-2°

L'ADDIO A NECCO

C'era una volta l'Italia di 90º minuto. Fra campanili e strafalcioni

Quei volti, maschere di una rinnovata commedia dell'arte, entravano nelle case di tutti gli italiani

Luigi Necco    da Napoli:   il volto ironico  dell'Italia di 90º minuto
Ricevi gratis le news
0

Chiedimi cos’era 90° minuto. Parafrasando la canzone di Dalla-Morandi-Curreri, “Chiedi chi erano i Beatles”, che ragionava sui miti del nostro passato spiegati ai giovani, in morte di Luigi Necco, giornalista napoletano, volto famoso della Rai, scomparso a quasi 84 anni, ricordiamo una stagione indimenticabile del calcio, della televisione e della cultura italiana, quella di 90º minuto.

Necco ha raggiunto nella Spoon River di 90° Maurizio Barendson e Paolo Valenti che idearono (con Remo Pascucci) il programma e lo condussero, insieme, dal 27 settembre 1970 al 1976, quando rimase solo Valenti per gli anni d’oro (1990). Con loro, sulla collina, dormono Tonino Carino da Ascoli, con la sua vocina acuta e la pronuncia impossibile dei nomi stranieri; Marcello “Macello” Giannini da Firenze, burbero col vocione, una specie di Gino Bartali in salsa giornalistico-sportiva, “gli è tutto sbagliato, gli è tutto da rifare”; Piero Pasini da Bologna, vittima di un attacco cardiaco proprio allo stadio, mentre era impegnato in una radiocronaca per “Tutto il calcio minuto per minuto”.

Di quel gruppo, sono ancora vivi Giorgio Bubba da Genova che a chi gli chiedeva quale fosse la sua squadra del cuore tra Genoa e Samp rispondeva “i Vigili del Fuoco La Spezia, campioni d’Italia 1944”; Cesare Castellotti da Torino, famoso per i baffoni e le monumentali giacche color cammello che bucavano il video; Franco Strippoli da Bari che divenne sinonimo di “riporto” (“hai i capelli alla Strippoli”); Gianni Vasino da Milano che con Necco mise su un siparietto a colpi di “manite” mostrate all’uno e all’altro, dipendeva se vincevano le milanesi o il Napoli; Ferruccio Gard da Verona, ottimo pittore, che ora ritroviamo a “Quelli che il calcio”.

Su tutti vigilava Paolo Valenti, testimone spiazzato ma consapevole delle gaffe, degli strafalcioni, delle ironie, dei colpi di genio, delle sintassi traballanti. Le sue occhiate fulminanti valevano il prezzo dell’abbonamento Rai. Quello che molti ignoravano è che quasi tutti i giornalisti di Novantesimo erano prestati allo sport alla domenica. Durante la settimana facevano altro, inseguivano magistrati e politici, coprivano delitti, trovavano scoop.

Necco, tra i più colti del gruppo (realizzò oltre 300 documentari di archeologia, la sua passione), ironico e sempre alla ricerca del calembour, venne gambizzato il 29 novembre del 1981. Aveva raccontato che l’allora presidente dell’Avellino Antonio Sibilia e il brasiliano Jaury, andarono a omaggiare Raffaele Cutolo, capo della Nuova Camorra Organizzata durante il suo processo.

Novantesimo minuto, prima in lettere, poi in numero, fu uno dei grandi programmi della Rai del monopolio. “Non è mai troppo tardi” del maestro Manzi contribuì all’alfabetizzazione del Paese, 90° minuto cambiò il modo di vivere il calcio la domenica e insegnò agli italiani una serie di espressioni: la barba al palo, la partita dai due volti, il risultato a occhiali.
Una generazione intera cambiò abitudini. Alle 17.45/18 dovevamo essere tutti davanti a un televisore. Valenti e la sua banda non cucivano solo le fasi salienti delle partite, erano maschere di una commedia dell’arte. Recitavano a soggetto raccontando non solo il calcio, ma anche l’Italia che stava alle loro spalle. Spesso in carne e ossa, con i tifosi abbarbicati all’uomo con il microfono, gli occhi fissi nelle telecamere. Una volta, proprio a Necco, ad Avellino, urlarono una parolaccia che attraversò l’etere. Uno scandalo. Ora non se accorgerebbe nessuno. Si sentivano i dialetti, emergevano le diversità. Era una sorta di Campanile Sera, altro storico programma Rai (un quiz), in cui ognuno tirava l’acqua al proprio mulino, ma senza arroganza. Lo rimpiangiamo? Forse rimpiangiamo gli anni della nostra giovinezza. Diciamo che ricordiamo con affetto 90° minuto e la sua banda di provincia, ruvida e ruspante.
I servizi sportivi di adesso, dai giornalisti alle riprese, dal suono all’immagine, sono in HD, in tutti i sensi. Alle spalle, però, gli occhi di chi guarda in camera sono pessimisti e incattiviti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Shalpy sarà ospite di Amadeus a "Ora o mai più"

