17°

28°

Spettacoli

Mauro Pagani: "Quel Va' pensiero a Sanremo una emozione fortissima"

Mauro Pagani: "Quel Va' pensiero a Sanremo una emozione fortissima"
Ricevi gratis le news
1

Gabriele Balestrazzi

E' uno dei protagonisti più intelligenti e raffinati della musica italiana degli ultimi decenni. Mauro Pagani ha legato il suo nome all'unico vero e credibile esempio, esportato anche all'estero, di pop italiano: quella PFM emersa all'inizio degli anni '70 attraverso il famoso "Festival d'avanguardia e nuove tendenze" di Viareggio. Quarantadue anni dopo (e in mezzo ci sono state mille cose e mille emozioni fra le quali basterebbe citare la perla di Creuza de Ma con Fabrizio De Andrè...), Pagani ha guidato musicalmente una delle più apprezzate edizioni del Festival più noto della tradizione canora italiana: e il suo contributo non è certo stato meno importante di quello sul palco dell'accoppiata Fabio-Littizetto.

Ma a Sanremo, Mauro Pagani ha anche aggiunto alla sua carriera una nuova ed inedita esperienza, dirigendo in apertura di prima serata il Va' pensiero del Nabucco, eseguito dal Coro dell'Arena di Verona. E gazzettadiparma.it ha voluto raccogliere, attraverso un'intervista via mail, le "impressioni di febbraio", per parafrasare uno dei più celebri pezzi della PFM, di questo musicista per una volta prestato dal pop al melodramma. Ecco il testo dell'intervista:

Che sensazione è stata dirigere quel Va' pensiero in un contesto come il Festival di Sanremo?

L’emozione e' stata molto forte e, a volte, quasi incontrollabile. E’ innegabile che sentivo su di me l'enorme responsabilità di dirigere per la prima volta una delle arie più importanti della storia della musica classica italiana e mondiale.

Come spiegherebbe ai ragazzi del 2013, o comunque alle generazioni cresciute con tutt'altra musica, il fascino del melodramma verdiano tuttora rappresentato in tutto il mondo ? E al di là del Va' pensiero sanremese, come e quando Mauro Pagani ha incontrato Verdi nei suoi ascolti musicali e nel suo percorso?

Sono figlio di un eccellente musicista, anche se non professionista e ho avuto, quindi, il privilegio di venire in contatto sin da piccolo con la grande tradizione operistica italiana. Uno dei ricordi più belli che ho della mia infanzia è il suono del flauto di mio padre che nella stanza accanto provava e riprovava. Fondamentale, inoltre, è stato il ruolo dei miei nonni materni, autentici melomani, che non solo andavano a teatro ogni volta che se lo potevano permettere, ma che vivevano letteralmente immersi nella musica: tutte le volte che andavo a casa loro il grande giradischi che troneggiava al centro della sala era in funzione e diffondeva ovunque Verdi, Puccini e Donizetti.
Ai ragazzi di oggi dico: ascoltate e lasciatevi trasportare dalla musica senza pregiudizi. Tutto il resto verrà da solo.

Infine, è possibile che l'esperimento sanremese (poi seguito dalla serata con Daniel Harding) possa avere aperto una strada per  iniziative che, se ben studiate,  portino Verdi e  la musica lirica in genere a contatto con le grandi platee televisive di una prima serata ?

Credo che il pubblico naturale di una grande rete generalista come Rai 1 conosca da solo la grande bellezza e l'indiscutibile valore culturale della nostra grande tradizione operistica. Mi auguro, caso mai, che l'alta percentuale di ascolto "giovane" registrato dal Festival di Sanremo suggerisca e favorisca maggiori "incursioni" del repertorio classico nell'universo, spesso settario e ottusamente monocromatico delle trasmissioni dedicate ai giovani.

E a questo punto, proprio partendo dalle parole di Mauro Pagani, ci permettiamo di girare ai responsabili di Regio e Festival Verdi la proposta di un incontro parmigiano, rivolto soprattutto ai giovani, con questo protagonista e innamorato della musica, che potrebbe parlare di Verdi in una luce completamente diversa da quella tradizionale e non  meno colta ed efficace. E se fra gli obiettivi di un Festival Verdi c'è quello di perpetuare lo studio e la conoscenza del Genio di Busseto fra le nuove generazioni...

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Viva Verdi

    21 Febbraio @ 22.47

    Bravo Pagani....se rallentavi ancora un po', l'era 'na moviola.....mo va a cà a studiér....

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Sicurezza, stamane incontro al Viminale tra Pizzarotti, Casa e il sottosegretario Molteni

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

2commenti

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

1commento

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

Ambiente

Dall'Olio dà mandato ai legali per diffamazione (contro M5S Forlì)

lavori

San Prospero, il fosso sarà ripulito e coperto. E nascerà un (agognato) marciapiede

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

16commenti

38 anni dopo

Strage di Bologna: ultimo sopralluogo sulle macerie, poi l’analisi dei frammenti a Parma

CORCAGNANO

Piazza Indipendenza off limits, scattano le proteste

ROCCABIANCA

Profughi, soluzione alternativa a via Verdi

1commento

Fidenza

La carica dei 300 scolaretti dalla Collodi all'ex Agraria

CONSIGLIO COMUNALE

Un semaforo pedonale in viale Fratti

Sarà all’altezza del polo pediatrico

1commento

Fidenza

36enne apre conti bancari (veri) con documenti falsi: scoperta, denunciata e arrestata

tar

(Chiusura) Open shop di via Bixio, Comune condannato al risarcimento

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pietro Barilla, storia di un padre

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

ITALIA/MONDO

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

OLIMPIADI 2026

Il Governo: "La candidatura a tre è morta qui"

SPORT

serie d

Audace Reggio - S.Marino al Tardini? Pare improbabile...

USA

Giovane promessa del golf trovata morta sul campo in Iowa

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

NAPOLI

Il set di Gomorra al centro di una protesta degli inquilini

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design