21°

L'ADDIO A NECCO

C'era una volta l'Italia di 90º minuto. Fra campanili e strafalcioni

Quei volti, maschere di una rinnovata commedia dell'arte, entravano nelle case di tutti gli italiani

Luigi Necco    da Napoli:   il volto ironico  dell'Italia di 90º minuto
Ricevi gratis le news
0

Chiedimi cos’era 90° minuto. Parafrasando la canzone di Dalla-Morandi-Curreri, “Chiedi chi erano i Beatles”, che ragionava sui miti del nostro passato spiegati ai giovani, in morte di Luigi Necco, giornalista napoletano, volto famoso della Rai, scomparso a quasi 84 anni, ricordiamo una stagione indimenticabile del calcio, della televisione e della cultura italiana, quella di 90º minuto.

Necco ha raggiunto nella Spoon River di 90° Maurizio Barendson e Paolo Valenti che idearono (con Remo Pascucci) il programma e lo condussero, insieme, dal 27 settembre 1970 al 1976, quando rimase solo Valenti per gli anni d’oro (1990). Con loro, sulla collina, dormono Tonino Carino da Ascoli, con la sua vocina acuta e la pronuncia impossibile dei nomi stranieri; Marcello “Macello” Giannini da Firenze, burbero col vocione, una specie di Gino Bartali in salsa giornalistico-sportiva, “gli è tutto sbagliato, gli è tutto da rifare”; Piero Pasini da Bologna, vittima di un attacco cardiaco proprio allo stadio, mentre era impegnato in una radiocronaca per “Tutto il calcio minuto per minuto”.

Di quel gruppo, sono ancora vivi Giorgio Bubba da Genova che a chi gli chiedeva quale fosse la sua squadra del cuore tra Genoa e Samp rispondeva “i Vigili del Fuoco La Spezia, campioni d’Italia 1944”; Cesare Castellotti da Torino, famoso per i baffoni e le monumentali giacche color cammello che bucavano il video; Franco Strippoli da Bari che divenne sinonimo di “riporto” (“hai i capelli alla Strippoli”); Gianni Vasino da Milano che con Necco mise su un siparietto a colpi di “manite” mostrate all’uno e all’altro, dipendeva se vincevano le milanesi o il Napoli; Ferruccio Gard da Verona, ottimo pittore, che ora ritroviamo a “Quelli che il calcio”.

Su tutti vigilava Paolo Valenti, testimone spiazzato ma consapevole delle gaffe, degli strafalcioni, delle ironie, dei colpi di genio, delle sintassi traballanti. Le sue occhiate fulminanti valevano il prezzo dell’abbonamento Rai. Quello che molti ignoravano è che quasi tutti i giornalisti di Novantesimo erano prestati allo sport alla domenica. Durante la settimana facevano altro, inseguivano magistrati e politici, coprivano delitti, trovavano scoop.

Necco, tra i più colti del gruppo (realizzò oltre 300 documentari di archeologia, la sua passione), ironico e sempre alla ricerca del calembour, venne gambizzato il 29 novembre del 1981. Aveva raccontato che l’allora presidente dell’Avellino Antonio Sibilia e il brasiliano Jaury, andarono a omaggiare Raffaele Cutolo, capo della Nuova Camorra Organizzata durante il suo processo.

Novantesimo minuto, prima in lettere, poi in numero, fu uno dei grandi programmi della Rai del monopolio. “Non è mai troppo tardi” del maestro Manzi contribuì all’alfabetizzazione del Paese, 90° minuto cambiò il modo di vivere il calcio la domenica e insegnò agli italiani una serie di espressioni: la barba al palo, la partita dai due volti, il risultato a occhiali.
Una generazione intera cambiò abitudini. Alle 17.45/18 dovevamo essere tutti davanti a un televisore. Valenti e la sua banda non cucivano solo le fasi salienti delle partite, erano maschere di una commedia dell’arte. Recitavano a soggetto raccontando non solo il calcio, ma anche l’Italia che stava alle loro spalle. Spesso in carne e ossa, con i tifosi abbarbicati all’uomo con il microfono, gli occhi fissi nelle telecamere. Una volta, proprio a Necco, ad Avellino, urlarono una parolaccia che attraversò l’etere. Uno scandalo. Ora non se accorgerebbe nessuno. Si sentivano i dialetti, emergevano le diversità. Era una sorta di Campanile Sera, altro storico programma Rai (un quiz), in cui ognuno tirava l’acqua al proprio mulino, ma senza arroganza. Lo rimpiangiamo? Forse rimpiangiamo gli anni della nostra giovinezza. Diciamo che ricordiamo con affetto 90° minuto e la sua banda di provincia, ruvida e ruspante.
I servizi sportivi di adesso, dai giornalisti alle riprese, dal suono all’immagine, sono in HD, in tutti i sensi. Alle spalle, però, gli occhi di chi guarda in camera sono pessimisti e incattiviti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Dogman di Matteo Garrone è il candidato italiano agli Oscar

Cinema

Dogman di Matteo Garrone è il candidato italiano agli Oscar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

2commenti

Lealtrenotizie

A novembre la Guida Michelin farà brillare le sue stelle per la terza volta a Parma

16 novembre

Le "stelle" illuminano Parma: per il terzo anno la Guida Michelin sarà presentata al Regio

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

1commento

INCIDENTE

Autocisa, un'auto si ribalta in galleria: i soccorsi arrivano (anche) in elicottero Foto

MODENA

Pugni e testate alla capotreno sul Bologna-Parma: denunciata 26enne

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

MONTAGNA

Fungaiolo ferito in zona Prato Spilla

Il Soccorso alpino sta intervenendo

FONTANELLATO

Un cane in cerca del suo padrone vagava in A1: salvato dalla Polstrada

Il proprietario, un autotrasportatore di Alessandria, non si era accorto che il cane lo aveva seguito

CALCIO

Gobbi a Bar Sport: "A Napoli per tentare di fare punti" Video

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

2commenti

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

Archeologia

Torna alla luce l'antica Tannetum

MEDESANO

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

2commenti

FIDENZA

Fallimento Di Vittorio, Gli alloggi verso la vendita a una nuova coop

NUOVO PADIGLIONE

Barilla, il futuro è green

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

LAVORO

Commercio: alla domenica lavorano soprattutto le donne

MOTORI

Il Motor Show diventa Festival e trasloca da Bologna a Modena

SPORT

FORMULA 1

L'Alfa Romeo sceglie Giovinazzi: un italiano nel Circus dopo 8 anni

CALCIO

Doping: Giuseppe Rossi a processo, chiesto un anno di stop

SOCIETA'

Napoli

"Lo sposo è scappato con i soldi dei regali". Scoppia una rissa al matrimonio

1commento

Dagli Usa in Italia arriva il finto burger di carne

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

ANTEPRIMA

Ecco Tarraco, il Suv più grande di Seat