16°

29°

Spettacoli

Battistoni e il Regio si lasciano

Battistoni e il Regio si lasciano
Ricevi gratis le news
3

Elena Formica

«Addio, senza rancor». Pazienza se non è Verdi. Tre parole dalla Bohème di Puccini - che comunque non è male - per riferire una notizia: l’interruzione del contratto, avvenuta prima della scadenza, che univa il Teatro Regio di Parma ad Andrea Battistoni in qualità di direttore principale ospite. Il giovane maestro veronese, classe 1987, è stato da poco nominato direttore principale ospite, per tre anni, del Teatro Carlo Felice di Genova. Al riguardo, così si è espresso Giovanni Pacor, sovrintendente del Carlo Felice: «Investire su un giovane e talentuoso direttore è investire sul futuro della musica nel nostro Paese. In accordo con l’Orchestra e il Coro del nostro teatro abbiamo voluto dare continuità a un felice rapporto che è maturato negli ultimi due anni e che guarda al prossimo triennio come un fecondo scambio di crescita artistica».
 Battistoni avrebbe dovuto dirigere I Masnadieri del prossimo Festival Verdi a Parma. Ma si è poi appreso che a salire sul podio sarà Francesco Ivan Ciampa, il quale aveva già diretto al Regio alcune repliche di Rigoletto (Festival Verdi 2012) e Nabucco (Stagione lirica 2013). L’ultima opera diretta da Battistoni al Regio è stata Stiffelio esattamente un anno fa. Titolo raramente eseguito, un’apprezzata produzione con Roberto Aronica protagonista. Per La battaglia di Legnano del Festival Verdi 2012, però, l’annunciato Battistoni era sparito a un certo punto dal cartellone. Venne comunicata un’improvvisa indisposizione. Al suo posto Boris Brott. «Il mio legame con Parma e con il Teatro Regio - dichiara Battistoni raggiunto per telefono - rimane forte ed è di grande affetto. Per il Regio, al di là di qualsiasi carica ufficiale, io ci sarò sempre. Questo teatro ha significato molto per me, per il mio lavoro, per la mia carriera e il rapporto con l’attuale direttore artistico Paolo Arcà, che nel recente passato mi ha invitato a dirigere al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino quando ne rivestiva la direzione artistica, è dei migliori, tanto che abbiamo già discusso di varie collaborazioni a Parma per il futuro».
 Dunque «nessuna rottura traumatica con il Regio», a sentire Battistoni, che presto dirigerà Tosca a Stoccolma, un concerto respighiano a Tokyo e La Traviata all’Arena di Verona. « Il Teatro Regio di Parma e il Maestro Battistoni - conferma Paolo Arcà - hanno ritenuto di interrompere in modo assolutamente consensuale, dopo la rinuncia di Battistoni a dirigere I Masnadieri, l’incarico di direttore principale ospite che sarebbe scaduto a fine 2013. Non si tratta di uno strappo, ma di una decisione assunta da entrambe le parti con spirito di amicizia e con la possibilità di collaborazioni future». Che dire? Le versioni combaciano. Sui motivi della rinuncia, Battistoni parla d’un «sovrapporsi di impegni». Un po’ generico. Ma in teatro usa così.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • chiara

    18 Aprile @ 09.48

    Che grave perdita per il teatro... e pensare che era ormai all'apice del successo: era già stato da Fazio ed aveva pubblicato un libro... ma per favore!!!!!

    Rispondi

  • francesca

    17 Aprile @ 14.56

    Non sarà una grande perdita , per fortuna che arrivano Ciampa e Beltramini

    Rispondi

  • carlotta

    16 Aprile @ 22.21

    Che grave perdita... Ah, ah, ah!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

DOMENICA 1

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

6commenti

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

12commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

6commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

3a giornata

Roma ko a Bologna, crisi nera. E quel Parma lì, chi l'avrebbe detto Risultati, classifica

MotoGp

Ad Aragon vince Marquez davanti a Dovizioso. Rossi solo ottavo

SOCIETA'

verona

Sciame di calabroni durante una gara podistica, in sette all'ospedale

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

LA PROVA

Kia Sportage diventa «Mild Hybrid»

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street