14°

27°

Spettacoli

Bignamini: "Cerco di creare il suono del mare"

Bignamini: "Cerco di creare il suono del mare"
Ricevi gratis le news
0

 Giuseppe Martini

Trentacinque anni, cremasco, una carriera all’interno dell’Orchestra Sinfonica laVerdi di Milano prima come clarinetto piccolo, poi come Direttore Assistente e da un anno come Direttore Associato della compagine diretta da Riccardo Chailly, Jader Bignamini è l’uomo sul podio del «Simon Boccanegra» che stasera aprirà il sipario scenico del bicentenario verdiano a Teatro Regio. Proibito chiedersi «chi è costui» perché in realtà è uno dei direttori del momento, lodato da Paolo Isotta (ed è tutto dire) e acclamato da critica e pubblico. Giovedì alle ore 18,30 chi scrive converserà con lui alla Feltrinelli, prima però, stasera, c’è il debutto del «Boccanegra». 
Prima volta al Regio di Parma – gli chiediamo – Sudori freddi?
«Sì è la prima volta al Regio ma sudori freddi non proprio, la tensione è quella normale, di solito sono impaziente al modo giusto e le esperienze accumulate aiutano a tenere i nervi saldi».
Ed è anche la prima volta con «Simon Boccanegra»: che colore ha pensato di dare all’orchestra per quest’opera?
«Guardi, il Boccanegra è un’opera davverso singolare, le voci sono maschie e scure, l’orchestra è densa, un po’ diversa dal solito Verdi. Ho cercato di creare soprattutto un suono che ricordi dall’inizio alla fine il mare. Fin dall’inizio l’atmosfera è quella, anche se nel Prologo ho cercato di rendere il suono leggero e scuro, perché le voci devono adeguarsi all’atmosfera notturna. Poi naturalmente ci sono situazioni più infiammate»
Per esempio la celebre scena del Consiglio, il momento celebrato del Verdi-politico 
«Sì, ma su questa scena il direttore non ha margini ampi di intervento: ha già scritto tutto Verdi. E del resto il momento politico non è secondo me quello fondamentale di quest’opera, che è invece incentrata sui rapporti psicologici fra i personaggi. Comunque mi sembra che dopo la generale di domenica il lavoro abbia dato i suoi frutti».
 A proposito, in che modo affronta una partitura d’opera? Oltre al testo si documenta anche storicamente, o cose del genere? 
«Parto sempre dalla parola, dal libretto. Lo leggo tutto, cerco di coglierne tutte le inflessioni e i particolari, mi documento sulla vicenda, l’analizzo nei dettagli, voglio sapere com’è dall’inizio alla fine. Poi passo alla partitura, che mi permette di comprendere anche i punti in cui intervenire con i cantanti e suggerire l’interpretazione tecnica».
Mi ricorda ancora di quella volta che sostituì il direttore acciaccato alla Verdi?
«Era il 13 marzo 2011, non posso scordare questa data. La direttrice Zhang Xian aveva un dolore al polso. Dopo il primo pezzo di Berio era in programma la Quinta di Mahler, e cinque minuti prima dell’inizio fui allertato che forse avrei dovuto salire sul podio perché la Xian non se la sentiva di dirigere Mahler. Salii e tutto andò bene. Avevo già fatto io le prove di lettura con l’orchestra e quindi ero preparato, ma l’emozione era comunque forte e da quel giorno la carriera è decollata».  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Benny Benassi  ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza"

MUSICA

Benny Benassi ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza" Foto

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

PARMA

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

Cina

FOTOGRAFIA

Le città del futuro e le case come alveari: la Cina "mai vista" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

De André a  “Rimini”

IL DISCO

De André a “Rimini”

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Ambulanza

PARMENSE

Ancora sangue sulle strade: morti due uomini a Coltaro e Pastorello

In entrambi i casi, le auto sono uscite di strada

indagini

Alcol a bimba di 4 anni: famiglia denunciata per maltrattamenti

I protagonisti della vicenda abitano a Parma

2commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Due incidenti mortali in provincia: sulla Gazzetta il ritratto delle vittime

Le vittime sono Federico Miodini, che lascia due bimbi piccoli, e Luigi Bertolotti

tg parma

Mille persone a Corcagnano per ricordare Giulia Demartis Video

infortuni

Infermeria Parma calcio, cattive notizie per Munari e Lucarelli

3commenti

VERITA' CHOC

Il bimbo morto a 18 mesi aveva assunto metadone

5commenti

scomparso

Alla ricerca di Claudio: elicottero e squadre di terra a San Secondo e Cozzano

viabilità

Terrore in tangenziale Nord: auto contromano in corsia di sorpasso

2commenti

viale pasini

Parcheggio conteso: medico impugna spadino contro infermiere

3commenti

boretto

Spinto giù dalla finestra durante una lite: denunciato un 22enne residente a Parma

1commento

TRAVERSETOLO

Muore colpito alla testa da una fontana di cemento

2commenti

SORBOLO

Abbandona rifiuti: 50enne multato

Vigolante

Ladro in giardino, immortalato dalla telecamera

1commento

Centro Torri

Ruba bottiglie di liquore. Scoperto, se le beve

3commenti

gazzareporter

Tutti di corsa a... Langhirun Foto

INCIDENTI

Schianto in tangenziale nella notte: in quattro all'ospedale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La generazione che rinuncia a educare i propri figli

di Michele Brambilla

2commenti

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

NEW YORK

Stop alle auto a Central Park dopo un secolo Video

GIAPPONE

Morta la donna più longeva. Ora la seconda più anziana è in Toscana: ha 115 anni

SPORT

MOTOGP

Austin, domina Marquez. Iannone 3°, Rossi 4°. Dovizioso leader del Mondiale

1commento

TENNIS

Nadal trionfa a Montecarlo: è l'undicesima volta!

SOCIETA'

lutto

Morte di Avicii: "Non ci sono sospetti criminali"

low cost

Aerei, arrivano i sedili a forma di sella da cavallo per l'ultima classe Foto

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Bmw M2 Competion, 410 Cv più "democratici"

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover