco 20 nuovi annunci per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

usa

Dopo 40 anni il dna incastra un serial killer in California

app

Europa, i minori di 16 anni non potranno accedere a WhatsApp Video

SPORT

CHAMPIONS

Il Real Madrid sbanca Monaco: 2-1 al Bayern

PARMA CALCIO

Verso Vercelli: Vacca torna in gruppo, si lavora per il recupero di Scavone Video

SOCIETA'

COPENHAGEN

Ergastolo all'inventore del Nautilus per l'uccisione della reporter

Gallery sport

Sbk di nuovo a Imola. La madrina? Aida Yespica Fotogallery

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A: come uno smartphone

2017: IL SORPASSO

La CO2 emessa dai benzina supera quella dei diesel

2commenti