15°

26°

Spettacoli

24 giugno 1965: lo sbarco in Italia dei Beatles

24 giugno 1965: lo sbarco in Italia dei Beatles
Ricevi gratis le news
0

Luca Pollini

Anche se non è riportata in nessun libro di storia (e probabilmente mai lo sarà) il 24 giugno 1965 è una data storica per l’Italia: i Beatles arrivano per una mini tournée di soli 4 giorni. Da allora nel nostro Paese la musica, il costume e la cultura non saranno più gli stessi. 
Nel '65 in Italia, musicalmente parlando, si è parecchio arretrati: a spopolare in classifica sono i cantanti melodici prodotti da Sanremo; il massimo della trasgressione sono Rita Pavone, Patty Pravo, Gianni Morandi e gruppi definiti "beat" (chi più chi meno influenzati dai Beatles) come Camaleonti, Dik Dik, Equipe 84, New Dada. Questo spiega perché, nonostante i Beatles siano già un fenomeno mondiale, la stampa italiana li accoglie come «cavernicoli, zazzeruti, ragazzi coi capelli da donna» (Il Tempo) dopo essersi domandata «Non si capisce il delirio dei giovani per quattro menestrelli stranieri arrivati ieri in città, visto che Bobby Solo vende più dischi di loro» (La Notte). 
Il gruppo arriva a Milano la sera del 23 in treno reduci da un concerto in Francia e, nonostante l’ora, ad attenderli alla Stazione Centrale ci sono almeno tremila ragazzi. A organizzare il tour italiano è Leo Watcher, un giovane impresario appassionato di musica. È proprio lui che, vista la folla, riesce a far spostare il binario d’arrivo del treno con la complicità di un capostazione suo amico. Appena fuori dalla Stazione salgono su quattro Alfa Romeo 2600 Spider, una per ciascuno, che li porteranno all’Hotel Duomo. E le migliaia di fan dalla stazione si spostano all’ingresso dell’hotel, alcuni si sistemano con sacchi a pelo sotto la Galleria Vittorio Emanuele, che resta assediato fino alle prime luci dell’alba. Il 24 è il giorno dei concerti (uno al pomeriggio e uno alla sera): già a mezzogiorno all’interno del velodromo Vigorelli, presidiato dalla sera prima da migliaia di poliziotti, ci sono migliaia di fan. Il biglietto costa 1.000 lire per sedersi in tribuna, 750 l’accesso al prato dove  si sta in piedi, davanti al palco. Un palco poverissimo: realizzato con tubi Innocenti è arredato solo con la batteria di Ringo, tre altoparlanti e quattro faretti colorati. Alle 16,30 presentatori, il comico Lucio Flauto e l’attrice Rossella Como, annunciano l’inizio - e il programma - dello spettacolo. Prima dei Beatles, infatti, suonano supporter nostrani, alcuni illustri sconosciuti (e che resteranno tali anche dopo quell'esibizione) come Guidone e i suoi Amici, altri già più famosi, i New Dada o Fausto Leali, altri assolutamente fuori luogo, come Peppino di Capri. Alle 17,15 un boato - di soli 7.000 spettatori - accoglie l’ingresso del gruppo. Lennon azzarda un «Ciao» poi si gira, fa un cenno con la testa, e attaccano Twist And Shout. Alla fine del pezzo - cosa che si ripeterà per tutto il concerto - l'inchino. Nel pubblico si urla, si piange, si sviene, si balla. Cantano in tutto dodici pezzi, l’ultimo inchino - quello di congedo - è il più lungo. Poi un sorriso, un «ciao-ciao» con la mano e scendono di corsa dal palco dove le quattro Alfa Spider li riportano in hotel. Alla sera lo spettacolo è identico, cambia solo il numero di spettatori, che sono più del doppio, 19.000. Dopo Milano il tour procede per Genova e Roma. Non esistono dati ufficiali ma è stato calcolato che i Beatles in otto concerti totalizzarono poco meno di 55mila spettatori, niente se si pensa che Vasco Rossi o Ligabue fanno quasi più del doppio riempiendo gli stadi. Un bilancio comunque positivo, perché da quel momento l’Italia scopre che cos'è il rock e anche da noi comincia a cambiare radicalmente il modo di produrre e suonare musica. Appena i Beatles lasciano l’Italia (per non farci mai più ritorno) il maestro Gorni Kramer, famoso in quegli anni perché dirigeva l’orchestra della Rai in occasione della trasmissione musicale Canzonissima, commenta: «Tra vent'anni nessuno si ricorderà più di loro o dirà che hanno lasciato cose meravigliose». Parole che, come la mini tournée, loro malgrado sono passate alla storia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nadia Toffa per la prima volta senza parrucca

social network

La prima volta di Nadia Toffa senza parrucca: selfie con la mamma

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa

FESTE

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa Foto

Quanta Parma a Vinitaly (Guarda chi c'era)

manifestazione

Quanta Parma a Vinitaly (Guarda chi c'era)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

LA MOSTRA

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

Lealtrenotizie

Il pensionato e l'officina in nero: sequestro e multa da 10mila euro Video

via zanardelli

Il pensionato e l'officina in nero: sequestro e multa da 10mila euro Video

8commenti

FATTO DEL GIORNO

Strattonano un'anziana, la fanno cadere e la rapinano alla fermata del bus

2commenti

PARMA

Un logo per la Barilla, concorso al Toschi: ecco le studentesse premiate Foto

Un concorso per premiare i dipendenti con 25 anni di anzianità in azienda

polizia

Aggressione nella notte in via D'Azeglio

1commento

segnalazione

San Leonardo, bossoli di arma da fuoco sul marciapiede

3commenti

POLIZIA MUNICIPALE

Sequestrate 120 paia di scarpe e giubbotti contraffatti. Video: ecco come scoprire i falsi

Denunciati due senegalesi

1commento

carabinieri

Colpì il giardiniere a badilate: arrestato commerciante di Langhirano

1commento

ALLUVIONE

La Procura replica all'attacco di Pizzarotti: «Parole scomposte»

13commenti

bardi

Cade nel bosco mentre fa legna: soccorsi difficili per un 67enne ferito

CARABINIERI

Prima il furto all'Ikea, poi l'aggressione al cassiere: arrestato 30enne reggiano

E' divenuta esecutiva la condanna per rapina e lesioni nei confronti di un uomo per un episodio del novembre 2014

CALCIO

D'Aversa: "Il sistema di gioco si decide in base ai giocatori disponibili" Video

lutto

Addop a Maria Piovani, la "nonnina" di Marzolara

Vedova di Enrico Alfieri dal 1971, diceva spesso: «Se mi garantissero che quando muoio lo ritrovo di là, non ci penserei due volte»

reggio emilia

Cellulare rubato passa di mano, due denunciati a Montechiarugolo, due a Felino

Inchiodati grazie al tracciamento, ma il telefono è sparito

COLORNO

Dopo l'incidente scappa: «inchiodato» dalle telecamere

gazzareporter

Rissa fra ragazze: volano bottiglie di birra (e infrangono un portone)

Stazione

Chiude il piano dei senzatetto

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La crisi e l'alibi del voto regionale

di Luca Tentoni

NOSTRE INIZIATIVE

"Il terzo giorno": la mostra in 8 pagine speciali

ITALIA/MONDO

Genova

Cinque Terre, misteriosa macchia bianca in mare

TRAFFICO

Camion si ribalta in tangenziale a Milano, tondini sulla carreggiata: 5 feriti, traffico bloccato

SPORT

MOTOGP

Austin: Iannone il più veloce. Quarto Rossi

RUGBY

I giocatori delle Zebre allenano i piccoli giocatori Foto

SOCIETA'

usa

"Carrie" tifa per l'amica "Miranda" governatrice di New York

FOTOGRAFIA

Figure contro, la fotografia della differenza: mostra allo Csac Foto

MOTORI

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover

NOVITA'

Audi A7 Sportback: linea da coupé, qualità da ammiraglia