-1°

12°

BASKET

Procaccini: "Saremo la sorpresa"

L'allenatore del Lavezzini analizza il campionato che inizia domani

Procaccini:
Ricevi gratis le news
0
 

Le attese sono sempre logoranti in qualsiasi campo della vita, ma ormai per il Lavezzini 2015-16 è soltanto questione di ore. Domani alle 14,15 le gialloblù esordiranno nell’Opening Day di Napoli contro Venezia e la tentazione di dire che tutto è pronto è davvero forte. Come emerge dalle parole del coach Mauro Procaccini.

Dopo un mese e mezzo di preparazione e l’avvio del campionato alle porte, quali si sente di dire possano essere le prospettive della squadra in questa stagione?

«Le nostre prospettive nascono dalla conferma di aver fatto bene in questo mese e mezzo di lavoro, con le ragazze che si sono impegnate al massimo ogni giorno ed hanno capito ciò che volevo fare. Poi ci vorrà del tempo per avere un migliore assemblaggio. Ma dal punto di vista tecnico e fisico sono stati 90 giorni importanti proprio guardando alle sopra citate prospettive».

Quali sono nel dettaglio, e considerando che le prime 12 vanno ai play-off, con la 13° e la 14° che retrocedono?

«Domanda logica perché quando si diceva in passato che l’obiettivo era quello di entrare nei play-off, erano le prime 8 a farlo. Stavolta se non ce la fai, retrocedi. Curioso! E allora dico che mi piacerebbe piazzarmi dietro quelle 5-6 squadre che sulla carta hanno un organico migliore del nostro. Penso a Schio e Ragusa, oggettivamente di un pianeta a parte, poi Venezia, Lucca, Napoli e forse S.Martino Lupari».

Ha citato Venezia, Lucca e Napoli che nell’ordine saranno le prime tre avversarie del Lavezzini, spaventato?

«Questo mai! Anzi il mio cervello si rifiuta ancora di pensare al calendario che ci ha programmato un vero inizio da brividi. Di queste avversarie ne prenderemo in considerazione una alla volta come è giusto fare».

Nella costruzione della squadra avete cercato di colmare le carenze della passata stagione, per esempio nel settore lunghe. Pensate di esserci riusciti?

«Credo ovviamente di sì. Poi sono il primo a dire che Ugoka e Brezinova sono due ragazze giovani con molti margini di miglioramento e bisognerà ricordarselo. Così come non sottovaluto l’importanza di Giorgi come terza lunga, proprio per quello che ci potrà dare in determinate situazioni. Credo che il nuovo Lavezzini sarà comunque una formazione più sbilanciata sulle esterne, diversa da quelle che ho allenato in passato. Tutti ricordano le mie squadre con atlete come Kireta. Non sarà così e il nostro centro titolare Brezinova non si trasformerà nel costante punto di riferimento delle scelte offensive. Vorrei e spero che questo fosse un gruppo in grado di correre e di farlo bene».

In precampionato sono emerse problematiche difensive, è d’accordo?

«In parte sì, non dimenticando che per me la difesa è importante. Però non è più la pallacanestro dei miei anni dove le regole e i modi di difendere erano standardizzati. Oggi ogni giocatrice ha le sue regole personali che fai fatica a indirizzare. Ci stiamo provando».

Quali sono le giocatrici da cui si aspetta qualcosa di importante?

«Paradossalmente chi non partirà in quintetto come Marangoni e De Pretto. Non voglio mettere pressione a loro, ma con quello che ci sapranno dare, diventeranno una chiave fondamentale dei nostri equilibri».

Ma davvero si vuole accontentare di un settimo-ottavo posto?

«Rimango realista e sarebbe sbagliato non esserlo. Diciamo che mi piacerebbe essere la sorpresa del campionato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'escursione in Appennino e il sorpasso azzardato vincono le iniziative "Gazzareporter". E ora... mandateci le "Curiosità parmigiane"

DAI LETTORI

Gazzareporter: vincono l'Appennino e il sorpasso azzardato. E ora, "Curiosità parmigiane" Foto

Sette calciatrici che vanno in... rete:  Sara Gama

L'INDISCRETO

Sette calciatrici che vanno in... rete

Via Reggio: il 14esimo compleanno del Jamaica Pub - Ecco chi c'era alla festa: foto

PGN

Via Reggio: il 14esimo compleanno del Jamaica Pub Ecco chi c'era alla festa: foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Antonia" la custode della tradizione di Parma

CHICHIBIO

"Antonia", la custode della tradizione di Parma

1commento

Lealtrenotizie

Il PalaRaschi tornerà ad avere 3000 posti

CANTIERE

Il PalaRaschi tornerà ad avere 3000 posti

SALA

Carabinieri da Csi: arrestano il ladro analizzando le tracce di sangue

Solo 11 nozze

A San Secondo non ci si sposa più

SOLIGNANO

Addio a Sandro Masotti

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Intervista

Roberto Tagliavini: «La gioia (e l'ansia) di tornare a Parma»

FIDENZA

Lorenzo, da «Quelli che il D'Annunzio» a Montalbano

Il personaggio

Laura Gemma Pioli, youtuber del grande calcio a Londra

La storia

Ermanno Cuoghi, lo «scudiero» di Niki Lauda

GUP

Alluvione 2014: "non luogo a procedere" per Pizzarotti. Il sindaco: "Cancellati 5 anni di attacchi" Video

Stessa decisione anche per i 4 dirigenti finiti sotto inchiesta

3commenti

via venezia

Pluripregiudicato ruba al supermercato: arrestato

1commento

Regione

Difesa del suolo e danni da maltempo: 115 interventi nel Parmense (più il Baganza)

anteprima gazzetta

Palasport (di nuovo) a 3mila persone: lavori in vista

Truffe

Finti spedizionieri derubano le aziende

allarme

Scialpi choc: "(Per il cuore) Ho rischiato di morire tre volte da gennaio" - Video

Elezioni

Candidati sindaci: ecco tutti i nomi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

«Sblocca cantieri»: Governo alla prova

di Stefano Pileri

LA CURIOSITA'

Le monetine da 1 e 2 centesimi del 2018: poche ma… costano

di David Vezzali

ITALIA/MONDO

ROMA

Bimbo immunodepresso torna a scuola: tutta la classe si è vaccinata

OLANDA

Preso Gokman Tanis, il killer del tram a Utrecht: tre morti. "Ha sparato per motivi familiari"

1commento

SPORT

SERIE A

Caso Icardi, Wanda Nara: "Vicini alla pace con l'Inter. Non è un problema di soldi"

PRIMA CATEGORIA

Fidenza, pareggio su rigore col Rottofreno Video

SOCIETA'

Molestie

Il #meetoo colpisce ancora: licenziato il capo degli studios della Warner

Musica

Al Bano chiede i danni all'Ucraina

MOTORI

ANTEPRIMA

Ecco T-Cross, il piccolo Suv di Volkswagen

MOTORI

Techroad: Dacia si veste di rosso (e costa solo 3 euro al giorno)