16°

28°

Spettacoli

Bignamini: "Cerco di creare il suono del mare"

Bignamini: "Cerco di creare il suono del mare"
Ricevi gratis le news
0

 Giuseppe Martini

Trentacinque anni, cremasco, una carriera all’interno dell’Orchestra Sinfonica laVerdi di Milano prima come clarinetto piccolo, poi come Direttore Assistente e da un anno come Direttore Associato della compagine diretta da Riccardo Chailly, Jader Bignamini è l’uomo sul podio del «Simon Boccanegra» che stasera aprirà il sipario scenico del bicentenario verdiano a Teatro Regio. Proibito chiedersi «chi è costui» perché in realtà è uno dei direttori del momento, lodato da Paolo Isotta (ed è tutto dire) e acclamato da critica e pubblico. Giovedì alle ore 18,30 chi scrive converserà con lui alla Feltrinelli, prima però, stasera, c’è il debutto del «Boccanegra». 
Prima volta al Regio di Parma – gli chiediamo – Sudori freddi?
«Sì è la prima volta al Regio ma sudori freddi non proprio, la tensione è quella normale, di solito sono impaziente al modo giusto e le esperienze accumulate aiutano a tenere i nervi saldi».
Ed è anche la prima volta con «Simon Boccanegra»: che colore ha pensato di dare all’orchestra per quest’opera?
«Guardi, il Boccanegra è un’opera davverso singolare, le voci sono maschie e scure, l’orchestra è densa, un po’ diversa dal solito Verdi. Ho cercato di creare soprattutto un suono che ricordi dall’inizio alla fine il mare. Fin dall’inizio l’atmosfera è quella, anche se nel Prologo ho cercato di rendere il suono leggero e scuro, perché le voci devono adeguarsi all’atmosfera notturna. Poi naturalmente ci sono situazioni più infiammate»
Per esempio la celebre scena del Consiglio, il momento celebrato del Verdi-politico 
«Sì, ma su questa scena il direttore non ha margini ampi di intervento: ha già scritto tutto Verdi. E del resto il momento politico non è secondo me quello fondamentale di quest’opera, che è invece incentrata sui rapporti psicologici fra i personaggi. Comunque mi sembra che dopo la generale di domenica il lavoro abbia dato i suoi frutti».
 A proposito, in che modo affronta una partitura d’opera? Oltre al testo si documenta anche storicamente, o cose del genere? 
«Parto sempre dalla parola, dal libretto. Lo leggo tutto, cerco di coglierne tutte le inflessioni e i particolari, mi documento sulla vicenda, l’analizzo nei dettagli, voglio sapere com’è dall’inizio alla fine. Poi passo alla partitura, che mi permette di comprendere anche i punti in cui intervenire con i cantanti e suggerire l’interpretazione tecnica».
Mi ricorda ancora di quella volta che sostituì il direttore acciaccato alla Verdi?
«Era il 13 marzo 2011, non posso scordare questa data. La direttrice Zhang Xian aveva un dolore al polso. Dopo il primo pezzo di Berio era in programma la Quinta di Mahler, e cinque minuti prima dell’inizio fui allertato che forse avrei dovuto salire sul podio perché la Xian non se la sentiva di dirigere Mahler. Salii e tutto andò bene. Avevo già fatto io le prove di lettura con l’orchestra e quindi ero preparato, ma l’emozione era comunque forte e da quel giorno la carriera è decollata».  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Giulia: «Volate oltre l'odio»

La Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

PARMA

Gervinho, che gol!

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

Assistenza pubblica

Trent'anni di automedica

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

governo

Pensioni: ipotesi quota 100 con 36-37 anni contributi

1commento

SPORT

il videocommento

Grossi: "La "fame" di vittoria funziona. La squadra ha dato cuore e polmoni" Video

Pallavolo

L'Italia perde con la Russia al quinto set, ma è già in final-six Foto

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"