TELEVISIONE

Shalpy sarà ospite di Amadeus a "Ora o mai più"

Lucio Battisti: la sua «Avventura» parte dal Festival di cinquant'anni fa

Sanremo 1969

Lucio Battisti: la sua «Avventura» parte dal Festival di cinquant'anni fa

brad pitt & charlize theron

gossip

Brad Pitt e Charlize Theron stanno insieme (secondo la stampa inglese)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nino Frassica a Roccabianca, Amanda Sandrelli a Fidenza, aspettando Flashdance al Regio

VELLUTO ROSSO

Attesa per Flashdance al Regio

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Donna di 79 anni cade in bicicletta, condizioni gravi

torrile

Donna di 79 anni cade in bicicletta a Rivarolo: le condizioni sono serie Video

METEO

L'inverno avanza, da mercoledì neve a bassa quota

Ondata di aria artica con venti forti e calo temperature

A Bar Sport

Baraye (saluta Parma?): "Se dai qualcosa, qui sei ricambiato con affetto"

PARMA

Cerca di rubare vestiti in via Mazzini: 17enne denunciato dalla polizia Video

POLEMICA

Romagnosi, prof contro la civetta. «Ricorda l'aquila fascista»

17commenti

anteprima gazzetta

Immigrazione (numeri, analisi e storie) in calo in provincia di Parma

furto

San Secondo: ladri messi in fuga e fotografati da un passante

viabilità

Senso unico alternato sul sovrappasso di via Cremonese su A1 e Tav, a Viarolo

GUSTO

Il miglior gelato gastronomico d'Italia è di Ciacco (secondo Gambero Rosso)

Presentata la "Guida 2019": Sanelli a Salso mantiene il voto più alto, i tre coni

sanità

I sindacati dei medici sospendono lo sciopero del 25 gennaio

Colorno

Si introduce nell'oratorio. Il prete che lo allontana resta ferito

FIDENZA

Nel sottopasso con il rosso: 94enne (ubriaco) provoca un incidente

1commento

CARABINIERI

Sequestrati migliaia di integratori: controlli dei Nas di Parma a Bologna e Modena

Controlli dei militari anche a Bari

AUTOSTRADA

Incidente e veicolo in avaria in A1: mattinata difficile. A15: lavori in corso questa sera

CURIOSITA'

«5» e «10»: anche questi sono segnali stradali (rari) Foto

OLTRETORRENTE

Vandali in azione: nuove scritte sul muro del Marconi e in via Bixio Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Software anti-ladri: diamo tutti una mano

di Laura Frugoni

IL DISCO

Led Zeppelin I, quando la leggenda ebbe inizio Video

di Michele Ceparano

ITALIA/MONDO

tensioni

Frasi di Di Maio sulla Francia e l'Africa: scoppia un caso diplomatico. Parigi convoca l'ambasciatrice d'Italia

giallo

L'ombra della darknet sulla morte dello studente italiano a Parigi

SPORT

BASKET

Carpenedolo, i genitori ultrà insultano l'arbitro: l'allenatore ritira la squadra di 13enni

calcio

Il Milan espugna Marassi 2-0 e vola al 4° posto: curva Nord deserta per protesta Classifica

SOCIETA'

Evento tv

Celentano, apparizione lampo sul palco di "Adrian"

il caso

Luxuria spiega i transgender ai bimbi sulla Rai: esplode la polemica

MOTORI

ANTEPRIMA

Toyota, il nuovo Rav4 arriva a marzo

MOTORI

Citroën: ecco C3 Uptown, l'auto «pour homme»